Ascolta Guarda
Canali

Picchiano e insultano con frasi antisemite un dodicenne: due ragazzine di 15 anni denunciate nel Livornese

A quarantott’ore dal 27 gennaio, Giornata della Memoria, che segna sul calendario la fine della Shoah nel mondo, insultano e prendono a calci e pugni un 12enne perché di origine ebraica. Due ragazzine di 15 anni sono state denunciate dal padre della vittima. L’episodio sarebbe avvenuto in un parco di Campiglia Marittima (Livorno). Domenica, intorno alle 18.30, nel parco pubblico, il 12enne, che si trovava con altri coetanei, senza motivo sarebbe stato prima invitato a tacere dalle due ragazze e poi apostrofato con frasi antisemite come “devi bruciare nei forni”. Dopo la discussione, le 2 avrebbero preso a calci e pugni il 12enne che, tornato a casa, ha raccontato tutto al padre.

“Una situazione incredibile, da pelle d’oca, sembra di essere ripiombati nei tempi più bui della storia del nostro paese – scrive su Facebook il sindaco, Alberta Ticciati – l’amministrazione comunale non intende sottacere o banalizzare quanto accaduto che è di una gravità inaudita. Abbiamo invitato la famiglia a fare i propri passi. Mi confronterò tra oggi e domani con le forze dell’ordine e la scuola e faremo il possibile perché la cosa non venga archiviata e banalizzata. Il fatto che nel 2022 succeda una cosa tale in una realtà come la nostra è di una gravità massima che va indagata, approfondita, compresa, e fortemente stigmatizzata”.

Stefania Losito

(@credits: immagine tratta da Google)

Musica & Spettacolo

Sanremo, ecco tutti i giovani del festival

In palio tre posti all’Ariston a febbraio. Ecco chi sono 

Addio a Irene Cara, cantante di “Flashdance”

Le fu assegnato l’Oscar per la miglior canzone. Le sue hit indimenticabili sono "What  a feeling" e "Fame"

Leggerissime

Camilla dai bambini con gli orsetti della regina Elisabetta

Gli oltre mille Paddington lasciati come tributo per la morte della sovrana sono stati donati a un asilo di Londra

Wanda Nara e Icardi sono tornati insieme

La conferma nelle foto pubblicate dal calciatore

 
  Diretta

Top News

Frana a Ischia, il fango continua a restituire i corpi delle vittime. Il ministro dell’Ambiente Pichetto: contro l’abusivismo sindaci in carcere

L’ottava vittima accertata è quella di un uomo, restano quattro dispersi Sono otto finora i corpi delle vittime della frana che ha devastato Casamicciola Terme…

Legge di bilancio, domani l’approdo in Parlamento. Aggiunta l’esenzione Imu per le case occupate. Urso: “Rispetteremo gli obiettivi del Pnrr”

La legge di bilancio approderà domani in Parlamento per essere discussa dalle due Camere. Nell’ultima bozza è stata aggiunta l’esenzione dall’Imu per i proprietari di…

Ucraina, civili in fuga da Kherson a causa dei bombardamenti continui. Gli Stati Uniti: “Ritmo delle operazioni aumenterà a breve”

Esodo di civili dalla città ucraina di Kherson, bombardata notte e giorno dall’esercito russo dopo la ritirata dell’11 novembre. Registrate file di auto, camion e…

Cina, studenti in piazza contro le restrizioni per il Covid. Proteste da Pechino a Shanghai

Centinaia di studenti universitari sono scesi in strada a Pechino per protestare contro le restrizioni anti-Covid imposte dal governo. Proteste anche a Shanghai, dove i…

Locali

Nodo ferroviario di Bari, Salvini: “Adoro mandorli e carrubi ma non si può fermare lo sviluppo dell’Italia”

Matteo Salvini torna a parlare della Puglia e della decisione del Tar sullo stop al nodo ferroviario di Bari Sud. “Provo sconcerto che il Tar…

Spaccio nel Tarantino, su whatsapp le richieste di droga venivano indicate come “panzerotti” o “un caffè”: 4 indagati

Chiedevano un caffè, cinque panzerotti, qualcosa di fresco come un vino o un amaro, oppure ancora un paio di scarpe. Era il linguaggio criptico utilizzato…

Omicidio Di Rienzo a Foggia, il 17enne reo confesso: voleva che rubassi per lui

Avrebbe ucciso, ieri, a Foggia Nicola Di Rienzo, 21 anni, con cinque colpi di pistola a schiena e torace perché la vittima voleva che rubasse…

Foggia, uccisi in campagna per un debito: il presunto killer confessa in carcere

Giuseppe Rendina, 45enne di Trinitapoli, nella provincia di Barletta-Andria-Trani, in carcere con l’accusa di aver ucciso a luglio Gerardo e Pasquale Davide Cirillo, padre e…

Made with 💖 by Xdevel