Ascolta Guarda

Caso tamponi, Lotito scrive a Federcalcio e Lega: “Reintegro in Consiglio federale o chiederò i danni”

Il 19 ottobre la Corte d’appello federale riesaminerà il caso

Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, ha scritto una lettera di diffida al presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, e a quello della Lega di Serie A, Paolo Dal Pino, chiedendo l’immediato reintegro nel Consiglio federale. Il testo è stato inviato anche agli altri componenti del Consiglio stesso. In caso contrario, ha fatto sapere il patron laziale, ci sarà una richiesta di danni.

Lotito, nei mesi scorsi, ha ricevuto sette mesi di squalifica in primo grado dalla giustizia sportiva per la vicenda dei tamponi, ma in appello i mesi di squalifica erano diventati dodici con l’aggiunta della decadenza dal ruolo di consigliere federale. Un caso nato dalla presunta mancata tempestiva comunicazione alle Asl competenti circa la positività di alcuni calciatori biancocelesti, nonché dall’esito dei tamponi effettuati dal laboratorio “Futura diagnostica” di Avellino. Le sanzioni erano stta decise per non aver impedito ad alcuni calciatori di allenarsi con la squadra nonostante la positività e per non aver sottoposto a isolamento di almeno dieci giorni, in caso di asintomaticità, alcuni calciatori. Il 7 settembre, però, il Collegio di Garanzia del Coni ha rimandato gli atti alla Corte d’appello della Federcalcio per una nuova valutazione della sanzione. La prossima udienza è fissata per il 19 ottobre. Alla lettera inviata da Lotito a Gravina, Dal Pino e ai consiglieri federali è allegato anche un parere del professor Bruno Sassani.

“Basta mistificazioni, la colpevolezza di Lotito è stata accertata”, hanno dichiarato fonti della Federcalcio. “È una partita tutta all’interno del mondo del calcio”, ha invece commentato Giovanni Malagò, presidente del Coni, aggiungendo che “Gravina e la Federazione stanno facendo un lavoro straordinario di cui siamo molto orgogliosi”.

Vincenzo Murgolo

Musica & Spettacolo

Noemi ed Ermal Meta conducono il Concerto del primo maggio

Big Mama condurrà la prima parte dello show che quest’anno si terrà al Circo Massimo

Steven Tyler è guarito, gli Aerosmith riprendono la tournée

Il frontman aveva subito danni alle corde vocali

 
  Diretta

Top News

Sydney, attacco a centro commerciale: morti e feriti, tra cui un neonato. Ucciso dalla polizia il presunto aggressore

Ci sarebbero diversi morti, almeno cinque, nell’attacco di oggi in un centro commerciale di Sydney, il Westfield di Bondi Junction. Un uomo, che secondo la…

Suviana, ora le vittime sono sette. In mano agli inquirenti la scatola nera

La centrale ha restituito la settima vittima e ora i familiari di Vincenzo Garzillo possono piangere il consulente di 68 anni, in pensione da un…

Case green, via libera dell’Ue ma l’Italia vota contro. Il ministro Giorgetti: “Il tema è chi paga”

Via libera dagli stati Ue alla nuova direttiva sulle case green, che dovranno essere a emissioni zero entro il 2050. Ilcosto stimato è di 275…

Harry e Meghan tornano a fare tv, William appare in pubblico

Grande attenzione per la prima uscita allo stadio dell’erede al trono William. E’ la prima volta dal video sul cancro di Kate Il principe Harry…

Locali

Incendio doloso in un autosalone di Matino, danni ingenti ma nessun ferito

Attentato incendiario la scorsa notte in una autosalone di Matino (Lecce). Ingenti i danni. L’attività commerciale presa di mira è la Motorland, in via Armellini.…

Regione, Pd nella bufera: Schlein “ordina” a Emiliano l’azzeramento della giunta

Non basta sostituire due assessore, il governatore pugliese Emiliano deve azzerare la giunta. E’ l’ultimatum della segretaria del Pd Elly Schlein. Emiliano non è d’accordo,…

Omicidio a Marina di Lesina, arrestato un uomo di San Severo. Sarebbe stato l’autista del killer, tuttora sconosciuto

Un uomo di 44 anni, residente a San Severo nel foggiano, è stato arrestato nell’ambito delle indagini sull’omicidio di Maurizio Cologno, 52 anni, ucciso con…

Arsenale in casa a San Pietro Vernotico, arrestato un incensurato di 39 anni

Un piccolo arsenale è stato a San Pietro Vernotico, nel brindisino, in casa di un incensurato di 39 anni. Nel corso della perquisizione domiciliare, sono…

Made with 💖 by Xdevel