Ascolta Guarda

Il mondo piange Raffaella Carrà

Il dolore dell’America latina che l’aveva conquistata, il cordoglio del premier Spagnolo Sanchez. I suoi successi internazionali.  Il maestro Muti: “Davanti a lei mi emozionai”

“Raffaella Carrà è  stata una donna che ha ispirato a varie generazioni felicita’, coraggio e impegno. La sua musica ci ha rallegrato il cuore, il suo spirito libero ci ha riempito l’anima”. Così su Twitter il premier spagnolo Pedro Sanchez ricorda Raffaella Carrà scomparsa ieri, a 78 anni, a causa della malattia che l’aveva colpita da qualche tempo.

Argentina, Cile, Messico e Perù sono solo alcuni dei Paesi latinoamericani che hanno reagito con dolore alla notizia della improvvisa scomparsa di Raffaella Carrà, indimenticabile interprete di canzoni come “Fiesta”, “Hay que venir al sur” e “Explota, explota”.

Come hanno ricordato i m media argentini, la Carrà ha da sempre avuto una attrazione per l’America e l’America Latina che le hanno sempre riservato una accoglienza straordinaria, degna delle più grandi star, tanto che i suoi concerti in Argentina richiedevano sempre l’intervento delle forze dell’ordine per proteggerla dall’assalto delle migliaia di fan arrivate lì per lei. 

Dopo essere stata con Frank Sinatra nel film “Il colonnello Von Ryanal” che fu tradotto anche in spagnolo, Raffaella Carrà nel 1975 e 1976 esordì nella tv spagnola con il programma “La hora de Raffaella”i naugurando la sua stagione di successi in Spagna.

Nonostante il calore del pubblico, nel 1976 in Argentina fu inserita in una lista di cantanti proibiti con Claudio Baglioni e Nicola Di Bari. 

Ma il successo del suo album “Fiesta” fu tale che nel 1979 la sua presenza fu richiesta a gran voce in America latina, tanto che l’etichetta CGD, prodotta da Gianni Boncompagni, organizzo’ un tour in Argentina, Cile, Peru’ e Messico. Nei primi due Paesi i testi di alcune sue canzoni furono pero’ modificate per volere di Videla e Augusto Pinochet.

A Santiago la fama di Raffaella era esplosa già l’anno precedente, quando fu invitata nel programma televisivo “Sabado Gigante” e si era esibita in numerosi concerti in stadi e teatri.

Il suo ingresso nel Pantheon dei famosi del Cile fu nel 1982 quando, dopo l’interpretazione di “Hacer bien el amor” fu eletta regina del festival internazionale della canzone di Vina del Mar.

L’ultima sua visita in questo Paese sudamericano fu nel 2005, quando fu l’ospite d’onore del programma “La noche del diez”, condotto dall’amico Diego Maradona che, come raccontò Guillermo Coppola, anni prima aveva cercato di sedurla in casa sua.

A ricordare Raffaella c’è anche il Maestro Riccardo Muti  che lei intervistò per il suo programma “a raccontare comincia tu” trasmesso su Raitre nel 2019. Ricorda il Maestro: “In qualche modo fu subito magia. Un incontro “bellissimo. Era emozionata lei ed ero emozionato io. Emozionato perche’ l’ho sempre molto ammirata, per la sua bravura, per la sua arte – perchè per lei  “si può parlare di arte” – e per quella naturalezza molto italiana che ne ha fatto una specie di simbolo di una Italia lieve, una figura che ci ha accompagnato per decenni. Per lei si è parlato sempre della Raffaella nazionale – ragiona il maestro – è così perchè lei rappresentava quello spirito italiano pulito e questo anche in una attività, in un mondo dove si può anche sfociare nella volgarità, una cosa che non le è mai appartenuta”.

Angela Tangorra

Foto dal profilo Instagram Raffaellacarrafanpage

Musica & Spettacolo

Tiromancino, il video di “Domenica” con Gerini e Verdone

Federico Zampaglione pubblica una foto annunciando nel video la partecipazione dell’ex compagna Claudia Gerini e di Carlo Verdone

Hit parade, Blanco in vetta con “Blu Celeste” di Blanco

Primo anche tra i vinili, occupa l'intera top ten dei singoli

Sport

Serie A: Inter a valanga, Fiorentina corsara

I campioni d'Italia travolgono il Bologna per 6-1. I viola battono il Genoa

Leggerissime

Miriam Leone si è sposata a sorpresa

A Scicli, l’attrice ex Miss Italia a nozze con Paolo Carullo

 
  Diretta

Top News

Effetto green pass sui vaccini, Figliuolo: aumento fra il 20 e il 40%

Per le prime dosi + 35% rispetto a una settimana fa L’effetto green pass spinge le vaccinazioni. A dirlo è il generale Francesco Figliuolo, commissario…

Bimbo caduto dal balcone a Napoli, prime ammissioni del domestico fermato: “Soffro di disturbi psichici”

L’uomo ha ammesso di aver preso in braccio il piccolo ma ha negato di averlo scaraventato di sotto È stato fermato dalla Polizia a Napoli…

Covid: in Italia tasso di positività in calo all’1,3%, diminuiscono anche decessi e ricoveri

Iss: “Lieve aumento dei casi fra gli operatori sanitari” In Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati registrati…

Eitan, visita dello zio paterno che vive in Israele: “Gli fanno lavaggio del cervello”

Hagai Biran, fratello del papà di Eitan e della zia Aya, è preoccupato per le condizioni del piccolo “Anche se Eitan appare in condizioni fisiche…

Locali

Covid: in Puglia 156 casi e zero decessi, aumentano i ricoveri nei reparti ordinari

Stabili i contagi in Basilicata In Puglia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 156 casi su 15.194 tamponi analizzati. Incidenza in calo dall’1,3% di…

Aggressione a spacciatore e pugno a bambino di 6 anni, nove arresti nel clan Strisciuglio di Bari

Blitz antimafia, oggi, nel quartiere San Pio di Bari. Nove persone vicine al clan Strisciuglio sono state arrestate. Il gruppo si sarebbe reso protagonista, il…

Operatori sanitari No-Vax, la Asl di Brindisi ha diffidato 147 dipendenti

La Asl di Brindisi è stata la prima, in Puglia, a prendere provvedimenti contro i propri dipendenti non ancora vaccinati. L’azienda sanitaria brindisina, infatti, ha…

Omicidio di Anna Lucia Lupelli a Bari, il presunto assassino avrebbe voluto uccidere ancora. Alla figlia avrebbe detto: “La prossima sarà tua madre”

Emergono dettagli sull’omicidio di Anna Lucia Lupelli, la donna di 81 anni uccisa in casa, al rione Carrassi di Bari, nel corso di una rapina.…

Made with 💖 by Xdevel