Ascolta Guarda

Smart working nella PA, ecco le linee guida di Brunetta: turnazione e prevalente lavoro in ufficio

E’ possibile alternare il lavoro agile (smart working) con quello in presenza purché quest’ultimo sia prevalente e vi sia una turnazione che garantisca i servizi al cittadino. Sono le linee guida sul lavoro a distanza che ha indicato ai sindacati il ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta. La modalità agile deve garantire “l’invarianza dei servizi resi all’utenza” e quindi l’efficienza della prestazione. Per Brunetta si tratta di un “grande passo avanti verso il lavoro agile strutturato” e ha ricordato che le 32mila amministrazioni pubbliche avranno tempo fino al 31 gennaio per preparare i Piano, ovvero i piani integrati di attività e organizzazione che conterranno anche i progetti sul lavoro agile.

Continua spedito anche il confronto per il rinnovo del contratto delle Funzioni centrali che anche sullo smart working farà da apripista per gli altri contratti. Secondo l’ultima bozza presentata ai sindacati, il lavoro da remoto avrà vincoli più stringenti negli orari e nella sede di lavoro ma tutele maggiori per quanto riguarda riposi, straordinari e buoni pasti (gli ultimi due non sono previsti nelle giornate di lavoro agile). Martedì è previsto un nuovo incontro.

Di fatto, ogni amministrazione potrà valutare quanti lavoratori potranno fare smart working ma la durata non sarà superiore ai 10 giorni. E’ prevista una fascia di inoperabilità, cioè lontano da pc e dispositivi (il diritto alla disconnessione) di almeno 11 ore consecutive per il recupero delle energie psicofisiche. Ogni decisione sarà condivisa in un accordo tra lavoratore e amministrazione di appartenenza, sarà redatto per iscritto, con modalità e tempi (determinato o indeterminato) indicati insieme alla modalità di svolgimento della prestazione lavorativa fuori dalla sede abituale di lavoro con specifica indicazione delle giornate di lavoro da svolgere in sede e di quelle da svolgere a distanza, le modalità di recesso e i tempi di riposo. Nell’accordo dovranno essere indicate anche le regole per l’esercizio di controllo e vigilanza da parte dei dirigenti. Gli orari sono quelli previsti nell’ambito delle ore massime di lavoro giornaliere e settimanali stabilite dai contratto nazionale di lavoro, con la possibilità di richiedere la fruizione dei permessi orari previsti dai contratti collettivi o dalle leggi quali i permessi per particolari motivi personali o familiari, i permessi sindacali o quelli della legge 104/1992.

Nelle linee guida c’è un capitolo dedicato alle condizioni tecnologiche necessarie allo svolgimento di questo tipo di lavoro perché il dipendente non può usare la linea domestica per ragioni di servizio. “Si deve fornire il lavoratore – si legge nel documento – di idonea dotazione tecnologica. Per accedere alle applicazioni del proprio ente può essere utilizzata esclusivamente la connessione Internet fornita dal datore di lavoro. In nessun caso può essere utilizzato una utenza personale o domestica del dipendente per le ordinarie attività  di servizio”.

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

LP su Radio Norba giovedì 2 dicembre

Sarà in collegamento con i nostri studi alle 17:30

Britney Spears compie 40 anni

Per la pop star un compleanno memorabile finalmente da donna libera

Sport

Serie A, rimonta dell’Empoli in casa del Torino

Granata avanti con Pobega e Pjaca, ma ripresi da Romagnoli e La Mantia

Sempre più donne scelgono di giocare a calcio

Il dato della Figc: negli ultimi dieci anni +66%  di tesserate

Leggerissime

Le feste saranno salate per gli italiani

Secondo il Codacons il Natale 2021 sarà il più caro  degli ultimi anni

Baglioni e Masini autori per “Lo Zecchino d’Oro”

Torna il concorso canoro per i più piccoli

 
  Diretta

Top News

Covid, cala l’incidenza ma aumentano i ricoveri in Italia. Il Veneto è la regione con più contagi

In Italia, su 679.462 tamponi eseguiti, 16806 sono risultati positivi. Indice di contagiosità al 2,5% ( – 0,2%). Sono 72 i morti registrati nelle ultime…

Figliuolo: vaccino ai bambini dal 16 dicembre, in arrivo un milione e mezzo di dosi

Al via dal 16 dicembre, in Italia, la somministrazione dei vaccini anti-Covid ai bambini dai 5 agli 11 anni dopo l’ok dell’Aifa. Lo ha annunciato…

Vaccini, forse trovata la causa scatenante dei rarissimi coaguli di sangue con AstraZeneca

Scoperta, forse, la causa scatenante dei rarissimi coaguli di sangue dopo la somministrazione del vaccino anti-Covid di AstraZeneca. Un team di scienziati del Galles e…

Omicron, Sileri: forse non elude totalmente i vaccini, ma serve studiarla ancora

Pfizer prepara aggiornamento al siero: richiami per molti anni a venire La variante Omicron del Covid-19 potrebbe non eludere del tutto i vaccini, anche se…

Locali

Estorsioni a Corato, nuova ordinanza di custodia cautelare per tre persone già arrestate

A Corato, nel barese, nuova ordinanza di custodia cautelare per Luca Balducci, 27 anni, Michele Patruno, 23 anni, e Raffaele Damato, 22 anni. I tre…

Prestazioni sessuali e denaro per superare gli esami: al via il processo a carico di un docente universitario di Bari

È iniziato davanti al tribunale di Bari il processo a carico di Fabrizio Volpe, 47enne docente di Diritto privato del dipartimento di Giurisprudenza dell’università del…

Abusi su pazienti, nuove denunce per il ginecologo Miniello. Domani l’interrogatorio di garanzia

Nuove denunce sono state depositate in Procura a Bari da parte di ex pazienti del ginecologo Giovanni Miniello, accusato di aver abusato di loro durante…

Covid, Gimbe e bollettino: in Puglia aumento del contagio più lento, in Basilicata terapie intensive vuote

Nuovi contagi da Covid stabili, in Puglia, nelle ultime 24 ore. Sono 305 su 22.688 tamponi analizzati, per un tasso di positività dell’1,3%. Registrati anche…

Made with 💖 by Xdevel