• Scarica l'app

Mafia Gargano, intervista al vice ministro Bubbico: “Possibili infiltrazioni mafiose nella politica locale, presto sviluppi”.

Mafia Gargano, intervista al vice ministro Bubbico: “Possibili infiltrazioni mafiose nella politica locale, presto sviluppi”.

“Verificheremo anche eventuali infiltrazioni della mafia foggiana nell’economia legale e nelle istituzioni locali, nei prossimi giorni ci aspettiamo sviluppi”. Lo ha detto a Radionorba il vice ministro dell’Interno, Filippo Bubbico, intervenendo sull’emergenza criminalità nel foggiano dopo la strage mafiosa di San Marco in Lamis.

L’invio dei rinforzi a presidio del territorio – ha detto Bubbico – serve a dare sicurezza ai cittadini e agli imprenditori taglieggiati perché denuncino tutto, liberandosi dal giogo della criminalità”.

“Attualmente – ha continuato Bubbico, parlando dell’offensiva decisa da Ministero dell’Interno dopo la strage – registriamo risultati molto interessanti, quel territorio va bonificato dalle presenze criminali che per troppo tempo sono state anche coperte da una certa indifferenze dai cittadini taglieggiati: è giunto il momento di ribellarsi, lo Stato sta facendo la propria parte e sicuramente avremo altri sviluppi nei prossimi giorni”.

 

Vi risultano infiltrazioni dei clan mafiosi nell’economia legale e nella politica locale? 

“Questo è un problema presente in generale nelle zone controllate dalle mafie, sul Gargano questo problema sarà approfondito, saranno fatte tutte le analisi, va interrotto qualunque tipo di relazione tra organizzazioni mafiose e istituzioni locali. La mafia agisce in questo modo, le organizzazioni criminali puntano a infiltrare le istituzioni, è ragionevole pensare che possa accadere anche lì, è necessario scuotere le coscienze di tutti perché ci sia una ribellione al dominio criminale e ripristinare la libertà per gli imprenditori onesti”.

 

Ma di chi è la colpa della sottovalutazione del fenomeno mafioso nel foggiano?

Quando ci sono fenomeni di sottovalutazione della presenza criminale e mafiosa le responsabilità sono un po’ di tutti, vanno ricercate in ogni direzione per questo oggi  è importante cogliere questo momento, questa reazione forte delle istituzioni, della magistratura per chiamare i cittadini a fare la propria parte”.

Sulla missione affidata ai 192 uomini delle forze dell’ordine che da domani (mercoledì 16 agosto) daranno man forte sul Gargano, Bubbico ha spiegato che si tratta di accentuare “il controllo e il monitoraggio delle organizzazioni criminali, che creano paura, tutto questo potrà indurre i cittadini e gli imprenditori che sottostanno al giogo criminale a liberarsene, denunciando”.

Maurizio Angelillo