Ascolta Guarda

Inammissibile il quesito sulla cannabis. Amato: “Violava gli obblighi internazionali”. Cappato: “Si sbaglia”

I quesiti accolti e quelli bocciati, le spiegazioni e l’iter

“Il referendum non era sulla cannabis, ma sulle sostanze stupefacenti. Si faceva riferimento a sostanze che includono papavero, coca, le cosiddette droghe pesanti. E questo era sufficiente a farci violare obblighi internazionali”. Così il presidente della Consulta Giuliano Amato spiegando la bocciatura del quesito sulla depenalizzazione della coltivazione della cannabis. “Il quesito era articolato in 3 sotto quesiti. Il primo relativo all’articolo 73 comma 1 della legge sulla droga prevede che scompare tra le attività penalmente punite la coltivazione delle sostanze stupefacenti di cui alle tabelle 1 e 3, ma la cannabis è alla tabella 2, quelle includono il papavero, la coca, le cosiddette droghe pesanti – ha proseguito Amato – già questo è sufficiente per farci violare obblighi internazionali plurimi che abbiamo e che sono un limite indiscutibile dei referendum. E ci portano a constatare l’inidoneità dello scopo perseguito”. Anche Marco Cappato, dell’Associazione Coscioni promotrice del referendum, replica: “E’ Amato a sbagliarsi, non ha letto bene il combinato degli articoli”. “Un’ottima notizia l’inammissibilità del referendum sulla cannabis. Il partito della droga è stato sconfitto”, dichiara il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri.

Proteste arrivano da Riccardo Magi, deputato e presidente di Piu’ Europa, che era in attesa della decisione davanti alla
Consulta. “E’ incredibile questa decisione della Corte costituzionale dopo che il referendum è stato sottoscritto da 600mila cittadini – ha commentato – in questo Paese è impossibile promuovere dei referendum. La corte costituzionale
ha fatto quello che il presidente Amato ha detto pochi giorni fa che non andava fatto, cioè cercare il pelo nell’uovo”. La replica di Amato: “Non mi pare che nessuno abbia cercato i peli nell’uovo: in alcuni casi l’orientamento è stato unanime, in altri prevalente”.

“Le motivazioni addotte dal Presidente Amato e le modalità scelte per la comunicazione, sono intollerabili”, dichiara il
Presidente del Comitato Referendum Cannabis Marco Perduca. “Il quesito non viola nessuna convenzione internazionale, tant’è vero che la coltivazione è stata decriminalizzata da molti paesi, ultimo tra questi Malta. Il riferimento del Presidente alle tabelle è fattualmente errato: dall’anno della bocciatura della Legge Fini Giovanardi (2014) il comma 4 è tornato a riferirsi alle condotte del comma 1, comprendendo così cannabis. La scelta è quindi tecnicamente ignorante e esposta con tipico linguaggio da convegno proibizionista”, prosegue la nota.

Per quanto riguarda gli altri quesiti, la Consulta ha giudicato inammissibile quello sulla responsabilità civile diretta dei magistrati. Ieri il no al referendum sull’eutanasia. Il via libera va soltanto a cinque dei sei referendum abrogativi sulla giustizia: i cittadini, in primavera, potranno votare per cancellare la legge Severino sulla incandidabilità e decadenza di parlamentari e uomini di governo condannati a 2 anni, sulla separazione delle carriere dei magistrati, sulla stretta alla custodia cautelare, sul via libera alle candidature per il Csm senza un numero di firme e sul voto degli avvocati nelle valutazione dei magistrati. Si tratta di cinque dei 6 referendum proposti dalla Lega e dal partito Radicale, e presentati da otto Regioni. Salvini esulta: “Una vittoria clamorosa”.

Soddisfatto Antonio Decaro, presidente dell’Anci, per il via libera al quesito sulla legge Severino. “Noi sindaci abbiamo chiesto da sempre una modifica della legge perché ci ritroviamo, unica figura istituzionale, ad essere sospesi per 18 mesi senza una condanna definitiva”, ha detto. Anche per reati, come l’abuso d’ufficio, in cui i sindaci “incorrono facilmente e alla fine, nella stragrande maggioranza dei casi, vengono assolti”.

