Ascolta Guarda

Avrebbe rivelato a Lerario la presenza di cimici in ufficio, indagato giornalista della Giunta regionale pugliese

L’ex capo della Protezione Civile regionale è in carcere dal 23 dicembre per corruzione

Un giornalista del servizio stampa della Giunta regionale pugliese, Nicola Lorusso, è indagato per concorso in rivelazione e utilizzazione di segreto d’ufficio e favoreggiamento personale ed è stato perquisito dalla Guardia di Finanza di Bari. Avrebbe rivelato all’ex capo della Protezione Civile pugliese, Mario Lerario, la presenza nel suo ufficio di cimici, aiutandolo così a eludere le indagini. A sua volta, il giornalista, avrebbe ricevuto l’informazione da un pubblico ufficiale. Lerario, che dal 23 dicembre è in carcere con l’accusa di corruzione, successivamente avrebbe fatto rimuovere le microspie.

Gli inquirenti sospettano che Lorusso, “informato da un pubblico ufficiale al momento non identificato dell’esistenza di un decreto che autorizzava intercettazioni ambientali in tre uffici della Regione, lo abbia rivelato a Lerario aiutandolo così a eludere le investigazioni della polizia giudiziaria”. La Guardia di Finanza ha perquisito casa, ufficio e auto del giornalista, sequestrando supporti informatici, pc e telefoni cellulari “al fine di verificare – si legge nel decreto di perquisizione – se nei giorni precedenti rispetto al rinvenimento delle cimici, Lorusso abbia intrattenuto chat o effettuato chiamate voip con individui che, come dichiarato nel corso della conversazione, gli abbiano fatto leggere il decreto dispositivo delle intercettazioni ambientali in tre stanze”.
La conversazione alla quale si fa riferimento è del 3 settembre scorso. Lorusso, nell’ufficio di Lerario, avrebbe detto di aver letto un atto investigativo riservato. Quello stesso giorno, nel medesimo ufficio, due uomini avrebbero disattivato i microfoni e, certi di averli rimossi tutti, avrebbero detto “Di’! E’ tutto staccato!”.
Nel dialogo intercettato, i due facevano esplicito riferimento a Lerario. Due mesi dopo erano ancora alla ricerca di microspie, in controsoffitti e pareti, nei condizionatori, in bagno, rassicurando che quella operazione di bonifica l’avrebbero ripetuta periodicamente. “Probabilmente il maresciallo si è venuto a mettere qua”, avrebbe detto, a novembre, Lerario al suo collaboratore Antonio Mercurio, anch’egli indagato nella più ampia indagine che coinvolge l’ex dirigente e sei imprenditori, relativa alla realizzazione dell’ospedale Covid nella Fiera del Levante di Bari e altri appalti affidati negli ultimi anni dalla protezione civile regionale e ora al vaglio non solo della magistratura penale, ma anche di una task force interna alla Regione.

Gianvito Magistà

Musica & Spettacolo

Musica in lutto, addio a Meat Loaf

Il cantante aveva 74 anni. L’annuncio della moglie su Facebook

Adele in lacrime annuncia la cancellazione del suo show a Las Vegas

“Metà della mia squadra ha il covid. Lo show non è pronto”. E i fan si arrabbiano

Sport

Serie A, due gare a rischio per Covid

Annullata a Salerno la conferenza di Colantuono 

Calciomercato, nuove regole sui prestiti a partire da luglio. Previste limitazioni per i club

L’obiettivo della Fifa è quello di far crescere e valorizzare i giovani

Leggerissime

Il caffè espresso italiano candidato a patrimonio Unesco

È buono se preso da soli o in compagnia, un po’ meno se bevuto a tarda sera. Il caffè in Italia è in ogni caso…

Nel weekend arriva il freddo dalla Russia

L’inverno tornerà con piogge e nevicate anche a quote basse

 
  Diretta

Top News

Scuola, la “carica” dei genitori per cambiare le regole sulle quarantene. Oggi il vertice dei ministri della Sanità dei Paesi Ue

Ha raggiunto 15mila firme una petizione lanciata sulla piattaforma online Change.org per cambiare le quarantene a scuola. Nella petizione, diretta al Ministro della Salute, Roberto…

Certificazione verde, anche nelle attività essenziali controlli a campione. Nelle prossime ore la firma del presidente del Consiglio

È in arrivo il nuovo Dpcm sulla certificazione verde. Non servirà il super green pass per entrare negli alimentari e in farmacia, mentre sta facendo…

Covid, l’Austria introduce l’obbligo di vaccino. È il primo Paese europeo a farlo, in vigore dal 4 febbraio

Il parlamento austriaco ha approvato l’introduzione del vaccino obbligatorio contro il covid-19 ed è il primo Paese europeo a farlo. L’approvazione con la maggioranza necessaria…

Lettera di minacce al ministro del Lavoro Orlando. All’interno anche una sostanza su cui sono in corso analisi

Il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, ha ricevuto stamattina una busta con una lettera di minacce. Il pacchetto è stato consegnato al Ministero del Lavoro…

Locali

Morto l’ex senatore aviglianese Romualdo Coviello. Speranza: “Indelebile il suo impegno per le aree deboli”

E’ morto la notte scorsa, a Roma, all’età di 81 anni, l’ex senatore Romualdo Coviello. Nato ad Avigliano (Potenza) l’8 maggio 1940, nel 1987 fu…

Casa in fiamme a Gallipoli, in salvo una famiglia e il cane

Una famiglia composta da padre, madre e due figli, rimasta intrappolata dalle fiamme sul balcone della propria casa nel centro storico di Gallipoli, nel Salento,…

Coppa Italia, il Lecce si ferma agli ottavi. La Roma rimonta e vince 3-1

Prima il vantaggio, poi la rimonta subita. Si ferma agli ottavi il cammino del Lecce, battuto per 3-1 all’Olimpico dalla Roma, che nel prossimo turno…

Inchiesta sulla Protezione Civile pugliese, Lerario sosteneva di aver inventato una nuova procedura d’appalto. “ Se stava un maresciallo, sarebbe impazzito”

Emergono dettagli sull’inchiesta per corruzione che ha portato all’arresto di Mario Lerario, l’ex capo della Protezione Civile pugliese. In una intercettazione, Lerario sostiene di aver…

Made with 💖 by Xdevel