Ascolta Guarda

Otto marzo, Mattarella: “Pensiero alle donne ucraine vittime di un’assurda guerra, fermare la deriva”

La Giornata internazionale della donna, celebrata dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al Quirinale, inizia con un pensiero alle donne dell’Ucraina. “Sono certo di interpretare il sentimento di tutte le italiane e di tutti gli italiani, rivolgendo il primo pensiero di questo 8 marzo alle donne ucraine. Madri, lavoratrici, giovani, colpite da una violenza inattesa, crudele, assurda. Donne che partecipano coraggiosamente alla difesa della loro comunità, donne costrette a ripararsi nei rifugi d’emergenza, che lasciano le loro case e il loro Paese, che hanno paura per i loro figli, che prestano cura ai più deboli, che piangono morti innocenti”, ha detto. “Tante, troppe sono le donne già cadute in questo ingiustificabile conflitto. Nelle guerre le donne pagano sempre pezzi altissimi. Come donne, come madri, come compagne di vita. Vittime dell’insensatezza della guerra, vittime spesso di brutali violenze. Eppure la loro forza nel
dolore, la loro dignità, si sono sempre rivelate energie insostituibili di resistenza, di coesione, di pacificazione, di
ricostruzione”, ha aggiunto.  “La nostra responsabilità di cittadini, di europei, ci chiama oggi a un più forte impegno per la pace, perché si ritirino le forze di occupazione e si fermino le armi, perché sia ripristinato il diritto internazionale e siano rispettate le sovranità nazionali. L’indifferenza di fronte all’arbitrio e alla sopraffazione è il peggiore dei mali – ha proseguito il presidente – in gioco non c’è solo la libertà di un popolo ma la pace, la democrazia, il diritto, la civiltà dell’Europa e dell’intero genere umano”. 

Mattarella ha stigmatizzato l’invasione russa in Ucraina: “Non è tollerabile – e non dovrebbe essere neppure concepibile – che, in questo nuovo millennio, qualcuno voglia comportarsi secondo i criteri di potenza dei secoli passati; pretendendo che gli stati più grandi e forti abbiano il diritto di imporre le proprie scelte ai paesi più vicini, e, in caso contrario, di aggredirli con la violenza delle armi. Provocando angoscia, sofferenze, morti, disumane devastazioni. Va fermato – subito con decisione – questo ritorno all’indietro della storia e della civiltà”. “Opporsi – oggi – a questa deriva di scontri e di conflitti comporta dei prezzi; potrebbe provocare dei costi alle economie dei Paesi che vi si oppongono ma questi sarebbero di gran lunga inferiori a quelli che si pagherebbero se quella deriva non venisse fermata adesso“.

Poi Mattarella arriva a parlare della condizione delle donne in Italia. “Scoprire che una mamma italiana su cinque, a due anni dalla nascita del figlio, decide di lasciare il lavoro è una sconfitta per tutta la società italiana, alle prese peraltro con un grave declino demografico. Lo Stato, le istituzioni centrali e quelle delle autonomie devono impegnarsi su questo versante”. 

“Non è compatibile con la nostra civiltà che, a parità di mansioni e di impiego, esista una differenza di retribuzione a sfavore delle donne. Non dobbiamo piu’ consentire che nei colloqui di lavoro si chieda alla donna e soltanto a essa: ‘Sei sposata? Hai figli? Hai in progetto di avere figli?’, collegando alla risposta positiva un handicap per l’assunzione. Non possiamo più accettare che le donne vivano nel timore di violenze. Siano esse sotto la forma della brutale aggressione fisica – per strada, nei luoghi di lavoro e di svago, in famiglia – che sotto quelle, sovente larvate ma sempre gravi, di pressioni psicologiche e di veri e propri ricatti”.

“La crescita del ruolo delle donne, della presenza protagonista femminile in tutti gli ambiti della vita politica, istituzionale, economica, sociale, è una condizione per lo sviluppo del nostro Paese. La Giornata dell’8 marzo è uno sprone. Per tutte le donne, certamente. Lo è anche per l’intera Italia che vuole diventare migliore”, ha concluso Mattarella. 

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

Checco Zalone,canta “Sulla barca dell’oligarca”

La nuova irresistibile canzone dell'attore e regista pugliese che si prepara ad un tour in tutta Italia

Maneskin protagonisti a Cannes

La band italiana alla festa per il lancio di “Elvis”, il film di Baz Luhrmann 

Sport

La Roma vince la Conference League. Feyenoord battuto di misura

Decide un gol di Zaniolo nel primo tempo. Primo trofeo giallorosso per Mourinho

Milan, Ibrahimovic operato al ginocchio. Per lui uno stop tra i 7 e gli 8 mesi

Intervento programmato da tempo per risolvere l’instabilità dell’articolazione

Leggerissime

La scienza contro la dipendenza da smartphone

Stimoli e incoraggiamento per aiutare chi usa il telefono più di 5 ore al giorno

Il viaggio della musica 300x250

 
  Diretta

Top News

Padova, neonata ricoverata per emorragia cerebrale risulta positiva alla cocaina

È stata trovata positiva alla cocaina una neonata di sei mesi. La bimba era ricoverata da inizio maggio nell’ospedale di Padova per emorragia cerebrale. Sul…

Strage di bambini e insegnanti in Texas: l’autore è rimasto nella scuola almeno un’ora. Dubbi su misure di sicurezza dell’istituto

L’autore della strage di Uvalde, in Texas, compiuta martedì scorso è rimasto almeno un’ora all’interno della scuola elementare in cui ha sparato a 21 tra…

Trema la terra in Timor Est, Asia. Emanata allerta tsunami

Un terremoto di magnitudo 6.3 è avvenuto nel piccolo Stato Timor Est, nel Sud Est asiatico. A darne notizia è l’istituto nazionale di geofisica e…

Ddl concorrenza, esame completato in commissione Industria. Lunedì il voto in Senato

La commissione Industria del Senato ha completato l’esame del disegno di legge concorrenza, dando il mandato ai relatori. È arrivato il via libera all’ultimo emendamento…

Locali

Caro gasolio, pescatori pugliesi protestano a Bari. Chiesto un incontro urgente con l’assessore all’Agricoltura

“Se il pesce fresco vuoi mangiare sul gasolio non speculare”. È quanto scritto su uno degli striscioni di protesta apparsi stamattina davanti all’ingresso del porto…

Nascondevano armi, droga e soldi: 3 arresti nel Foggiano

Nascondevano quattro chili di cocaina e 28 chili di hashish, oltre a 657mila euro in contanti. La guardia di Finanza di Foggia ha arrestato in…

Incidenti stradali nel Leccese, due morti

Sangue sulle strade della provincia di Lecce. Stamattina 21enne di galatina è morto sulla provinciale Noha-Aradeo schiantandosi contro il muro di un’abitazione cin la sua…

Accessi privati al mare e strutture su aree demaniali: scattano i sequestri a Trani

Avevano creato abusivamente accessi al mare e altre opere su aree demaniali. A Trani, in un’operazione congiunta di Guardia di Finanza e Guardia Costiera, sono…

Made with 💖 by Xdevel