Covid - Pasquetta con i tuoi più che mai... - Radionorba
  • Scarica l'app

Covid – Pasquetta con i tuoi più che mai…

Covid – Pasquetta con i tuoi più che mai…

Si preparano in casa, anche con gli avanzi di Pasqua, i piatti di oggi. Tra i piatti piu’ gettonati di Pasquetta si classificano lasagne, salumi, formaggi, uova sode e le tradizionali grigliate in giardino o nel balcone

Le restrizioni dovute alla pandemia da covid cancellano le gite fuori porta anche quest’anno. Quasi 8 italiani su 10 festeggeranno il Lunedi’ dell’Angelo a casa propria, mentre appena il 2% lo trascorrera’ in viaggio, secondo un sondaggio condotto da SWG per Assoturismo Confesercenti in occasione delle festivita’ pasquali.
In particolare, a trascorrere la Pasquetta nella propria residenza sara’ il 76% degli italiani – il 78% nelle regioni del Mezzogiorno e delle Isole -, cui si aggiunge un 2% che la passera’ in una seconda casa di propria proprieta’. Contrariamente al detto popolare, sara’ certamente piu’ una Pasquetta ‘con i tuoi’ che ‘con chi vuoi’: l’11% passera’ la giornata a casa di parenti, mentre a casa di amici (senza violare norme) in media, si rechera’ solo il 3%, quota che sale al 6% nelle regioni del Nord Est.
Coldiretti segnala il boom del delivery: sono infatti oltre 40mila le famiglie che non hanno voluto rinunciare ai sapori della campagna portando l’agriturismo a casa grazie al servizio di consegna pasti a domicilio organizzato dagli agricoltori di Terranostra/Campagna Amica. Per effetto delle misure restrittive per l’emergenza Covid l’84% degli italiani ha scelto di consumare il pranzo del Lunedi’ dell’Angelo tra le mura domestiche mentre un 9% si e’ avventurato a casa di parenti e amici sfruttando le deroghe del Decreto. Tra i piatti piu’ gettonati di Pasquetta si classificano lasagne, salumi, formaggi, uova sode e le
tradizionali grigliate in giardino o nel balcone. Non mancano pero’ polpette, frittate di pasta o di verdure, pizze farcite, ratatouille e macedonia, ma anche colomba farcita da creme realizzate con la “cucina del giorno dopo” favorita dalla tendenza a ridurre gli sprechi in un momento di difficolta’. Il menu’ infatti in molti casi e’ a base degli avanzi della Pasqua per la quale gli italiani – conclude la Coldiretti – hanno
complessivamente speso 1,4 miliardi in prodotti tipici, vino e ingredienti delle ricette tradizionali fra pasta, carne, salumi, uova e formaggi.

Angela Tangorra