Ascolta Guarda

Juve in ginocchio, D’Ambrosio porta l’Inter alle stelle.

Top e flop del turno infrasettimanale

Chi sale e chi scende in un campionato che non brilla per tasso tecnico, ma si conferma avvincente, anche oltre il novantesimo. Nell’ultimo miglio del turno infrasettimanale ( questa sera si chiude con Napoli – Bologna ), è già chiara la griglia dei top e dei flop di giornata.

Top, in vetta e con quel pizzico di fortuna sempre gradito, è il Milan di Pioli. La squadra rossonera mostra progressi istantanei e resta la vera favorita, per il potenziale ancora inespresso. La staffetta Giroud – Ibrahimovic garantisce esperienza e peso offensivo. Leao è il futuro, con alle spalle un esercito di giovani alla ribalta del grande calcio

Merita i riflettori anche D’Ambrosio, terzino dell’Inter, vero interprete del ruolo da gregario. Che non significa rincalzo, ma uomo capace di tirare la volata sino alla vittoria. Il ciclismo insegna, Danilo apprende e fa decollare il progetto Inzaghi…top

Un plauso va all’Atalanta di Gasperini, mai doma e sempre pronta a sorprendere. Ilicic ne è il simbolo, in grado di rinascere dalla sue ceneri, come l’araba fenice. La partenza del Papu Gomez è stato uno choc emotivo. La dimostrazione è chiara ed inequivocabile: la tempestività nelle scelte è fondamentale, per non farsi travolgere dall’incessante scorrere del tempo.

Si giunge così alla Juve, esempio opposto. Resta il nostalgico ricordo delle vittorie al Max. Ma questa non è la sua Juve. E’ un insieme di scelte improvvisate; di parametri zero dati in pasto ai giornali come fenomeni e di promesse mai sbocciate. La storia del brutto anatroccolo, al contrario. Il cigno bianco che si specchia e diventa nero…

Nell’Olimpo entra Pellegrini, capitano romano e romanista. Silenzioso e pericoloso. Cecchino a Cagliari su calcio piazzato. Un gol pesante come quella fascia mostrata con orgoglio e che fu dell’ottavo re di Roma, Francesco Totti, intramontabile ed indimenticabile.

Cassano ( è mai stato Fantantonio ? ) perdoni l’affronto. Ma tra i flop c’è lui ( per l’ennesima volta ), con la sua vita spericolata da atleta e la difficoltà a rielaborare concetti chiave. Ma le bandiere, quelle vere, non si stropicciano: si rispettano.

E per concludere, una tiratina d’orecchi la meritano gli arbitri. L’interpretazione è un alibi sulla via del tramonto. Ci vuole chiarezza. Che qualcuno ci spieghi la differenza tra quanto accaduto domenica nel derby d’Italia e al Castellani di Empoli. Nel primo caso, il Var richiama il direttore di gara, ben posizionato, invitandolo a tornare sui suoi passi; nel secondo si tira dritto. Perché? O meglio, citando lo Special One al termine di un combattuto “clasico”: “Porque, Porque, Porque?”

Michele Paldera

Musica & Spettacolo

Fedez e J-Ax, concerto di beneficenza a Milano

I due artisti hanno ufficializzato il loro ritorno insieme e l’iniziativa per la loro città

Vegas Jones ospite di Radio Norba

Appuntamento venerdì 24 maggio alle 16

Leggerissime

La scienza contro la dipendenza da smartphone

Stimoli e incoraggiamento per aiutare chi usa il telefono più di 5 ore al giorno

Il viaggio della musica 300x250

 
  Diretta

Top News

Commemorazioni per la strage di Capaci, Mattarella: “Impegno contro la mafia non consente né pause né distrazioni”

“L’impegno contro la mafia non consente pause né distrazioni”. Lo ha dichiarato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al Foro Italico di Palermo durante la…

Tragedia del Mottarone, il giorno del ricordo. I familiari delle vittime: “Abbandonati da tutti”

Si è svolta oggi, nel bosco del Comune di Stresa, la cerimonia di commemorazione della tragedia della funivia del Mottarone, avvenuta il 23 maggio di…

Biden presenta un piano di investimenti nel Pacifico e offre aiuto a Taiwan in caso di invasione cinese. Pechino: “Strategia che fallirà”

Il presidente americano, Joe Biden, ha presentato in Giappone l’Indo-Pacific Economic Framework (Ipef), un piano di investimenti e rafforzamento dei rapporti commerciali che ha l’obiettivo…

Milan campione d’Italia, i festeggiamenti fino a notte fonda. Oltre 50mila per le strade della città

Sono durati fino a notte fonda i festeggiamenti per il diciannovesimo scudetto del Milan. Oltre 50mila, secondo la Questura, le persone che hanno preso parte…

Locali

Calcio, Quarto lascia la presidenza del Cerignola. Torna la famiglia Grieco

Danilo Quarto non è più il presidente del Cerignola, neopromosso in Serie C dopo la vittoria nel girone H di Serie D. Ad annunciare il…

Casarano, squarciati i pneumatici dell’auto di una consigliera comunale

A Casarano, nel leccese, ignoti hanno squarciato i pneumatici dell’automobile della consigliera comunale Antonella Barlabà. È stata lei stessa ad accorgersi dell’accaduto e ad avvertire…

Giovane cade da una scogliera a Melendugno, salvato dai vigili del fuoco

Paura a Melendugno, nel leccese, dove un giovane di 22 anni è caduto la notte scorsa da una scogliera alta circa sei metri in località…

Scontro tra veicoli nel materano, un morto e cinque feriti

È di un morto e cinque feriti il bilancio di un incidente stradale avvenuto questa mattina sulla statale 96bis nei pressi di Irsina, nel materano.…

Made with 💖 by Xdevel