Ascolta Guarda

Juventus, Allegri lavora già senza CR7 e spera nel ritorno di Pjanic

Massimiliano Allegri sta già pensando al dopo Cristiano Ronaldo. Nell’amichevole contro l’Under 23, infatti, non l’ha schierato. L’ha tenuto a fare lavoro differenziato insieme ai neo arrivati Locatelli e Kaio Jorge. Il tecnico toscano ha preferito testare Dybala accanto a Morata e poi Chiesa e Kulusevski come esterni.

Un indizio abbastanza chiaro sul fatto che CR7 potrebbe partire da un momento all’altro e quindi meglio pensare sin da subito a una Juventus senza di lui. L’agente del portoghese, Mendes, sta girando l’Europa per piazzarlo prima della chiusura del mercato estivo, a fine agosto.

Ma dove potrebbe accasarsi Ronaldo? L’idea Psg è suggestiva: i due più grandi calciatori della generazione che volge al termine, Messi e CR7, insieme, per provare a portare la Champions League sotto la Torre Eiffel, dopo essersi dati battaglia per quasi due decenni. Lo sceicco Al Khelaifi, però, ha fatto capire che Mbappé, nonostante i mal di pancia, non si muoverà dal Parco dei Principi, rendendo improbabile l’arrivo del portoghese. In Spagna il Barcellona non può spendere e nemmeno il Real Madrid naviga in buone acque. Inoltre Cristiano ha escluso un suo ritorno tra i blancos.

Ultima chance realistica, quindi, la ricca Premier League. In settimana si sono susseguite voci di un interessamento del Manchester City. E alla Juventus starebbe bene, soprattutto se i Citizens includessero nello scambio Gabriel Jesus. In realtà Pep Guardiola preferirebbe avere in rosa Harry Kane, dato in partenza dal Tottenham. Una cosa è certa: se il City non vende, non potrà fare offerte. E non è da sottovalutare nemmeno il peso economico dei 31 milioni netti a stagione che guadagna Cristiano Ronaldo. Anche per quello, pian piano, le grandi squadre europee si sono fatte indietro e in questo caso la Juventus rischia seriamente di restare con il cerino in mano quando a fine stagione CR7 potrà andarsene a costo zero.

Sul fronte centrocampo, dopo l’arrivo di Locatelli, i bianconeri potrebbero trovare spazio a un grande ritorno, quello di Miralem Pjanic. Il bosniaco è ormai ufficialmente fuori dai piani del Barcellona. Il tecnico Koeman non lo sta più convocando e quindi dovrà trovare presto un’altra sistemazione per continuare a giocare. Pjanic tornerebbe immediatamente a Torino e Allegri sarebbe ben lieto di riaverlo. La trattativa con gli spagnoli, però, non è né semplice né scontata e resta un problema l’ingaggio del calciatore, troppo alto per la Signora, soprattutto se Cristiano Ronaldo non andrà via. Soluzione alternativa? La partenza dello statunitense Weston McKennie, che avrebbe estimatori in Inghilterra. Non è entrato nelle grazie di Allegri e quindi diventerebbe sacrificabile. Il prezzo è già stato fissato dalla Juventus: se arriva un’offerta da 30 milioni, l’americano può partire.

Gianvito Magistà

Musica & Spettacolo

Pippo Baudo è Cavaliere di Gran Croce

“Mattarella è unico” ha detto il presentatore ricevuto al Quirinale

Elodie annuncia la sua “Vertigine”

Il nuovo singolo su Radio Norba dal 24 settembre

Leggerissime

Il tricheco Wally torna a casa

Vivo per miracolo, l’esemplare girovago ha percorso quasi 5mila chilometri. Ora è in Islanda

 
  Diretta

Top News

Draghi all’Onu: “Doneremo 45 milioni di dosi di vaccino ai Paesi più poveri”

L’Italia, entro fine anno, donerà 45 milioni di dosi di vaccini anti-Covid ai Paesi più poveri. L’annuncio di Mario Draghi intervenendo al Global Covid-19 Summit, a…

Green pass obbligatorio anche a Montecitorio. Le violazioni sanzionate col taglio della diaria e la sospensione

Green pass obbligatorio anche per chi ha accesso alla Camera dei Deputati, e quindi per gli stessi parlamentari. L’ha deciso l’ufficio di presidenza di Montecitorio…

Green pass bis, il sì della Camera. Ma metà della Lega assente. Salvini: “Sono liberi”

Via libera dalla Camera al decreto legge Green pass bis, contenente le misure sulla riapertura di scuole e università in presenza e sull’obbligo di certificazione…

I funerali di Samuele a Napoli, don Mimmo: “Non c’è parola per definire chi perde un figlio”

Non ce l’ha fatta a trattenere le lacrime l’arcivescovo di Napoli, don Mimmo Battaglia, nel corso dell’omelia pronunciata ai funerali del piccolo Samuele, morto dopo una…

Locali

Relazione DIA in Basilicata, la provincia di Matera particolarmente esposta ad azioni criminali. Pax mafiosa infranta nel Vulture – Melfese

Riflettori puntati sulla provincia di Matera che, secondo la relazione al Parlamento della Direzione Investigativa Antimafia, è particolarmente esposta a nuove fibrillazioni. Qui, perlopiù, le…

Operatori sanitari no – vax, 13 sospensioni a Brindisi

La Asl di Brindisi continua i controlli sugli operatori sanitari no vax. Al momento, sono 16 quelli sospesi perché non vaccinati. Altri 38 hanno si…

Furbetti del vaccino a Monte Sant’Angelo, otto avvisi di conclusione delle indagini preliminari

Chiuse le indagini sui furbetti del vaccino che, a Monte Sant’Angelo, avrebbero ricevuto la prima dose pur non avendone diritto. Sono  otto le persone, due…

Covid: in Puglia tasso di positività all’1,5% e 3 decessi, diminuiscono i ricoveri

In Basilicata 37 positivi e due vittime In Puglia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 196 casi positivi su 12.337 tamponi analizzati: 92 in…

Made with 💖 by Xdevel