Ascolta Guarda
Achille Lauro Unplugged

Società, il rango e relazioni sociali aiutano a invecchiare meglio

L’ambiente sociale positivo aiuta quanto le relazioni a star bene

Man mano che invecchiamo e con la comparsa di alcune problematiche di salute, il mantenimento di un ambiente sociale positivo diventa sempre più importante per il benessere fisico e mentale, tanto che le relazioni soddisfacenti con amici e familiari sono considerate uno degli elementi chiave
per un invecchiamento sano. Sono questi i risultati emersi da uno studio, pubblicato sulla rivista Nature Neuroscience, condotto dagli scienziati dell’Arizona State University e di altri istituti di ricerca internazionali. Il team, guidato da Noah Snyder-Mackler, Kenneth Chiou e Alex DeCasien, ha esaminato gli effetti sulla salute di un ambiente sociale positivo su un gruppo di macachi rhesus, una specie modello di primati non umani.
“Non abbiamo ancora compreso del tutto come l’ambiente sociale possa influenzare il corpo e il cervello – afferma Snyder-Mackler – ma la letteratura scientifica sembra rivolgere grande attenzione ai cambiamenti che si verificano a livello di regolazione genica”. I ricercatori hanno scoperto che le femmine con uno status sociale più elevato mostravano profili molecolari più giovani e più resistenti. Lo stesso gruppo di ricerca ha dimostrato che le persone che avevano vissuto un disastro naturale erano associate a sistemi immunitari molecolarmente più vecchi. In questo lavoro, gli scienziati hanno analizzato una popolazione di macachi dell’isola di Cayo Santiago, a Porto Rico. Gestiti dal Caribbean Primate Research Center (CPRC), questi animali abitano sull’isola dal 1938. Gli scienziati hanno individuato i parallelismi e le differenze tra gli animali e gli umani nei meccanismi legati all’invecchiamento cellulare. I punti di contrasto, osservano gli autori, potrebbero aiutare a spiegare i processi biochimici alla base delle malattie neurodegenerative.
“Nelle femmine – riporta Michael Platt, dell’Università della Pennsylvania – il basso status sociale è associato a un aumento della mortalità e i suoi effetti sull’espressione genica delle cellule immunitarie sono simili alle firme di espressione genica dell’invecchiamento negli esseri umani”. “Abbiamo scoperto che uno status sociale piu’ elevato può conferire diversi vantaggi – sottolinea De Casien – come un maggiore accesso alle risorse, ambienti più prevedibili e un rischio ridotto di molestie da parte dei maschi. I nostri risultati forniscono alcune delle prime prove di parallelismi molecolari tra l’invecchiamento e le avversità sociali nel cervello. Ipotizziamo che lo stress cronico delle avversità sociali possa promuovere l’infiammazione cronica di un sistema immunitario indebolito. Speriamo che questi risultati possano fornire nuovi intuizioni di rilevanza sociale per la salute pubblica, indicando nuovi approcci per condurre vite più sane, lunghe e felici”.

Angela Tangorra

Musica & Spettacolo

Sanremo 2023, i Coma_Cose tornano dopo il successo di “Fiamme negli occhi”

I due hanno avuto un momento complicato nella vita di coppia e lo raccontano nella loro canzone del festival

Paola Egonu: “A Sanremo la vera me”

La pallavolista affiancherà Amadeus e Morandi giovedì 9 febbraio

Leggerissime

Polignano a Mare è la “Città più accogliente” del mondo

Il comune pugliese che ha dato i natali a Domenico Modugno ha ricevuto il riconoscimento

Gina Lollobrigida, aperto il testamento

Metà del patrimonio al figlio e metà al suo factotum

 
  Diretta

Top News

Guerra Ucraina, missile russo su un condominio a Kharkiv. Segretario Nato in Corea del Sud e Giappone: “Più aiuti a Kiev”

Un missile russo è caduto ieri sera su un condominio di Kharkiv, provocando almeno un morto e 3 feriti.  Secondo le testimonianze riportate, il quarto…

Carcere duro per l’anarchico Cospito, sale la tensione. Il governo conferma il 41bis. Si temono ritorsioni

Sale la tensione intorno al Governo che non arretra sul carcere duro per Alfredo Cospito, l’anarchico sottoposto al regime del 41 bis nel carcere di…

Giustizia, Meloni: “Nordio al lavoro per una riforma ampia”

Il ministro della Giustizia, Carlo Nordio, è impegnato su una riforma “molto seria e ampia”. Lo ha dichiarato la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, nella…

Bollette del gas, Nomisma Energia: “Atteso calo del 33%”. Giorgetti: “Diminuzione significativa”

Si va verso un calo del 33% delle bollette del gas in seguito al crollo subìto a gennaio dal prezzo del gas. La stima è…

Locali

Droga, blitz dei carabinieri tra Puglia e Basilicata. La rete aveva base logistica a Brindisi, con ramificazioni in altre province

Smantellata una rete di spaccio di droga dai carabinieri di Brindisi: arrestate 16 persone tra Brindisi (BR), Melfi (PZ), Aulla (MS), Conversano (BA), Trani (BAT).…

Tragedia sulla statale 96, auto si schianta contro il guard-rail all’altezza di Modugno: muore sul colpo un giovane rutiglianese

Un ventisettenne di Rutigliano, nel Barese, è morto sul colpo ieri sera in un incidente sulla statale 96 Palo-Modugno. L’auto del ragazzo, per cause ancora…

Brindisi, blitz contro la Sacra Corona Unita: 13 arresti per mafia, droga ed estorsioni

Sono state eseguite dalla polizia di Brindisi, 14 ordinanze di misura cautelare nei confronti degli appartenenti a un gruppo malavitoso organico alla frangia brindisina della…

Rubano un’auto a Trani e la smontano a Minervino Murge: due persone sorprese e arrestate dai carabinieri

Durante un’operazione di controllo e prevenzione dei reati sul territorio della sesta provincia, a Minervino Murge i carabinieri hanno udito rumori sospetti provenienti da un…

Made with 💖 by Xdevel