Ascolta Guarda

Copernicus: il 2022 è stato l’anno più secco in Europa dalla seconda metà dell’800

Il 2022 è stato l’anno più secco in Europa dalla seconda metà dell’800: al primo posto per estensione delle aree colpite
dalla siccità, al secondo posto per riduzione della portata dei fiumi. Lo rivela il rapporto annuale di Copernicus, il servizio Ue di osservazione della Terra, “European State of the Climate 2022”, secondo cui “le temperature medie in Europa negli ultimi 5 anni, dal 2018 al 2022, sono state di 2,2 gradi Celsius sopra i livelli pre-industriali 1850-1900”.

“Il 63% dei fiumi europei l’anno scorso è stato al di sotto della media 1991-2020 – si legge nel rapporto – ed è stato il sesto anno consecutivo di portate sotto la media per i corsi d’acqua del continente”. Nell’inverno 2021-2022, gran parte dell’Europa ha avuto meno giorni di neve della media, in molte regioni per meno di 30 giorni. In primavera, le precipitazioni sono state sotto la media in molte zone, con il mese di maggio meno piovoso della storia. La mancanza di neve invernale e l’estate calda hanno portato a una perdita record di ghiaccio dai ghiacciai delle Alpi, più di 5 km2. La scarsità di piogge è continuata nell’estate, con ondate di calore eccezionali, che hanno portato a siccità estesa e prolungata. Secondo Copernicus, il Sud dell’Europa ha avuto il numero più alto mai registrato di giorni con “stress termico molto forte”, e il trend in tutta Europa è in crescita.
Unico aspetto positivo, nel 2022 la quantità di radiazione solare ricevuta dal continente è stata la più elevata in 40
anni, con un trend in crescita nello stesso periodo. La velocità del vento sul territorio europeo l’anno scorso è stata in linea con la media degli ultimi trent’anni. Ma questo vuol dire che è stata sotto la media nell’Europa occidentale, centrale e nordorientale (la maggior parte del territorio) e sopra la media soltanto in quella orientale e sudorientale.

L’anno scorso è stato il secondo anno più caldo mai registrato in Europa da quando ci sono rilevazioni scientifiche: 0,9 C sopra la media storica 1991-2020, record superato solo dal 2020. Il 2022 ha avuto l’estate più calda mai registrata: 1,4 C sopra la media trentennale. A livello mondiale, gli ultimi 8 anni sono stati i più caldi mai registrati, e le concentrazioni di gas serra hanno raggiunto il livelli più alti mai rilevati dai satelliti: 417 parti per milione per l’anidride carbonica e 1.894 parti per miliardo per il metano. Nel 2022 la temperatura media nel mondo è stata 1,2 gradi sopra i livelli pre-industriali. L’Accordo di Parigi del 2015 sul clima prevede di mantenere la temperatura sotto 2 gradi dalla media pre-industriale 1850-1900, e la Cop26 di Glasgow ha abbassato questa soglia a 1,5 gradi.

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

I Megara rappresenteranno San Marino all’Eurovision

Loredana Bertè si è classificata seconda. I Jalisse vincono il premio per il miglior look

Chiara Ferragni: “Faccio fatica a mostrare le mie fragilità. Ora la mia priorità è difendere la famiglia”

L’influencer parla per la prima volta in una intervista al Corriere della Sera dopo le inchieste che la riguardano e dopo le voci della presunta…

Sport

L’Inter strapazza il Lecce: 4-0 al Via del Mare, giallorossi mai in partita

Vince anche la Juventus al 95’, Napoli beffato a Cagliari

Rugby, Sei Nazioni: il palo nega all’Italia una storica vittoria in Francia

Finisce in parità, ma pesa il calcio sbagliato a tempo scaduto

Leggerissime

 
  Diretta

Top News

Piantedosi sta con Mattarella e promette chiarezza sulle manganellate agli studenti. Salvini difende gli agenti: chi li attacca è delinquente

Condivide le parole del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, e precisa che le regole sulla gestione dell’ordine pubblico non sono cambiate. Così il ministro dell’Interno,…

G7 in Ucraina, confermato l’appoggio a Kiev. Meloni firma accordo per la sicurezza con Zelensky

“Noi leader del G7 ci siamo incontrati oggi con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky per riaffermare il nostro incrollabile sostegno all’Ucraina e rendere omaggio ancora…

Il corpo di Navalny restituito alla madre

Il cadavere del dissidente russo Alexei Navalny è stato consegnato alla madre. La portavoce, Kira Yarmysh, ha scritto su X che il corpo di Navalny…

Cariche sugli studenti, Mattarella chiama il Ministro Piantedosi: “I manganelli sono un fallimento”

Non si placano le polemiche dopo gli scontri tra polizia e manifestanti avvenuti  ieri a Pisa e Firenze durante i cortei degli studenti per la…

Locali

Fasano, crolla facciata di un edificio disabitato a causa della pioggia

Parte di una facciata di un antico edificio disabitato in centro a Fasano è crollata a causa delle abbondanti piogge che nelle ultime ore si…

Matino colpisce un raccattapalle del Sudtirol, poi si scusa sui social network

Forti critiche per il difensore del Bari Matino. A Bolzano, nei minuti di recupero, ha colpito al petto un raccattapalle, che gli aveva restituito lentamente…

Cerignola, incendio in appartamento. Ferito il proprietario

A Cerignola, in provincia di Foggia, un uomo di 50 anni è rimasto ferito in un incendio scoppiato in casa sabato sera. E’ stato trasportato…

La pioggia salva i raccolti, ma si teme per il rischio idrogeologico

L’ondata di maltempo può salvare la stagione degli agricoltori, in un inverno mite e secco. Tuttavia, c’è apprensione per i danni al territorio. Secondo quanto…

Made with 💖 by Xdevel