Nel corso di una conferenza stampa, Amato è tornato sulla bocciatura del referendum sul fine vita promosso sempre
dall’associazione Coscioni. “Leggere o sentire che chi ha preso la decisione non sa cosa sia la sofferenza ci ha ferito
ingiustamente. Il referendum non era sull’eutanasia ma sull’omicidio del consenziente” che, ha detto, “apre all’impunità penale di chiunque uccide qualcun altro con il consenso, sia che soffra sia che non soffra. Occorre dimensionare il tema dell’eutanasia alle persone a cui si applica, ossia a coloro che soffrono. Noi non potevamo farlo sulla base del quesito referendario, con altri strumenti può farlo il Parlamento”. E poi, replicando sempre a Cappato, Amato osserva: “dire che questa Corte fosse maldisposta significa dire una cattiveria che si poteva anche risparmiare”. 

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

Madonna cade da una sedia sul palco. Poi si rialza e ricomincia a cantare

E' successo a Seattle mentre cantava "Open your heart"

San Marino cerca la voce che rappresenterà lo stato alla gara

Ecco i big italiani che partecipano. Tra loro Loredana Bertè e i Jalisse

Sport

Addio ad Andreas Brehme. L’ex terzino di Inter e Nazionale tedesca aveva 63 anni

Vinse lo scudetto dei record e una Coppa Uefa con i nerazzurri e decise la finale mondiale di Italia '90

Leggerissime

 
  Diretta

Top News

Decreto Caivano, il rapporto Antigone: “Dall’inizio dell’anno già 500 ragazzi detenuti, effetti distruttivi”

 “Passi indietro”, per effetto del cosiddetto decreto Caivano, nel delicato e drammatico settore della giustizia minorile che registra già dall’inizio dell’anno circa 500 ragazzi detenuti, un…

In Sicilia stop a smartphone e tablet per i bambini: il disegno di legge dei deputati regionali del M5S

In Sicilia stop all’uso di smartphone e tablet per bambini e adolescenti. E’ la proposta legislativa del deputato regionale del M5S, il pediatra Carlo Gilistro,…

La madre di Navalny a Putin: “Sia restituito il corpo”; Tajani: “Accertare i fatti ma è stato fatto morire”

La madre di Alexei Navalny, Lyudmila, ha diffuso un video con un appello a Vladimir Putin perché le sia restituito il corpo del figlio. Il…

Pratica massaggio cardiaco visto nella serie “Doc”: ragazzo di 14 anni salva così un uomo a Roma

Quando ha visto quell’uomo steso a terra, ha pensato alla manovra salvavita vista la sera prima nella serie televisiva ‘Doc’, ed è intervenuto. “Era il…

Locali

Crollo Firenze, domani 2 ore di sciopero di Cgil e Uil in Puglia: “Nel 2023 78 vittime sul lavoro nella regione”

Due ore di sciopero a fine turno, domani mercoledì 21 febbraio, sono state decise dalle categorie nazionali degli edili e dei metalmeccanici di Cgil e…

Tre quintali di oloturie e novellame sequestrati dalle Fiamme gialle a Taranto: 5 pescatori abusivi denunciati

La Guardia di finanza di Taranto ha sequestrato in due distinte operazioni oltre tre quintali di oloturie (dette anche cetrioli di mare) di cui è…

Rapina in banca a Brindisi, cassiera minacciata con coltello. Una persona arrestata

Momenti di panico lunedì mattina a Brindisi durante una rapina nella filiale della Banca Popolare Pugliese. Un uomo sarebbe entrato nell’istituto di credito e, minacciando…

Calcio, le pugliesi e lucane di serie C. Monopoli in caduta libera, Giornata no del Cerignola

Calcio, le pugliesi e lucane di serie C nella 27esima giornata di campionato. Crotone Taranto finisce 2-2, gli ionici rischiano di perdere poi recuperano. La…

Made with 💖 by Xdevel