Ascolta Guarda
Achille Lauro Unplugged

Terrorismo internazionale: un arresto a Bari, pronto a morire “in difesa della razza bianca”

In un video anche minacce di morte rivolte alla senatrice Liliana Segre

Un 23enne pugliese, Luigi Antonio Pennelli, accusato di arruolamento con finalità di terrorismo internazionale e di propaganda ed istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale etnica e religiosa, è stato arrestato e portato in carcere dalla Polizia di Bari. Le indagini erano state avviate nel 2021 dalla Digos e dall’Ucigos nell’ambito del monitoraggio di ambienti virtuali suprematisti e di estrema destra, collegati al canale “Sieg Heil”, utilizzato dal giovane per promuovere contenuti antisemiti, misogini e di matrice neonazista fino a dichiararsi pronto al sacrificio estremo e a compiere imprecisate azioni violente.
L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal gip del Tribunale di Bari su richiesta della Procura della Repubblica. Le indagini hanno consentito di documentare l’appartenenza del ragazzo all’organizzazione terroristica suprematista statunitense ‘The Base’. L’analisi dei supporti informatici sequestrati nel corso dell’inchiesta ha evidenziato, inoltre, riferimenti alla volontà di procurarsi armi, nonchè la capacità di costruire ghost gun da realizzare in prospettiva attraverso l’acquisto di una stampante 3D. Il 23enne sarebbe entrato in contatto con il leader della predetta organizzazione terroristica che lo ha indottrinato per diffondere valori, schemi ed obiettivi del sodalizio anche in Italia.

In quella chat di Telegram ‘Sieg Heil’ “verrebbero rivolte anche minacce di morte alla senatrice Liliana Segre”.

È stato riscontrato che l’indagato, agendo in Italia come “lone wolf”, era pronto al sacrificio estremo “a difesa della razza bianca”, presentandosi come unico referente del movimento sul territorio nazionale tanto da indurre gli aspiranti adepti a contattarlo come tale; aveva costruito la propria identità informatica come “Comandante della Base” – primo caso in Italia; diffondeva il materiale propagandistico del gruppo rimodulandolo e traducendolo in lingua italiana e aveva creato un’entità composta da 3-4 membri secondo i dettami del sodalizio organizzandone l’attività sul web e proponendosi in prima persona per l’esecuzione di azioni violente. L’intenzione di costituire una cellula di tale associazione terroristica nel nostro Paese ha trovato conferma nella disponibilità da parte del giovane di armi, sequestrate nel corso della predetta perquisizione domiciliare. Su queste ultime nonché sulle relative custodie sono state rinvenute iscrizioni riportanti caratteri dell’alfabeto runico – tra cui la “runa othala” – e i nomi di noti suprematisti responsabili di attacchi terroristici, TRAINI, BREIVIK e TARRANT.

Allarmanti sono le ricorrenze tra il predetto materiale e quello utilizzato da Payton Gendron, statunitense di 18 anni, autore dell’attentato commesso a Buffalo (USA) il 14 maggio 2022, quando ha assassinato dieci persone ferendone tre sparando in pieno centro cittadino. Infatti, come si evince dal video dell’attentato, anche sulle armi utilizzate da Gendron erano vergati i nomi dei “terroristi bianchi” TARRANT e BREIVIK nonché simboli specifici dell’ideologia di estrema destra come la suddetta “runa othala” anch’essa utilizzata nella terminologia nazionalsocialista. Tali evidenze testimoniano infatti come entrambi i giovani si siano ispirati agli stessi “modelli” e che l’intenzione dell’italiano fosse quella di passare all’azione. Seguirà l’interrogatorio di garanzia e il confronto con la difesa dell’indagato, la cui eventuale colpevolezza, in ordine alle ipotesi di reato contestate, dovrà essere accertata in sede di processo nel contraddittorio delle parti.

Michela Lopez

Musica & Spettacolo

Fabio Rovazzi in missione per l’Unicef

Sarà in Libia fra bambini e giovani

Ron lunedì 30 gennaio ospite di Radio Norba

Sarà in diretta nei nostri studi alle 13

Leggerissime

Polignano a Mare è la “Città più accogliente” del mondo

Il comune pugliese che ha dato i natali a Domenico Modugno ha ricevuto il riconoscimento

Gina Lollobrigida, aperto il testamento

Metà del patrimonio al figlio e metà al suo factotum

 
  Diretta

Top News

Carcere duro per l’anarchico Cospito, sale la tensione. Il governo conferma il 41bis. Si temono ritorsioni

Sale la tensione intorno al Governo che non arretra sul carcere duro per Alfredo Cospito, l’anarchico sottoposto al regime del 41 bis nel carcere di…

Giustizia, Meloni: “Nordio al lavoro per una riforma ampia”

Il ministro della Giustizia, Carlo Nordio, è impegnato su una riforma “molto seria e ampia”. Lo ha dichiarato la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, nella…

Bollette del gas, Nomisma Energia: “Atteso calo del 33%”. Giorgetti: “Diminuzione significativa”

Si va verso un calo del 33% delle bollette del gas in seguito al crollo subìto a gennaio dal prezzo del gas. La stima è…

Molotov contro distretto di polizia a Roma. Si ipotizza la pista anarchica

Una bottiglia molotov è stata lanciata la notte scorsa contro il distretto di polizia Prenestino, a Roma. Il piantone di guardia ha subito dato l’allarme,…

Locali

Serie C, il Foggia sbanca Pescara; bene le lucane

Nel Girone C della Serie C, ampia vittoria del Foggia a Pescara: 4 – 0. Punto pesante per il Potenza, a Crotone: 0 – 0.…

Colto da malore, muore negli spogliatoi ex attaccante barese Vito Chimenti

L’ex attaccante barese Vito Chimenti, 69 anni, è stato stroncato da un malore mentre si trovava negli spogliatoi del campo sportivo di Pomarico, nel Materano,…

Insospettabili arrestati con 5 chili di cocaina, in manette imprenditore leccese e dipendente

 Un noto imprenditore di Squinzano, Fernando Giovane, 53 anni, e un suo dipendente di nazionalità rumena, sono stati arrestati mentre trasportavano cinque chili di cocaina.…

Ferito a colpi d’arma da fuoco nel bosco a Carpino. Per gli inquirenti è stato un incidente di caccia

A Carpino, in provincia di Foggia, un uomo di 30 anni è stato ferito all’addome da un colpo d’arma da fuoco. E’ stato trasportato in…

Made with 💖 by Xdevel