Ascolta Guarda
Banner Battiti Regone Puglia

Guerra Ucraina, la resa di Azovstal: liberati 250 combattenti. Kiev propone uno scambio di prigionieri, dentro ancora in trecento. Mosca: Vanno processati”

Si sono arresi 250 combattenti ucraini del battaglione Azov barricati nell’acciaieria Azovstal a Mariupol. Mosca pubblica il video della resa, Kiev parla dell’evacuazione come una ‘operazione umanitaria’. Putin afferma che i soldati che hanno difeso l’acciaieria saranno trattati ‘in linea con le leggi internazionali’. Kiev prospetta uno scambio di prigionieri, ma il presidente della Duma russa si oppone: vanno processati. “I criminali nazisti non dovrebbero essere scambiati, ma processati”, ha tuonato il presidente della Camera bassa Vyacheslav Volodin, e oggi l’aula valuterà una risoluzione che vada in questa direzione. Mentre la procura generale ha chiesto alla Corte suprema di riconoscere gli Azov come “organizzazione terroristica”.

La svolta è arrivata con l’ordine di Kiev ai combattenti asserragliati nell’acciaieria di deporre le armi, ringraziandoli per “l’eroico” impegno. L’irriducibile battaglione Azov ha obbedito e 264 militari – tra cui 50 feriti – hanno lasciato l’impianto. Resta incerta lasorte dei soldati ancora rimasti sotto i tunnel, che potrebbero altri trecento: Zelensky continua a trattare nella “speranza di salvarli”, ma da Mosca arrivano segnali minacciosi, soprattutto verso la milizia
nazionalista: sono “terroristi” e non possono essere oggetto di scambio di prigionieri.
La tregua su Azovstal, annunciata da Mosca nell’82esimo giorno di conflitto per evacuare i soldati ucraini feriti, è stata rispettata. Lo stato maggiore di Kiev ha comunicato che la “guarnigione di Mariupol ha compiuto la sua missione”, fermando il piano dei russi di conquistare Zaporizhzhia e permettendo all’esercito ucraino di riorganizzarsi. Ed ha chiesto ai suoi comandanti di concentrarsi sull’obiettivo di “salvare le vite” di chi è rimasto nell’acciaieria. Il capo del reggimento Azov, Denis Prokopenko, che da settimane chiedeva un intervento politico, ha accettato.
Il consiglio comunale di Mariupol ha diffuso un video dei combattenti fuori dall’impianto, controllati dai russi prima di
salire su alcuni autobus. I 53 feriti gravi sono stati trasferiti in una struttura sanitaria a Novoazovsk. Gli altri 211 sono stati portati via attraverso un corridoio umanitario a Olenivka. Entrambe le zone sotto il controllo dei separatisti filo-russi, che infatti hanno parlato di “resa” degli ucraini.

La citta’ portuale, seppur ridotta in macerie dopo quasi tre mesi di raid e combattimenti, garantirebbe ai russi di completare il corridoio di terra che collega il Donbass alla Crimea. Privando l’Ucraina di gran parte dell’accesso al mare.

L’Oms, intanto, lancia l’allarme sulla città portuale ucraina, che rischia un’epidemia di colera.

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

Mahmood, il nuovo brano è “Ra ta ta”

Sarà in tour per tutta l'estate

Santi Francesi, da oggi il singolo “tutta vera”

Il brano esca a pochi giorni dalla partenza del tour estivo

Leggerissime

G7, i look della cena al castello di Brindisi – Le foto

Dall’abito lungo con corpetto a rete di Meloni al tailleur pantaloni di Laura Mattarella. Il baciamano di Macron alla premier italiana dopo le tensioni …

G7 Puglia, first lady in tour tra Egnazia e Alberobello

In giro con un treno storico per la Valle d'Itria

 
  Diretta

Top News

Due naufragi in mare al largo delle coste italiane, decine di morti e dispersi

Due naufragi in mare nel giro di poche ore hanno causato la morte di decine di migranti. La speranza si è infranta nonostante le condizioni…

Greenpeace Italia, Nord si tropicalizza e Sud si desertifica

Un Nord sempre più caldo, con un clima tropicale e un Sud sempre più desertificato, dove la siccità mette a rischio coltivazioni fondamentali per la…

G7, il video tra Meloni e Modi a Borgo Egnazia diventa virale in India

E’ diventato virale in India il video pubblicato sui social media in cui la premier italiana Giorgia Meloni accoglie a Borgo Egnazia, al vertice del…

Colpo di calore mentre compiono pellegrinaggio alla Mecca, morti sei fedeli

Stavano compiendo l’annuale pellegrinaggio Hajj alla Mecca, quando sei persone sono morte a causa di un colpo di calore. Le temperature infatti hanno sfiorato i…

Locali

Foggia dice addio a Matteo Tatarella, giornalista e fratello di Salvatore e Pinuccio

È morto la notte scorsa a Foggia all’età di 84 anni Matteo Tatarella, giornalista ed editore di lungo corso sin dai primi anni Settanta, in…

Salento, due persone morte per un malore in mare in 24 ore

In 24 ore sono state due, nel weekend le persone morte per un malore, probabilmente dovuto al caldo, in Salento. Una turista bellunese di 73…

Omicidio Notarangelo nel Foggiano, si segue la pista dell’agguato mafioso

Potrebbe celarsi la mano della criminalità organizzata mafiosa dietro l’omicidio di Bartolomeo Pio Notarangelo, il 36enne ucciso in una zona impervia del Gargano, in località…

Matera, rubava gioielli nella casa in cui lavorava come baby sitter: denunciata 26enne con due complici

Indagate a Matera tre donne, tutte del posto, per furto in abitazione, ricettazione, detenzione di armi clandestine e munizioni. Secondo quanto ricostruito, una delle tre…

Made with 💖 by Xdevel