Ascolta Guarda
Achille Lauro Unplugged

I funerali di Samuele a Napoli, don Mimmo: “Non c’è parola per definire chi perde un figlio”

Non ce l’ha fatta a trattenere le lacrime l’arcivescovo di Napoli, don Mimmo Battaglia, nel corso dell’omelia pronunciata ai funerali del piccolo Samuele, morto dopo una caduta dal terzo piano della sua abitazione. “Chi perde i genitori è orfano, chi il coniuge è vedovo ma non c’è una parola per definire un genitore che perde un figlio”. Ha letto, tra le lacrime, una lettera a Samuele, definendolo “caro dolce, piccolo principe”. Per la morte del bimbo di quattro anni è stato arrestato dalla polizia il collaboratore domestico della famiglia, Mariano Cannio, di 38 anni. Erano in centinaia a dare l’ultimo saluto al piccolo, nella chiesa di Santa Maria degli Angeli alle Croci. In tanti indossavano una maglia
bianca con la scritta “sei un angelo speciale” e all”uscita del feretro sono stati lasciati volare in cielo palloncini bianchi. Monsignor Battaglia è entrato in chiesa inginocchiandosi davanti alla piccola bara, ha salutato i genitori Carmen e Giuseppe. “Venga a pregare con noi”, era stata la loro richiesta, quando si era offerto di aiutarli. Aiutaci “a venire fuori da questo dolore così grande, così sconosciuto che può fare paura” ha raccontato durante l’omelia. “Noi ora abbiamo bisogno di te, piccolo principe – ha aggiunto – e sono sicuro che da dove sei ora continuerai a guardarci, a sorriderci, a volerci bene”. “Ora dovrai indicarci tu come ridere a questo mondo”, ha detto ancora “mentre noi stiamo ancora a cercare di dare risposte a tante domande, in questa vita che ci sembra troppo grigia e troppo buia senza di te”. Per il vescovo di Napoli ora bisogna avere la forza per “vivere questo dolore senza lasciarsi sopraffare da esso, per
non smarrirci, per non perderci, per continuare a resistere, a stare in piedi, ed andare avanti sotto questa croce che ci
sembra troppo pesante. E tu ci insegni, Samuele, che solo l’amore resta”.

“La famiglia non cerca vendetta, attende la verità per capire perché sia successo”, ha spiegato l’avvocato Domenico De Rosa, legale della famiglia di Samuele. “I genitori non hanno nessuna responsabilità, neppure di carattere morale, circa l’accaduto” ha aggiunto De Rosa dopo che la mamma aveva detto di sentirsi in colpa per non aver prestato, a suo dire, abbastanza attenzione. “Non hanno lasciato il figlio nelle mani di una persona che non sta bene, cosa che alla famiglia non risultava affatto”. La famiglia chiede, ha precisato il legale, “che venga rispettato il loro dolore e anche il lavoro dei giornalisti, quello della Procura e quello dell’avvocato di Cannio”. De Rosa ha anche voluto sottolineare che i rapporti tra Cannio e i genitori di Samuele erano sempre stati “di estrema normalità”. “Da anni faceva le pulizie, non solo a casa Gargiulo, e non aveva mai dato segni di squilibrio”, ha spiegato il legale.

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

Sanremo 2023, i Depeche Mode ospiti della finale

Il gruppo sarà all'Ariston sabato 11 febbraio

Kekko dei Modà, al festival “per raccontare la depressione senza vergognarmi”

"La spinta per affrontare le fragilità? Dalla mia bambina", dice il frontman della band che torna a Sanremo dopo dieci anni …

Sport

Plusvalenze Juventus, 36 pagine di motivazioni per il -15: grave illecito sportivo ripetuto e prolungato

La società farà ricorso entro un mese al Collegio di Garanzia dello Sport del Coni

Leggerissime

Sempre più turisti stranieri scelgono l’Italia per sposarsi

Aumentano anche gli italiani che si sposano in regioni diverse da quella di appartenenza

 
  Diretta

Top News

Ucraina, gli Stati Uniti potrebbero inviare a Kiev missili a lungo raggio. Mosca: “Così si aggrava l’escalation”

Tra gli aiuti per oltre due miliardi di dollari che gli Stati Uniti stanno preparando per l’Ucraina sarebbero inclusi per la prima volta razzi a…

Caso Cospito, il sottosegretario Delmastro: “A Donzelli informazioni non secretate”

Rimane alta la tensione dopo le dichiarazioni rilasciate ieri in Aula a Montecitorio dal deputato di Fratelli d’Italia, Giovanni Donzelli, sul caso Cospito. Il sottosegretario…

Agguato ad Alatri, clinicamente morto il 18enne ferito lunedì a colpi di pistola

“Assenza di attività cerebrale”. Con queste parole è stata dichiarata dai medici la morte cerebrale di Thomas Bricca, il 18enne rimasto ferito nell’agguato avvenuto lunedì…

Caso Cospito, bagarre a Montecitorio per le dichiarazioni di Donzelli e le accuse al Pd. Il parlamentare di FdI: “Non ho violato segreti”. Dal centrosinistra la richiesta di dimissioni

Il caso Cospito adesso imbarazza il centrodestra al Governo. In Aula a Montecitorio, ieri, Giovanni Donzelli, deputato di Fratelli d’Italia e vicepresidente del Copasir (il…

Locali

Incidente mortale a Taranto, anziano perde il controllo dell’auto e si scontra con furgone in sosta

Incidente mortale in viale Magna Grecia a Taranto. La vittima è un uomo di 85 anni. Per cause da accertare, ha perso il controllo dell’auto…

Tentata rapina in un ufficio postale nel barese, aggrediti i dipendenti

Tentata rapina all’interno di un ufficio postale di Palo del Colle, nel barese. Ad agire, secondo gli inquirenti, sarebbero stati due uomini a volto coperto…

Incendio doloso nel leccese, danneggiato un negozio

Un incendio di origine dolosa è divampato nella notte a Torre Lapillo, nel leccese, danneggiando un negozio di articoli per fumatori, abbigliamento, body piercing, alimentari…

Ex Ilva, i Genitori Tarantini: “Lo scudo penale è una condanna a morte”

Con l’immunità penale per i vertici dell’ex Ilva prevista nell’ultimo decreto del governo “sta per arrivare una nuova condanna a morte, per il futuro”. Ad…

Made with 💖 by Xdevel