Ascolta Guarda

Covid, la procura di Bergamo indaga anche su Conte, Speranza e Fontana: “Morti potevano essere evitate”. L’ex premier: “Sono tranquillo”

A tre anni dallo scoppio della pandemia che tra febbraio e aprile 2020 ha causato nella Bergamasca 6mila morti in più
rispetto alla media annua, è stata chiusa l’inchiesta per epidemia colposa con 19 indagati. Tra questi c’è l’ex premier Giuseppe Conte, l’ex ministro Speranza e il presidente della Regione Lombardia, appena rieletto, Attilio Fontana. Ci sono anche i nomi del presidente dell’Istituto superiore della sanità Silvio Brusaferro, dell’allora capo della Protezione civile Angelo Borrelli, del presidente dell’Istituto superiore della sanità Franco Locatelli e del coordinatore del Comitato tecnico scientifico nella prima fase dell’emergenza, Agostino Miozzo. Per ex premier ed ex ministro della Sanità gli atti saranno trasmessi invece al Tribunale dei ministri di Brescia.

I punti-chiave, per la Procura di Bergamo che indaga, sono tre: mancato aggiornamento e mancata applicazione del piano pandemico nazionale e regionale per contrastare il rischio lanciato dall’Oms; la repentina chiusura e riapertura dell’ospedale di Alzano Lombardo, e la mancata istituzione della zona rossa in Valle Seriana. Secondo l’ipotesi dei
pm la zona rossa avrebbe potuto risparmiare oltre 4mila morti.

Conte commenta: “Sono tranquillo di fronte al Paese per aver operato con il massimo impegno e con pieno senso di responsabilità durante uno dei momenti più duri vissuti dalla nostra repubblica. Anticipo subito la mia massima disponibilità e collaborazione con la magistratura”.

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

Angelina Mango annuncia il suo primo album

“Poké melodrama” uscirà il 31 maggio

Marracash è il primo rapper a fare un tour negli stadi

Dopo il successo di Marrageddon, nel 2025 torna sui palchi italiani

Sport

Parigi 2024, accesa la sacra fiamma olimpica in Grecia

Partita la staffetta dei tedofori che si concluderà nella capitale francese il 26 luglio

Leggerissime

Ricerca, addio allo stress con l’esercizio fisico. E si riduce del 20% il rischio cardiovascolare

Lo studio pubblicato sul Journal of the American College ofCardiology, condotto dagli scienziati del Massachusetts GeneralHospital

Chiara Ferragni torna sui social

L’influencer riappare sui suoi profili mostrandosi elegante e raffinata

 
  Diretta

Top News

Medio Oriente, droni israeliani contro base aerea in Iran nel giorno del compleanno dell’Ayatollah Khamenei

Ancora tensione nei cieli del Medio Oriente. Poco prima dell’alba italiana di venerdì Israele ha attaccato la base aerea di Isfahan, in Iran. La base…

Continua la corsa del prezzo della benzina, quasi 2 euro al litro al self. Stabile il diesel

In continuo aumento il prezzo della benzina, mentre resta stabile il diesel. Dai dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi del Mimit, aggiornati alle 8 del 16…

Copenaghen, incendio distrugge il palazzo della Borsa, crollata la celebre guglia

Un grosso incendio è divampato nell’edificio della Borsa nel centro storico di Copenaghen, risalente al XVII secolo, facendone crollare la famosa guglia alta 54 metri.…

Israele risponderà all’Iran, Teheran: “La replica sarà ancora più forte”. Ma Netanyahu rassicura: “Nessun pericolo per i Paesi arabi”

Netanyahu afferma che “Israele risponderà all’attacco dell’Iran” e Teheran dovrà aspettare “nervosamente senza sapere quando” accadrà. “Qualsiasi aggressione incontrerà una risposta ancora più forte”, minacciano…

Locali

Scontro tra auto nel barese, un morto e un ferito

È di un morto e un ferito il bilancio di un incidente avvenuto stamattina lungo la provinciale tra Putignano e Gioia del Colle, nel barese.…

Molotov lanciata contro un’abitazione a Copertino. Danneggiata la facciata

A Copertino, nel leccese, ignoti hanno lanciato una molotov contro il portone d’ingresso dell’abitazione di un commerciante. L’ordigno è stato confezionato con una lattina di…

Crediti d’imposta inesistenti, otto denunce e sequestri per due milioni di euro nel Foggiano

Nel Foggiano la guardia di finanza ha individuato 12 società cooperative che, attraverso l’uso di modelli F24 recanti crediti d’imposta ritenuti inesistenti, avrebbero omesso di…

Bari, estorsioni al porto di Santo Spirito, 4 arresti. Tariffario per “proteggere” le barche

Avrebbero estorto denaro, mensilmente, ai proprietari di imbarcazioni ormeggiate nel porto di Santo Spirito, a Bari. Quattro persone sono state arrestate dai carabinieri, in un’indagine…

Made with 💖 by Xdevel