Ascolta Guarda

L’attentato alla figlia di Dugin, le accuse di Mosca a Kiev: “Terrorismo di Stato”. La risposta ucraina: “Non siamo criminali”

E’ fuoco incrociato di accuse tra Mosca e Kiev per l’uccisione in un attentato dinamitardo di Darya Dugina, figlia dell’ideologo di Putin e filosofo Alexander Dugin. Per il momento gli inquirenti seguono “tutte le piste” sui possibili mandanti ed esecutori. Ma fonti filorusse e alcuni media governativi hanno già puntato il dito contro l’Ucraina, che ha negato ogni coinvolgimento. L’unica cosa su cui concordano diverse fonti, a partire dagli amici della famiglia, è che il vero obiettivo dell’attentato non sarebbe stata Darya, ventinovenne giornalista e analista politica impegnata in prima fila, come il padre, nel difendere quella che in Russia è chiamata l’operazione militare speciale in Ucraina. Ad essere ucciso dall’ordigno equivalente a 400 grammi di tritolo piazzato sotto il sedile di guida della vettura avrebbe dovuto essere proprio Dugin. Padre e figlia dovevano rientrare dalla tenuta di Zakharovo, sede di un convegno sul tema della ‘tradizione’ al quale sabato sera era intervenuto il filosofo. Inizialmente, hanno raccontato i testimoni, i due avevano deciso di rientrare a Mosca sulla stessa automobile, ma all’ultimo momento c’e’ stato un cambio di programma: il padre Alexander è salito su un’altra vettura e Darya si è messa alla guida di una Toyota Land Cruiser per far ritorno da sola nella capitale. Cinque minuti dopo, l’esplosione, mentre l’auto percorreva l’autostrada Mozhaisk nei pressi di Bokshiye Vyazemy, 20 chilometri a ovest di Mosca. Residenti locali hanno riferito che la vettura ha preso fuoco mentre era ancora in corsa per poi schiantarsi contro una barriera. Le prime immagini diffuse sui social hanno mostrato le fiamme, frammenti dell’auto sparsi sull’asfalto e un uomo, apparentemente lo stesso Dugin, accorso sul luogo della
tragedia, che osserva la scena con le mani tra i capelli.
La portavoce del ministero degli Esteri di Mosca, Maria Zakharova, ha chiarito che, se la pista che collega il delitto all’Ucraina fosse confermata, “allora avremo la conferma della politica del terrorismo di Stato messa in atto dal regime di Kiev”. L’Ucraina ha subito respinto le accuse. “Non siamo uno stato criminale, a differenza della Russia, e sicuramente non uno stato terrorista”, ha detto Mikhailo Podolyak, il consigliere del presidente Volodymyr Zelensky.
Accuse contro Kiev sono state lanciate anche da commentatori di media russi vicino al Cremlino, alcuni dei quali avevano lavorato con la Dugina. “L’attacco è stato quasi certamente organizzato dai servizi speciali ucraini, ma non c’è dubbio che hanno agito su istruzioni e nell’interesse delle agenzie anglosassoni”, ha denunciato in un intervento sull’agenzia Ria Novosti l’editorialista Piotr Akopov.
Per il suo sostegno pubblico all’operazione militare russa, Darya Dugina, come il padre, era oggetto di sanzioni varate
dalle autorita’ americane e britanniche. Secondo Londra, Darya era “una fautrice di alto profilo della disinformazione” di Mosca.

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

Pinguini Tattici Nucleari, il nuovo singolo è “Ricordi”

In radio da oggi, arriva dopo il successo di “Giovani wannabe”

Cesare Cremonini canta “Stella di mare” con Lucio Dalla

Il duetto in una inedita versione uscirà il 29 settembre 

Leggerissime

Wanda Nara e Mauro Icardi si sono lasciati

La conferma definitiva in un post della Nara

Aurora Ramazzotti conferma la gravidanza

Con un video su Instagram ironizza su tutte le volte che la notizia era stata annunciata in passato e conferma

 
  Diretta

Top News

Covid, in Italia incidenza stabile e decessi in aumento

In Italia, su 65.697 tamponi molecolari e antigenici analizzati, 10.008 sono risultati positivi. In aumento i decessi, 32 dopo i 13 registrati ieri. Stabile al…

Elezioni, Salvini: “Il 9% non è quello per cui ho lavorato. Giorgia è stata brava a fare opposizione forte. Sostenere Draghi non è stato semplice”

“Giorgia è stata brava, le faccio i miei complimenti. mi sono messaggiato con lei alle 4”. Così il leader della Lega Matteo Salvini in conferenza…

Da Mussolini al post fascismo, come i media internazionali raccontano la vittoria di Fratelli d’Italia e del centrodestra

L’inglese Bbc è stata la prima testata internazionale a dare conto, appena passate le 23, degli exit poll delle elezioni legislative in Italia: “Giorgia Meloni…

Elezioni, Giorgia Meloni stravince. Fuori Di Maio, esulta Conte: “Primo partito al Sud”. Pd al 19%. Calenda non sfonda

La svolta a destra dell’Italia con la coalizione che ottiene il 44,5% e una maggioranza netta in Parlamento. Fratelli D’Italia è il primo partito e…

Locali

Politiche, tutti gli eletti in Puglia

Il centrodestra conquista 25 seggi: c’è anche Salvini Il centrodestra stravince anche in Puglia, nonostante il buon risultato del Movimento 5 Stelle che si conferma primo…

Elezioni, i candidati eletti in Puglia e Basilicata con sistema uninominale

Nei collegi uninominali al centrodestra in Puglia 14 collegi su 15 tra Camera e Senato.Procediamo con ordine:alla Camera Marco Pellegrini del M5S strappa l’unico seggio…

Elezioni, i risultati in Basilicata per il Senato della Repubblica

Elezioni, risultati in Basilicata per il Senato della Repubblica Centrodestra 36,10% Fratelli d’Italia 19,10% Forza Italia 8,99% Lega per Salvini Premier 7,14% Noi Moderati Lupi…

Elezioni, i voti alla Camera in Basilicata. Conferme per il Movimento Cinque Stelle. Crolla il Pd

Elezioni, i voti alla Camera in Basilicata: Centrodestra 38,31% Fratelli d’Italia 18,16% Forza Italia 9,36% Lega 8,98% Noi Moderati Lupi – Toti 1,81% Movimento Cinque…

Made with 💖 by Xdevel