Ascolta Guarda

Libri – Ambra: “Sono stata bulimica. Ora voglio aiutare i giovani.”

I disturbi del comportamento alimentare sono in aumento e i dati parlano di bambini e bambine che si sentono diversi dagli altri e npn trovano altro modo di esternare il loro malessere se non con il cibo.Ragazze e ragazzi che poi attraversano la fdase della vergogna per il loro star male el amalattia di cui soffrono. Ambra Angiolini, 43 anni, ha scritto “InFame”, il libro in cui ha voltuo racocntare la sua storia di bulimica e con molto coraggio spera di aiutare chi ne soffre.

Certo non deve essere stato facile per Ambra mettersi a confronto con la sua parte ombra, che nel libro chiama “Elettra”. Ambra non crede di essere stata così coraggiosa, come lei stessa rivela in una intervista a La Repubblica curata dalla scrittrice Michela Marzano. Dice Ambra: “Non credo di essere stata così coraggiosa. In fondo, in questo libro, voglio solo dire che sono una tra le tante che si è ammalata, e che non c’è nulla di cui ci si debba vergognare. E poi, anche se racconto tutto, non mi piango mai addosso. Credo che il mio libro sia anche pieno di leggerezza e di ironia”.

Nel racconto Ambra spiega di aver individuato il suo senso di colpa che la muoveva verso lo sfogo sul cibo: “C’era quel “troppo” di cui non sapevo cosa fare. Sentivo “troppa roba” dentro e non capivo dove metterla. E poi quel grido: “Ancora!”. Anche se è proprio questa voglia di fare che mi ha poi sempre spinto ad andare avanti”.

Fondamentale per capire la sua storia, e il suo insegnamento, è il racconto del suo sentire durante le sue gravidanze: “Quando ero incinta, ero piena, sazia. Dentro la mia pancia c’era una persona che non diceva mai “ancora!”. L’ancora è diventato “amore”. Ma adesso basta parlare di me, non è questo che mi interessa. Vorrei che, in Italia, si prendesse consapevolezza di questa macchia nera costante sul futuro. Se i più giovani soffrono, è il futuro del nostro Paese che rischia di essere compromesso. Se penso al domani, penso ai giovani; come faremo domani se non li curiamo oggi?”.

Ambra ha le idee chiare su come dovrebbero esser ecurati i giovani: “Creando strutture adatte. È quello che sta cercando di fare Simona Tironi, la vice presidente della Commissione Sanità della Regione Lombardia, con la quale collaboro. È lei la prima firmataria di una legge che prevede l’istituzione di una rete regionale per la cura dei Distubi del comportamento alimentare, la creazione di una cabina di regia, il rafforzamento di interventi ambulatori per le diagnosi precoci, la creazione, in ogni ospedale, di reparti specializzati. Ti sembra possibile che le persone bulimiche e anoressiche siano ricoverate in centri di salute mentale insieme agli altri pazienti psichiatrici? Questi centri non sono adatti a chi soffre di Dca».

Per Ambra è fondamentale che si smetta di parlare solo del corpo, bisognerebbe smetterla con “le stupidaggini che si dicono sul corpo, sul peso, sul body positive e sulle modelle. Basta parlare sempre e solo di corpo! Anoressia e bulimia non sono capricci, non c’entrano nulla con l’estetica. Basta con tutti questi pregiudizi che cancellano le voragini di problemi che i più giovani si portano dentro E poi basta, soprattutto, con le categorie. Le categorie sono gabbie. E chi nelle categorie non c’entra, che fa? E se il problema fosse proprio l’esistenza di queste gabbie? Adesso che con la pandemia, il lockdown e la Dad sono aumentati del 30% i casi di ragazze e ragazzi malati, l’allarme è alto. Tutti ne parlano, tutti si preoccupano. E poi? C’è il rischio che, col tempo, tutti se ne dimentichino. Esattamente come con il terremoto dell’Aquila?”.

 

 

Musica & Spettacolo

Ermal Meta fa cantare Tirana

Dopo mesi di stop, Ermal torna a cantare nella sua Albania. “ Mi sono trovato con la mia gente e per quelle due ore mi…

Aretha Franklin, Sam Cooke e Public Enemy battono gli Stones e Bob Dylan

Aggiornata la classifica delle 500 canzoni più belle di sempre

Leggerissime

E’ a Conversano il primo parco sportivo con palestra jungle del Sud Italia

Allenarsi come nella giungla  per il benessere psicofisico. La struttura adatta a scuole e famiglie

SpaceX, rientrati sulla Terra i primi turisti dello spazio

Completata con successo la prima missione senza astronauti professionisti 

 
  Diretta

Top News

Eitan, udienza in Israele anticipata a giovedì. Per il sequestro spunta una terza persona indagata

L’udienza del Tribunale della famiglia di Tel Aviv sul caso del piccolo Eitan, unico sopravvissuto all’incidente sulla funivia del Mottarone dello scorso 23 maggio, è…

Covid: in Italia 3.838 nuovi casi, diminuiscono i decessi ma aumentano i ricoveri in terapia intensiva

In Italia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 3.838 positivi al covid-19 su 263.571 tamponi analizzati. Ieri i casi erano stati 4.578 su 355.933…

Green Pass, Giorgetti: “Estenderlo per aumentare la libertà”. Letta: “Salvini di fatto all’opposizione”

L’estensione del Green Pass obbligatorio continua a far discutere le forze politiche. Per il ministro dello Sviluppo economico, il leghista Giancarlo Giorgetti, questa decisione ha…

Napoli, si ripete il miracolo di San Gennaro

in chiesa presenti solo 450 fedeli a causa delle norme anti covid Si è ripetuto a Napoli il “miracolo” di San Gennaro. L’annuncio della liquefazione…

Locali

Il Bari vince a Catania in pieno recupero: è primo. Pari del Foggia; k.o il Taranto

Il Bari è inarrestabile. Terza vittoria consecutiva, la seconda di fila in trasferta. E la lista delle indicazioni positive è molto più lunga. Tre punti…

Covid: certificati anomali per giustificare medici no-vax, la segnalazione dell’Asl di Brindisi

La Asl di Brindisi ha segnalato alla Procura della Repubblica alcuni certificati rilasciati dai medici di base agli operatori sanitari per giustificare la mancata vaccinazione…

Violenze sulla compagna anche davanti ai figli piccoli, arrestato 28enne a Taranto

Sottoponeva ad atti persecutori la compagna 36enne, spesso davanti ai loro figli, un neonato e un bimbo di un anno e mezzo: per questo un…

Covid: in Puglia 164 positivi e nessuna vittima, numeri stabili anche in Basilicata

In Puglia rimane stabile il quadro epidemiologico: nelle ultime 24 ore sono stati registrati 164 nuovi casi positivi al covid-19 su 13.391 tamponi analizzati. L’incidenza…

Made with 💖 by Xdevel