• Scarica l'app

Le “Tarantelle” di Clementino

Le “Tarantelle” di Clementino

Il rapper è stato ospite nei nostri studi

Clementino ha presentato in diretta su Radionorba il suo nuovo album Tarantelle preceduto dal singolo “Chi vuole essere milionario?” cantato con Fabri Fibra.
Il disco contiene 14 tracce: “Avevo bisogno di una pausa e ho scritto tanto davvero… poi per fortuna da settanta le ho ridotte a quattordici”.
Il titolo del disco è “tarantelle” e Clementino lo spiega dicendo che: “volevo un titolo che non si traducesse: tarantella si dice uguale in tutto il mondo e chi meglio di noi che conosciamo la tarante può  comprenderlo? Poi ha anche un doppio significato: io come chi è stato morso dal ragno ha bisogno di ballare per buttare fuori il veleno, tarantolato, devo buttare fuori così tanto veleno che ho in corpo che per farlo ho avuto bisogno di scrivere tante canzoni e poi perché tarantelle a Napoli vuol dire casini, guai e mi sembrava il titolo più bello. Poi i titoli dei miei precedenti lavori racconta la mia Napoli e il Sud”.
Sulla copertina del disco c’è Clementino a sedici anni: “E’ stata l’età in cui è cominciato tutto, quando ho ascoltato le prime canzoni rap e ho visto i murales ho deciso che avrei fatto quello che faccio ora”.
Clementino è felice e racconta che ha ricevuto tantissimi messaggi di complimenti per questo nuovo lavoro, cosa che lo ha davvero sorpreso.

Nel disco ci sono numerose collaborazioni a partire da cabri Fibra che Clementino definisce il suo fratello artista e che gli ha fatto da padrino, c’è Night rapper di Roma che stima molto e Genitaiz il suo preferito. Con Caparezza ha condiviso quella che lui definisce una “traccia super meridionale” e spiega la definizione così: “Io sono di Napoli, Caparezza della provincia di Bari, il tamburo è suonato dal salentino Daniele Durante direttore artistico della Notte della Taranta per cui abbiamo unito tutto il sud!”.

Come è nato il singolo “Chi vuole essere milionario?”. Racconta Clementino: “Nasce per l’esigenza di raccontare quel qualcosa che in un mondo dove si vive di apparenza e tutto si poggia sui like, vogliamo quella maglia che vediamo o quell’orologio tutti voglio avere soldi. C’è una rima di Fabri Fibra che dice: un milione per te è meglio o magari peggio, perché i soldi danno alla testa e se non li sai gestire magari vai a finire nel giro dei video poker, per esempio”.

Clementino conclude ricordando che il suo tour partirà dall’estero: suonerà ad Amsterdam il 21 giugno e poi Londra, Lisbona, Valencia, Madrid, Barcellona e, aggiunge: “Non vedo l’ora di farvi saltare durante il Battiti Live questa estate. Mi hanno appena confermato che ci sarò. L’ultima volta che ci sono venuto eravamo a Bari e quando ho fatto freestyle inserendo nel rap tutti i quartieri della città la gente si chiedeva come facessi a conoscere la città così bene. La verità è che sono stato fidanzato a Bari!”

Angela Tangorra