Mario Venuti e le cose belle della vita: danza gusto e sesso

Su Radionorba ha presentato il suo “Motore di vita” – Foto e video

La magia della musica è che può prendere la forma che si vuole, è quella chiave universale che apre le porte dei sentimenti“. Così parla Mario Venuti in uno dei momenti della sua intervista su Radionorba per presentare il suo disco.
“Motore di vita” è il titolo del suo album “che riscopre la parte più terrena e sensoriale di noi“, dice Mario. “Bisogna pur che il corpo esulti…dice una celebre frase e noi invece tendiamo spesso a mortificare il corpo. Basti pensare che la prima forma di comunicazione dell’uomo è stata la danza insieme alla musica. Solo dopo l’uomo ha scoperto che esisteva anche l’agricoltura. Danza e musica sono due elementi parte di noi. Nel mio disco ci sono canzoni che parlano di danza, di gusto, di sesso e di tutte quelle cose buone della vita!”
Mario si è messo a nudo anche sulla copertina del disco: “Mi sono fatto fotografare nudo, omettendo le parti intime, ovviamente, ma mi piaceva l’espressività del corpo. Certo che c’è anche una componente narcisistica, ma noi spesso ci nascondiamo con i vestiti che indossiamo, soprattutto noi in Italia che viviamo nel paese della moda ci rappresentiamo attraverso i vestiti che portiamo. Posare così come mamma ci ha fatto mi piaceva molto per comunicare bene quella che era l’intenzione del titolo del disco”.

“Caduto dalle stelle” è il singolo che ascoltiamo in radio in questo periodo. Di questa canzone Mario dice: “E’ un pezzo dalle sonorità dance house anni 90, la mia preferita. Il testo ha dettato questo groove e la voglia è di comunicare questa riscoperta del corpo: la frase del testo “il corpo guida l’anima” è stata il motore che ha acceso il disco il concept dell’album: ogni tanto bisognerebbe posare la testa. Noi tendiamo a scindere in maniera netta corpo e mente ma non è così e gli orientali lo sanno benissimo, anche perchè hanno dei termini che definiscono in una parola unità di corpo e mente. Noi sappiamo che sono in relazione e si influenzano ma sono un tutt’uno“.
Mario è molto attento anche alla realizzazione dei video che accompagnano le sue canzoni come il video di “caduto dalle stelle” : ” Sono sempre molto attento ai video e a questo in particolare. Il soggetto è di Ottavio Cappellani e con il regista che lo ha diretto ho fatto cinque o sei video, tra cui “crudele”. Mi trovo bene con lui e mi piace il suo modo di catturare la realtà e mi sembra giusto anche per il mio modo di fare musica sottilmente ironico e non sopra le righe. Nel video i personaggi compiono un percorso di liberazione e cambiamento e si lasciano andare: cambiano i vestiti e finalmente all’insaputa uno dell’altro si ritrovano nello stesso locale dove avvengono dei movimenti incrociati …”
Nel disco trova spazio “Lasciati amare” dolcissima canzone d’amore che Mario descrive così: “Mi è piaciuto cambiare punto di vista. In genere le canzoni d’amore sono delle richieste, mentre qui l’amore è attivo: io ti amo, se mi ami bene se non mi ami io ti amo lo stesso e ti chiedo se ti lasci amare… non devi fare niente perché faccio tutto io”.
Mario Venuti sta girando l’Italia per incontrare i suoi fan negli appuntamenti instore e alla domanda se tornera’ a trovarci presto risponde: “Sì, vengo a Battiti“.

Angela Tangorra