Ascolta Guarda

Fedez, scazzottata col vicino di casa per la musica alta. E Gasparri…

Fedez viene alle mani con il vicino di casa. I due se le danno di santa ragione e finiscono in ospedale. Per il rapper una prognosi di 15 giorni. Per il vicino 10 giorni. La discussione è scoppiata a causa del volume della musica molto alto (secondo il vicino) che si diffondeva dalla casa-studio del cantante in via Savona, a Milano. Una foto di Fedez su una sedia a rotelle in ospedale comparsa sui suoi profili social ha alimentato il giallo sulle sue condizioni fisiche. Alla fine è stato Fedez stesso a spiegare l’accaduto con un video sul suo profilo Facebook: “ “Volevo rassicurare i fans, sto benissimo. E a tutti i detrattori che gioivano di questa aggressione… sarà per la prossima volta”. Il rapper ha riportato un trauma alla mandibola, il vicino escoriazioni al labbro. Sembra che nessuno dei due abbia presentato denunce. Il vicino, un uomo di 41 anni, alle 6 del mattino, secondo una prima ricostruzione, avrebbe chiamato i carabinieri affermando di aver litigato con il vicino illustre. Che cosa sia accaduto effettivamente non si sa. “Mi ha appena chiamato mia nonna – ha spiegato il cantante – per dirmi che al telegiornale poco prima di dare una notizia sul Papa avrebbero asserito che io sarei tra l’ospedale e l’obitorio senza mandibola dopo una festa incredibile. Io sono veramente lusingato delle attenzioni dei media italiani, ma ovviamente l’esagerazione fa sempre molto più notizia”. “Comunque – aggiunge Fedez – non avrei mai pensato di finire su tutti i telegiornali per aver discusso con un vicino di casa. Le priorità dell’informazione… Detto questo, non ho neanche lo stereo in casa se è questo che interessa così tanto”. La vicenda ha stimolato commenti di vario genere sui social, scatenando anche chi Fedez non lo sopporta. A difenderlo è sceso in campo J-Ax: “Fede sta bene tranquilli. Come purtroppo sta bene anche il fascismo e l’invidia sociale. Dico solo una cosa a voi che godete del fatto che qualcuno si è fatto male. Meritate di essere il nulla che siete… e di sucare”. Non ha perso l’occasione di intervenire sulla vicenda il nemico numero uno di Fedez, il senatore Maurizio Gasparri. I due, nel recente passato, si sono scambiati “gentilezze” sui social. “Quello che è successo oggi a Fedez – ha scritto il senatore – non mi stupisce, è un ragazzo sfortunato e gli auguro una buona ripresa, questi sono eventi che offriranno ancora spunti al mio avvocato per dipingere il personaggio, al quale, come è noto, ho chiesto in sede civile un risarcimento di 500 mila euro per gli insulti ricevuti. Aspetto la decisione del tribunale e l’eventuale cifra alimenterà le mie attività di beneficenza”.

Maurizio Angelillo

Musica & Spettacolo

Fedez e J-Ax, concerto di beneficenza a Milano

I due artisti hanno ufficializzato il loro ritorno insieme e l’iniziativa per la loro città

Vegas Jones ospite di Radio Norba

Appuntamento martedì 24 maggio alle 16

Leggerissime

La scienza contro la dipendenza da smartphone

Stimoli e incoraggiamento per aiutare chi usa il telefono più di 5 ore al giorno

Il viaggio della musica 300x250

 
  Diretta

Top News

Guerra in Ucraina: due mesi fa attentato fallito a Putin

Si valuta piano di pace dell’Italia. Il Cremlino intende processare i prigionieri dell’Azovstal  Il presidente russo Vladimir Putin sarebbe scampato ad un attentato dopo l’inizio…

Covid, calano i nuovi positivi ma aumentano le vittime

I contagi sono 9820, i morti 80 Sono 9.820 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del…

Commemorazioni per la strage di Capaci, Mattarella: “Impegno contro la mafia non consente né pause né distrazioni”

“L’impegno contro la mafia non consente pause né distrazioni”. Lo ha dichiarato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al Foro Italico di Palermo durante la…

Tragedia del Mottarone, il giorno del ricordo. I familiari delle vittime: “Abbandonati da tutti”

Si è svolta oggi, nel bosco del Comune di Stresa, la cerimonia di commemorazione della tragedia della funivia del Mottarone, avvenuta il 23 maggio di…

Locali

Incidente sfiorato nelle acque del porto di Taranto, salvate nove persone su una barca alla deriva. A bordo anche un bambino di pochi mesi

Nove persone, tra cui tre bambini e uno di pochi mesi, sono state salvate mentre si trovano su una barca alla deriva che si stava…

Naufragio rimorchiatore al largo di Bari, verso la sospensione delle ricerche dei marinai di Molfetta

A quattro giorni dal naufragio del rimorchiatore al largo di Bari, non sono stati ancora ritrovati i corpi dei marinai molfettesi, Mauro Mongelli, 59 anni,…

Incidente aereo Trani, dimesso il pilota del secondo aereo coinvolto

E’ stato dimesso dall’ospedale di Andria Vincenzo Rosei, 57 anni, pilota del secondo aereo coinvolto nello scontro con un altro piper, avvenuto domenica mentre sorvolavano…

Incidenti stradali in Basilicata, il bilancio è di 2 morti e 6 feriti

E’ di due morti e sei feriti il bilancio di due incidenti stradali avvenuti nelle scorse ore in Basilicata. All’alba di lunedì, sulla statale 96…

Made with 💖 by Xdevel