Ascolta Guarda

Artisti Battiti Live 2024

banner better

Gli adolescenti italiani prendono ancora la paghetta dai genitori

La prendono i ragazzi tra i 10 e i 18 anni  ma non in contanti

Gli adolescenti italiani prendono la paghetta. Lo rivela un’indagine commissionata da Facile.it. L’indagine ha rivelato che la ottengono in media 6 giovani su 10 (59,8%) con un’età compresa tra i 10 e i 18 anni; ovviamente al crescere dell’età  aumentano anche le percentuali e, suddividendo in fasce anagrafiche più  ristrette, tra i 15-18enni la percentuale supera il 70% (71,7%), mentre il valore scende al 51% per chi appartiene alla fascia 10-14 anni.
la periodicità della paghetta è settimanale per il 65,2% dei giovani intervistati, mentre il 20,8% una volta al mese e il 14,1% su richiesta. Anche qui, però, ci sono differenze a livello anagrafico; i dati sottolineano come, al crescere dell’età, la paghetta la si prende più  frequentemente: dopo i 15 anni il 67,5% dei ragazzi la prende una volta a settimana, mentre tra chi ha 10-14 anni aumenta la frequenza di chi la prende mensilmente (24,2%). Guardando, invece, alla cifra ottenuta dai genitori, mediamente i ragazzi italiani con un’età  compresa tra i 10 e i 18 anni ricevono quasi 54 euro al mese. L’entità  della paghetta, però, varia anche in base all’età; i più “grandi” (15-18 anni) prendono – in media – quasi 70 euro al mese, valore che scende a meno di 40 euro tra chi ha fra i 10 ed i 14 anni.


Facendo i calcoli, il valore stimato delle paghette dei 10-18enni è  pari a più di 150 milioni di euro al mese, di cui il 15% viaggia gia’ su metodi diversi dal contante. Nell’82,1% dei casi la paghetta v iene corrisposta in contanti , mentre in quasi 1 caso su 5 (17,9%) si utilizzano metodi come la ricarica di una carta prepagata, sia essa fisica o digitale, probabilmente anche per non far girare i figli con soldi spicci in tasca ed esporli al pericolo di rapine. A livello nazionale l’11,8% ricarica una carta prepagata fisica, ma la percentuale sale al 14,7% tra gli abitanti del Sud e delle Isole e raggiunge il 15% tra i genitori di figli 15-18enni. L’uso di una carta digitale o di un’app, invece, risulta diffuso perlopiù  tra i residenti del Nord Ovest (8,9% contro una media italiana del 6,1%).


L’indagine ha poi voluto scoprire a quale età i giovani italiani iniziano a prendere la paghetta: dai dati è  emerso che la media e’ 12 anni; ma ancora una volta i dati cambiano in ottica geografica o anagrafica. Nello specifico, il 37,4% ha iniziato a ricevere soldi dai genitori a circa 10 anni, valore che sale al 41,1% tra gli abitanti del Nord Ovest, mentre quasi 1 su 3 (31,9%) ha ottenuto la sua prima paghetta a 14 anni o dopo, percentuale che raggiunge addirittura al 40,7% nel Centro Italia. Analizzando più nel dettaglio i dati emerge come con il passare degli anni la paghetta si riceva sempre prima; i 15-18enni di oggi hanno iniziato a ricevere soldi quando avevano poco più  di 13 anni, mentre i 10-14enni l’hanno iniziata a prendere a poco meno di 11 anni. Ma i genitori che oggi danno la paghetta ai figli, la ricevevano a loro volta quando erano adolescenti? Dall’indagine è  emerso che, tra i rispondenti con figli, quasi 1 su 2 (47,8%) ha dichiarato che non riceveva niente. Guardando, invece, a chi prendeva la paghetta è curioso notare come ci sia una grande differenza tra chi la riceveva in lire e chi già in euro; nel primo caso, si prendevano in media 26.000 lire, circa la metà di chi invece la prendeva in euro (30 euro).

Angela Tangorra

Musica & Spettacolo

Radio Norba Cornetto Battiti Live, oggi l’ultima grande serata a Molfetta

Tra gli ospiti della serata Renga e Nek, Benjiamin Ingrosso, Mida, Emma e naturalmente tanti altri

Questa sera il Radio Norba Cornetto Battiti Live a Molfetta

Tra gli ospiti della seconda serata Francesco Gabbani, i Boomdabash, Capo Plaza e The Kolors

Leggerissime

G7, i look della cena al castello di Brindisi – Le foto

Dall’abito lungo con corpetto a rete di Meloni al tailleur pantaloni di Laura Mattarella. Il baciamano di Macron alla premier italiana dopo le tensioni …

G7 Puglia, first lady in tour tra Egnazia e Alberobello

In giro con un treno storico per la Valle d'Itria

 
  Diretta

Top News

Circolazione ferroviaria in tilt per un guasto alla linea elettrica. Sulla Pescara – Foggia ritardi sino a 4 ore

Ritardi sino a 4 ore circa sulla linea ferroviaria Pescara – Foggia dove, per un guasto alla linea elettrica tra Francavilla al Mare e San…

Capri a secco, arrivata da Napoli un’autobotte per rifornire le famiglie. Il prefetto: “Forniture verso il graduale ripristino”

Emergenza idrica a Capri, dove un guasto sulla condotta proveniente dalla terraferma ha bloccato la fornitura di acqua all’isola. Intorno alle 15 è arrivata da…

Omicidio di Giulia Cecchettin, il legale della famiglia: “Gli scoop non interessano, conta solo fare giustizia”

“Io preferisco concentrarmi sul processo che avremo a breve. Conta solo quello per me, che sia fatta giustizia per la dolce Giulia. A me quello…

Iran, Corte suprema annulla la condanna a morte del rapper Salehi. Era stato giudicato colpevole di “corruzione” per i testi delle sue canzoni

La Corte suprema dell’Iran ha annullato la condanna a morte del rapper iraniano Toomaj Salehi. Ad annunciarlo è stato il suo avvocato, Amir Raisian. Salehi,…

Locali

Ballottaggio comunali, alle 12 affluenza molto bassa a Bari, bene a Lecce

Si vota anche a Potenza e in altri sei comuni pugliesi Oggi fino alle 23 e domani dalle 7 alle 15 otto comuni pugliesi e…

Acqua a singhiozzo, lunedì gli agricoltori baresi incateneranno i trattori ai cancelli dei pozzi

Alcuni agricoltori di Coldiretti Puglia, lunedì 24 giugno, incateneranno i trattori davanti ai cancelli dei pozzi per protestare contro l’erogazione a singhiozzo dell’acqua che, dicono,…

Omicidio a Vico del Gargano, 39enne ucciso in casa a fucilate. Arrestato il suocero

Sotto shock la comunità di Vico del Gargano, in provincia di Foggia, per la morte di Davide Mastromatteo, 40enne operaio edile ucciso ieri all’interno della…

Dieci chili di droga nascosti in casa, arrestato un uomo a Giovinazzo

Nascondeva quasi dieci chili di droga nella sua abitazione nel centro storico di Giovinazzo, nel barese. È l’accusa che ha portato all’arresto di un uomo…

Made with 💖 by Xdevel