Ascolta Guarda
Achille Lauro Unplugged

Incendio nel ghetto di Rignano garganico, un morto. Distrutte due baracche. Nell’insediamento vivono braccianti stranieri

Una persona è morta intrappolata in un incendio, di probabile natura accidentale, che ha distrutto due baracche nell’insediamento spontaneo di migranti ‘Torre Antonacci’, a Rignano Garganico (Foggia). Il suo corpo, secondo le prime informazioni, è stato trovato carbonizzato.
A Rignano vivono migranti impiegati prevalentemente nei campi agricoli. Sul posto stanno operando Vigili del fuoco e
Carabinieri, anche per risalire alle cause del rogo.

La vittima è un lavoratore gambiano, Joof Yusupha, di 35 anni. In una nota congiunta, i segretari generali di Cgil Puglia e Cgil Foggia, Pino Gesmundo e Maurizio Carmeno, e i segretari generali di Flai Puglia e Flai Foggia, Antonio Gagliardi e Daniele Iacovelli, nell’esprimere “profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia del lavoratore, ai suoi famigliari, alla comunità di stranieri che contribuisce a determinare la ricchezza del settore agroalimentare di questa provincia”, ricordano come “quell’area è stata oggetto di sgombero da parte della Regione Puglia quando era nota come Gran
ghetto di Rignano, ma attorno alle case mobili fornite dall’ente sono tornate in poco tempo baracche in legno e lamiere. Nel 2017 nello stesso luogo, sempre a seguito di un incendio, persero la vita altri due lavoratori stranieri”.

Per Cgil e Flai “occorre mettere a punto i progetti per il superamento definitivo di questi ghetti, utilizzando nel migliore dei modi le risorse assegnate dal Pnrr a tal scopo, oltre 100 milioni per tutta la provincia di Foggia e 28 milioni destinati proprio al Comune di San Severo per l’insediamento di Torretta Antonacci”.
“Stamattina – dichiara Michele Bordo, deputato e responsabile Mezzogiorno del Partito Democratico – la morte di un altro immigrato in provincia di Foggia per l’incendio delle baracche in cui dormiva. Da parlamentare e da cittadino mi vergogno per questa ennesima tragedia.”Insisto da anni – continua Bordo – perché quelle baraccopoli fatiscenti e senza servizi minimi essenziali vengano smantellate per assicurare agli immigrati, che ogni giorno lavorano nei nostri campi, condizioni di vita diverse. Ma continua a non succedere nulla. Aumentano purtroppo solo i numeri di questa strage silenziosa. Non so davvero cosa debba ancora succedere perché le istituzioni intervengano per cancellare questa vergogna”.

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

Sanremo 2023, Leo Gassmann annuncia il suo nuovo disco

Nel disco anche il brano con cui sarà in gara al festival

Sanremo 2023, mistero sull’ospite internazionale

Secondo alcune indicazioni potrebbe essere Madonna. Spoilerati alcuni dei duetti del venerdì

Leggerissime

Polignano a Mare è la “Città più accogliente” del mondo

Il comune pugliese che ha dato i natali a Domenico Modugno ha ricevuto il riconoscimento

Gina Lollobrigida, aperto il testamento

Metà del patrimonio al figlio e metà al suo factotum

 
  Diretta

Top News

Usa, proteste nelle città per il video sul pestaggio a morte di un afroamericano da parte di poliziotti a Memphis

Proteste a New york e in altre città statunitensi dopo che sono stati diffusi almeno quattro video del pestaggio avvenuto a Memphis, nelle scorse ore,…

Attacco palestinese a Gerusalemme, almeno sette morti. Sono 42 le persone arrestate, ucciso l’attentatore

Sono almeno 42 le persone arrestate dalla polizia in seguito all’attentato terroristico di ieri sera davanti ad una sinagoga di Gerusalemme. Lo ha reso noto…

Atti osceni, una proposta di legge ripristina il carcere

Stretta sugli atti osceni in luogo pubblico. Lo prevede una proposta di legge di Fratelli d’Italia a prima firma del viceministro Edmondo Cirielli che modifica…

Ucraina, Putin accusa Kiev di “crimini neonazisti”. Mosca: “Biden può dire stop alla guerra, ma non vuole farlo”

Il presidente russo, Vladimir Putin, ha accusato l’Ucraina di “crimini neonazisti” in occasione del Giorno della Memoria delle vittime della Shoah. “Dimenticare le lezioni della…

Locali

Nascondeva sei chili di droga, arrestato un commerciante 70enne a Cerignola. Nello stabile, trovati altri 42 chili di hashish

Nascondeva in casa e in un box cinque chili di hashish e 8 etti e mezzo di cocaina. La Polizia di Cerignola ha arrestato un…

No Vax, tre denunce e perquisizioni: sequestrati canali Telegram e armi anche a Matera

Perquisizioni e denunce anche a Matera, oltre che a Brescia e Verona, nell’operazione della Polizia di Genova, che vede indagati tre appartenenti al gruppo no…

Serie A, Lecce battuto in casa dalla Salernitana

Sconfitta casalinga per il Lecce, battuto al “Via del Mare” dalla Salernitana in uno scontro diretto in chiave salvezza. Le reti tutte nel primo tempo.…

Maltempo in Puglia, straripa il fiume Ofanto a Canosa

Le abbondanti piogge che da giorni si stanno abbattendo sulla Puglia hanno provocato lo straripamento del  fiume Ofanto. Inondati uliveti e campi coltivati nei pressi…

Made with 💖 by Xdevel