Ascolta Guarda

Medico muore d’infarto in corsia a Manduria, il presidente dell’ordine Anelli: “Superlavoro ed errata programmazione sanitaria”

E’ una questione medica. La chiama così il Presidente della Fnomceo, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, Filippo Anelli, quella che riguarda “il grave disagio dei medici, sottoposti a superlavoro, a turni infiniti, senza possibilità di fruire dei riposi previsti dalla legge, o delle ferie”, e che è stata già sottoposta al ministro della Salute Roberto Speranza e al Presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, in una Conferenza dedicata. Anelli ha fatto riferimento al collega Giovanni Buccoliero, 61 anni, morto improvvisamente ieri mentre stava visitando i pazienti nell’ospedale Giannuzzi di Manduria, nel Tarantino. “Vicinanza, da parte del Comitato Centrale Fnomceo e di tutti i presidenti d’Ordine, riuniti in Consiglio Nazionale, alla famiglia del collega. Vicinanza anche al presidente dell’Ordine dei Medici di Taranto, Cosimo Nume, e a tutta la comunità medica tarantina”, ha detto il presidente in apertura del Consiglio nazionale in corso a Roma. E’ stata avanzata l’ipotesi secondo la quale la morte del medico possa essere collegata allo stress correlato al lavoro.
“L’errata programmazione delle Regioni, unitamente al blocco delle assunzioni legato al tetto di spesa del fondo per il personale, fermo al 2004 – ha aggiunto – ha determinato una drammatica carenza di personale. E’ inaccettabile che siano gli operatori sanitari a scontare questi errori con la salute e, persino, con la vita”.
La sicurezza sul lavoro, conclude Anelli, “è, per tutti, un diritto costituzionalmente tutelato. Per i medici, deve esserlo
a maggior ragione, perché è presupposto della sicurezza delle cure. Laddove le carenze di personale sono gravi, è meglio chiudere l’ospedale e concentrare i professionisti nelle altre strutture, piuttosto che assistere a conseguenze drammatiche”.

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

Aaron in diretta su Radio Norba

Venerdì 24 maggio alle 16 con Alan Palmieri

Ermal Meta in diretta su Radio Norba

Appuntamento mercoledì 22 maggio alle 12 con Marco e Claudia

Yes We Work

 
  Diretta

Top News

Fondazione con il Sud, sei meridionali su 10 bocciano la sanità pubblica. E non si fidano della politica

Più di sei meridionali su 10 si ritengono del tutto insoddisfatti dai servizi sanitari pubblici, al contrario dei cittadini del Nord, che al 70% promuovono…

Kate per ora non torna agli impegni pubblici

Un comunicato ufficiale di Kensington Palace rivela che la principessa è sottoposta a chemioterapia e  seguirà comunque a distanza le attività della sua fondazione Kensington…

Sciame sismico nei Campi Flegrei, da ieri sera oltre 150 scosse. La più forte di magnitudo 4.4

Paura nella zona dei Campi Flegrei, nel napoletano, per uno sciame sismico, che dalle 19.51 di ieri ha fatto registrare oltre 150 scosse. La più…

Morte Raisi, domani i funerali. Proclamati cinque giorni di lutto nazionale

Saranno celebrati domani a Tabriz i funerali del presidente iraniano, Ebrahim Raisi, morto in un incidente in elicottero insieme ad altre otto persone. Il leader…

Locali

Pediatri di libera scelta: nessuna carenza in Puglia ma entro il 2026 sono previsti 145 pensionamenti

La Puglia è tra le regioni italiane a non registrare carenze di pediatri ma è la quinta regione che vedrà andare in pensione più professionisti.…

Investì il figlio mentre guidava ubriaca, Ginetta la perdona: “L’unica via contro la follia del dolore”

Il perdono, alle volte, può salvare dalla follia del dolore. Anche di quello di una madre che perde suo figlio. “Ho perdonato chi ha investito…

Rapinarono una donna mentre rincasava, due arresti a Bari

Avrebbero rapinato una donna nel centro di Bari, strappandole la borsa mentre stava rincasando e facendola cadere. È l’accusa che ha portato agli arresti domiciliari…

Xylella, l’Unione europea aggiunge sei Comuni pugliesi all’elenco delle aree infette

Fasano, Alberobello, Castellana Grotte, Monopoli, Polignano a Mare e Putignano. Sono i sei Comuni pugliesi che la Commissione europea ha aggiunto all’elenco delle zone infette…

Made with 💖 by Xdevel