Ascolta Guarda

SE LA LEGHISTA LOMBARDA DOC PARLA IN NAPOLETANO

Camera e Senato riportano tutto quel che si fa e si dice in bollettini quotidiani. In questi  bollettini vi sono anche i resoconti stenografici degli interventi dei parlamentari. Spesso lo stenografo capisce male le parole oppure il parlamentare gradisce correggere qualche errore formale, fatto sta che nei resoconti del giorno compaiono anche delle rettifiche. Ecco una rettifica a pag 69 del bollettino dell’11 giugno: “Nel Resoconto stenografico della 226a seduta pubblica del 9 giugno 2020: a pagina 39, nell’intervento della senatrice Cantù, alla quinta riga del secondo capoverso, sostituire le parole: “ogni scarrafone è bello a mamma sua” con le seguenti “«ogne scarrafone è bell’ a mamma soja»”.
Ed è giusto che nei resoconti vi sia la massima attenzione alla correttezza formale delle parole e delle frasi, trattandosi di atti che entrano nella storia del Parlamento. Agli storici che tra mille anni dovessero imbattersi nel resoconto stenografico tuttavia non la rettifica balzerà agli occhi quanto un rompicapo non di poco conto quando si accorgeranno che a ricorrere a un detto napoletano è stata una lombarda Doc come la senatrice della Lega,  Maria Cristina Cantu’,  nata a Varese, residente a Milano, due lauree (una in Giurisprudenza e una in Scienze politiche), manager della sanità pubblica. Dovranno quindi ricostruire il clima culturale dell’epoca (il 2020) e studiare la linea politica della Lega guidata da Matteo Salvini, che voleva unire l’Italia invece di dividerla, imponendo ai leghisti del Nord la lingua napoletana e a quelli del Sud il milanese, a quelli del Nord di ballare la pizzica salentina e a quelli del Sud il liscio, a quelli del Nord di mangiare la pizza e a quelli del Sud la polenta (ordine revocato per l’elevato numero di infrazioni … la pizza è pizza).
Tra mille anni vedremo.
Maurizio Angelillo

Musica & Spettacolo

Bruce Springsteen in Italia nel 2023

“Ansioso di rivedere i lealissimi fan italiani”. Il boss sarà a Ferrara, Roma e Monza

Biagio Antonacci, “Seria” è il suo nuovo singolo

Cambiamenti in atto per Biagio che torna dopo due anni di silenzio

Leggerissime

La scienza contro la dipendenza da smartphone

Stimoli e incoraggiamento per aiutare chi usa il telefono più di 5 ore al giorno

Il viaggio della musica 300x250

 
  Diretta

Top News

Mariupol, trovati 200 cadaveri in un rifugio sotterraneo. E la Russia non arretra

Continua il massacro in Ucraina. Nell’89esimo giorno di guerra, a Mariupol, sono stati trovati circa 200 corpi sepolti tra le macerie di un rifugio durante…

Terremoto di magnitudo 5.6 in Cile, al momento non si registrano vittime

Trema la terra in Cile. Una scossa di terremoto di magnitudo 5.2 è stata registrata a Huasco, capoluogo dell’omonima provincia del Cile. La scossa è…

Guerra in Ucraina: due mesi fa attentato fallito a Putin

Si valuta piano di pace dell’Italia. Il Cremlino intende processare i prigionieri dell’Azovstal  Il presidente russo Vladimir Putin sarebbe scampato ad un attentato dopo l’inizio…

Covid, calano i nuovi positivi ma aumentano le vittime

I contagi sono 9820, i morti 80 Sono 9.820 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del…

Locali

Trapianto di cuore numero 100 al Policlinico di Bari. Il nono da inizio anno

Al Policlinico di Bari è stato eseguito il centesimo intervento al cuore in vent’anni. L’ultimo che lo ha ricevuto è stato un uomo di 71…

Nascondeva mitragliatrice e munizioni in un locale nel Barese, arrestato un minorenne

Armi e munizioni tra cui una mitragliatrice nascoste in un locale a Molfetta, nel Barese. È quanto scoperto dai carabinieri che hanno arrestato in flagranza…

Bimbo di 8 anni avvista falco in difficoltà e chiama la riserva di Torre Guaceto

Un bambino avvista un falco in difficoltà e chiede al suo papà di chiamare i soccorsi, salvando così l’animale. La bella storia arriva dalla riserva…

Responsabile Amnesty Foggia muore durante un intervento pubblico, comunità sconvolta

Un malore improvviso, si accascia cadendo per terra. In pochi istanti vita di Cesare Sangalli, 58 anni, responsabile di Amnesty International Foggia, si ferma. È…

Made with 💖 by Xdevel