Ex carabiniere ucciso a Copertino, si indaga sulla vita privata - Radionorba
  • Scarica l'app

Ex carabiniere ucciso a Copertino, si indaga sulla vita privata

Ex carabiniere ucciso a Copertino, si indaga sulla vita privata

Una famiglia di San Donaci ascoltata in caserma

Si indaga soprattutto nella vita privata per far luce sull’omicidio dell’ex maresciallo dei carabinieri Silvano Nestola,  46 anni, ucciso ieri sera a colpi di fucile a Copertino, in provincia di Lecce. Una intera famiglia di San Donaci (Brindisi) è stata portata in caserma a Lecce dai carabinieri. I componenti del nucleo famigliare sono stati ascoltati come persone informate dei fatti. Ma al momento non ci sarebbero indagati. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti Nestola sarebbe stato freddato all’esterno dell’abitazione della sorella, dove era andato a cena. A sparare sarebbe stato un uomo che poi, secondo le prime testimonianze, si è allontanato a piedi.  Almeno sette i colpi di arma da fuoco esplosi, alcuni contro l’auto del carabiniere, congedato pochi mesi fa per motivi di salute.

Mauro Denigris