Ascolta Guarda

Giustizia, accordo in Consiglio dei ministri sulla riforma. Tempi più lunghi per i delitti di mafia

Raggiunto l’accordo in Consiglio dei ministri sulla riforma della giustizia. Trovato l’accordo tra le forze di maggioranza, a cominciare dal Movimento 5 Stelle in particolare per i tempi dei processi riguardanti i delitti di mafia.

La proposta che ha incontrato il placet del Movimento prevede tempi più lunghi, fino a sei anni in appello, per i processi per delitti con aggravante mafiosa, nella fase transitoria di entrata in vigore della nuova prescrizione fino al 2024. Una proposta frutto di una mediazione del Partito Democratico. Il consiglio dei ministri è iniziato dopo una lunga riunione dei ministri del Movimento 5 Stelle con il leader in pectore, Giuseppe Conte ed è stato temporaneamente sospeso per oltre due ore e mezzo. Durante la riunione, riferiscono fonti governative, il premier Draghi avrebbe richiamato tutti i partiti della maggioranza alla responsabilità per una riforma importante che riguarda un tema molto sensibile.

Soddisfatta Marta Cartabia, ministra della Giustizia. “Ora acceleriamo”, ha dichiarato, aggiungendo che tutte le forze di maggioranza hanno aderito convintamente alla riforma e si sono impegnate a ritirare tutti gli emendamenti presentati con l’obiettivo di concludere l’iter nei prossimi giorni. Dal Movimento 5 Stelle il leader in pectore, Giuseppe Conte, si è detto fiducioso circa la compattezza dei parlamentari pentastellati in aula. “La riforma Bonafede non esiste più e questo è un passo avanti per l’Italia”, ha commentato il leader di Italia Viva, Matteo Renzi.

Vincenzo Murgolo

Musica & Spettacolo

L’inno nazionale aprirà la finale del festival

“Il canto degli italiani” sarà eseguito dalla banda musicale della Guardia di Finanza

Raoul Bova, Luca Argentero e Lino Guanciale ospiti del festival

I volti delle fiction amate dal pubblico arrivano all’Ariston. Ecco quando

Leggerissime

Federica Pellegrini prepara le nozze con Matteo Giunta

La divina in un post fa sapere di aver cominciato i preparativi per l’evento. E' con la mamma a Milano per scegliere il suo abito …

Scimmie destinate a laboratorio in fuga “grazie” a un incidente

I macachi, usati per i test del vaccino anticovid, sono stati poi catturati

 
  Diretta

Top News

Picchiano e insultano con frasi antisemite un dodicenne: due ragazzine di 15 anni denunciate nel Livornese

A quarantott’ore dal 27 gennaio, Giornata della Memoria, che segna sul calendario la fine della Shoah nel mondo, insultano e prendono a calci e pugni…

Quirinale, Letta (Pd): “Non ci siano nomi al 51%”. Il centrodestra si prepara a fornire una rosa di nomi

Il segretario del Pd Enrico Letta chiede al centrodestra di trovare “una larga condivisione su un nome superpartes, una donna o un uomo, di cui…

Mattarella e la piccola fan: “Erano due anni che ti aspettavo, mi hai fatto compagnia durante il lockdown”

Non è candidato ma in tanti sognano un suo bis. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, stamattina ha lasciato la sua abitazione di Palermo per tornare nella…

Quirinale, da Salvini spunta il nome di Frattini che piace a Conte ma non al Pd. E Draghi parla con i leader

Sono ore concitate dalle parti del Quirinale. Sono ore di trattative, accordi, nomi e posizionamenti. Non solo per l’elezione del presidente della Repubblica ma anche…

Locali

Mafia ed estorsioni, quindici arresti nel Potentino

Quindici arresti della Polizia in Basilicata, nella notte, per associazione di tipo mafioso ed estorsioni. Si tratta di persone vicine al clan Riviezzi di Pignola,…

Covid, Agenas: in Puglia calano i ricoveri giornalieri in terapia intensiva ma salgono in area medica

Cresce la percentuale di posti letto occupati da pazienti Covid, nelle aree mediche, in 12 regioni italiane, a livello giornaliero. Tra queste c’è anche la…

Agenti feriti a Taranto, l’arrestato dichiara di non ricordare nulla. Avrebbe agito sotto l’effetto di droghe

Si è avvalso della facoltà di non rispondere, ma ha fornito al giudice per le indagini preliminari una breve dichiarazionespontanea nella quale ha detto di…

Allarme furti nelle campagne, rubati 170 olivi a Palo del Colle. Coldiretti chiede l’aiuto dell’Esercito

E’ allarme furti nelle campagne del Barese. “Cresce l’allerta nelle campagne per i furti di piante, prodotti agricoli e mezzi, con gli agricoltori che stanno…

Made with 💖 by Xdevel