Ascolta Guarda

Calcio: Tottenham-Conte, cronaca di un addio annunciato. Il tecnico salentino: “Non siamo una squadra”

Lo sfogo: “Undici giocatori che giocano per loro stessi”

L’addio di Antonio Conte al Tottenham era dato per probabile a fine stagione, ma a far precipitare le cose, e a sancire una separazione da molti ritenuta inevitabile e ora avvenuta, è stato il duro sfogo del tecnico del 18 marzo scorso dopo il pareggio per 3-3 dei suoi con il Southampton. In quella occasione Conte aveva parlato di “undici giocatori che
giocano per loro stessi. E i tifosi si meritano molto meglio di così”.

“Se vuoi diventare una squadra forte, che gioca per vincere, devi metterci il desiderio, devi aiutare i compagni,
avere il fuoco negli occhi – aveva aggiunto – e mostrarlo in ogni momento”. “Sotto questo punto di vista siamo peggiorati rispetto alla scorsa stagione: se avessimo avuto questo fuoco dentro non saremmo usciti dalla FA Cup contro una squadra di Championship che ha fatto giocare i giovani – aveva detto ancora – il club deve prendersi le sue responsabilità quando sbaglia il mercato. Ma i giocatori? In questo club è già successo in passato con altri allenatori questo atteggiamento: è ora che i giocatori si prendano le loro responsabilità, altrimenti non ha senso parlare di Europa e questa stagione non può che finire molto male”.
Poi Conte aveva negato che sulle performances dei suoi avesse potuto influire l’incertezza sul suo contratto in scadenza a fine stagione. “Sono scuse, tutte scuse – aveva commentato – continuate a tirare fuori questo argomento e darete solo altri alibi ai giocatori. Ma siamo professionisti, il club ci paga tanti soldi. E per me è inaccettabile che i giocatori non mostrino senso di appartenenza, voglia di lottare per la squadra, voglia di lavorare per migliorare, anche dal punto di vista mentale. Per me tutto questo è inaccettabile perché è la prima volta in carriera che mi capita. Le mie squadre di solito sono molto stabili, questa invece quando va in campo è spaventata, convinta che tutto possa succedere soprattutto in negativo. È il momento di dire la verità, di dire le cose come stanno, di dire che qui al Tottenham non sono abituati a giocare per qualcosa di importante, che preferiscono giocare senza pressione. È già successo prima, ma per me è inaccettabile. E deve esserlo anche per i tifosi. Se siamo questi è inutile parlare di Champions League: non abbiamo lo spirito, non siamo una squadra. Così siamo da decimo posto”.

Conte lascia il Tottenham con effetto immediato, a dieci giornate dalla fine della Premier League. In un comunicato il club londinese specifica che l’accordo per l’addio al tecnico è stato “consensuale”. La squadra è stata affidata all’assistente di Conte, Christian Stellini, fino al termine della stagione.
“Abbiamo ancora 10 partite di Premier League e dobbiamo lottare per un posto in Champions League – le parole del presidente degli Spurs, Daniel Levy – dobbiamo rimanete tutti uniti. Tutti devono fare un passo avanti per garantire il massimo risultato”.

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

I Megara rappresenteranno San Marino all’Eurovision

Loredana Bertè si è classificata seconda. I Jalisse vincono il premio per il miglior look

Chiara Ferragni: “Faccio fatica a mostrare le mie fragilità. Ora la mia priorità è difendere la famiglia”

L’influencer parla per la prima volta in una intervista al Corriere della Sera dopo le inchieste che la riguardano e dopo le voci della presunta…

Sport

L’Inter strapazza il Lecce: 4-0 al Via del Mare, giallorossi mai in partita

Vince anche la Juventus al 95’, Napoli beffato a Cagliari

Rugby, Sei Nazioni: il palo nega all’Italia una storica vittoria in Francia

Finisce in parità, ma pesa il calcio sbagliato a tempo scaduto

Leggerissime

 
  Diretta

Top News

Ex Ilva, Quaranta ai sindacati: “Prima cosa la messa in sicurezza di impianti e lavoratori”. Le sigle chiedono di fare presto

Al lavoro da subito, il neo-commissario straordinario di Acciaierie d’Italia, Giancarlo Quaranta, ha incontrato oggi i sindacati a Taranto. “Il commissario ci ha detto che…

Arriva da ottobre la patente a punti per la sicurezza sul lavoro

Arriva dal primo ottobre 2024 la patente a punti per la sicurezza sul lavoro. Lo prevede la bozza del decreto Pnrr, atteso oggi in Consiglio…

Piantedosi sta con Mattarella e promette chiarezza sulle manganellate agli studenti. Salvini difende gli agenti: chi li attacca è delinquente

Condivide le parole del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, e precisa che le regole sulla gestione dell’ordine pubblico non sono cambiate. Così il ministro dell’Interno,…

G7 in Ucraina, confermato l’appoggio a Kiev. Meloni firma accordo per la sicurezza con Zelensky

“Noi leader del G7 ci siamo incontrati oggi con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky per riaffermare il nostro incrollabile sostegno all’Ucraina e rendere omaggio ancora…

Locali

Voto di scambio e mafia, terremoto giudiziario a Bari: oltre cento arresti. Amtab in amministrazione giudiziaria

Bufera a Bari per presunti scambi politico-mafiosi. Sono 130 gli indagati, di cui 110 arrestati, stamani nell’operazione della polizia, coordinata dalla Direzione distrettuale Antimafia, per…

Fidanzati morti nell’incidente a Mesagne, il ricordo dei compagni di scuola di Matilde e della sua squadra di pallavolo

Un mazzo di fiori sul banco e un minuto di raccoglimento nel cortile della scuola durante la pausa per la ricreazione. Hanno voluto ricordare così…

Incidente mortale nel Brindisino: morti due ragazzi di 20 e 18 anni, ferito un 32enne

Incidente mortale ieri sera sulla strada provinciale Mesagne-Torre Santa Susanna, nel Brindisino: due giovani sono morti e un terzo è rimasto ferito. Le vittime sono…

Fasano, crolla facciata di un edificio disabitato a causa della pioggia

Parte di una facciata di un antico edificio disabitato in centro a Fasano è crollata a causa delle abbondanti piogge che nelle ultime ore si…

Made with 💖 by Xdevel