Ascolta Guarda

Morte Martina Rossi, per la Cassazione stava fuggendo da un tentativo di stupro. Confermate le due condanne

La 4a sezione penale della Cassazione ha confermato la sentenza della Corte d’appello di Firenze che ha condannato a 3 anni Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi per tentata violenze sessuale su Martina Rossi, la studentessa genovese morta nel 2011 precipitando dal sesto piano di un albergo di Palma di Maiorca, in Spagna, mentre fuggiva dagli aggressori. La studentessa genovese di 20 anni non si è suicidata, ma è precipitata dal balcone nel tentativo di sfuggire a una violenza sessuale. A questa conclusione, dopo 10 anni, sono arrivati i processi e la sentenza definitiva. “Non ci deve essere più nessuno che si possa permettere di far del male a una donna e passarla liscia. Adesso posso dire a Martina che il suo papà è triste perché lei non c’è più, ma anche soddisfatto perché il nostro paese è riuscito a fare giustizia”, ha commentato Bruno Rossi. E dal legale dei genitori di Martina arriva l’accusa: “”Martina – ha detto l’avvocato Luca Fanfani – è morta in conseguenza di un tentativo di stupro, non esiste un’altra verità. Ora la Spagna chieda scusa per come archiviarono dopo tre ore e affittarono la camera”.

La quarta sezione penale della Cassazione, dopo sette ore di udienza e due di camera di consiglio, ha dichiarato inammissibili i ricorsi della difesa dei due 30enni aretini e ha scongiurato la prescrizione.

Martina è morta 10 anni fa (era il 3 agosto 2011) a Palma di Maiorca, cadendo dal balcone di un albergo mentre era in vacanza con le amiche. Secondo la procuratrice generale, Elisabetta Ceniccola, la ragazza non si è suicidata, come si è creduto all’inizio, e come vuole la tesi difensiva, ma ha scavalcato la balaustra, finendo di sotto, per sfuggire a una violenza sessuale, e il reato non si è prescritto. Poi, ha ricordato la pg, c’è il fatto che sul corpo della ragazza ci fossero delle lesioni non compatibili con la caduta, i graffi su uno dei due ragazzi, e il fatto che la ragazza non avesse i pantaloncini, che non sono stati ritrovati, ed è illogico che fosse andata in giro per l’albergo senza. I due giovani della provincia di Arezzo erano stati prima condannati a 6 anni, poi assolti il 9 giugno del 2020 “perché il fatto non sussiste” dalla Corte d’appello di Firenze che ha dato per buona l’ipotesi del suicidio, ed è stato la stessa Cassazione a riaprire il caso, rilevando errori e sottovalutazioni in quella decisione, e disponendo un processo bis, nel quel poi sono stati condannati ad aprile. A fine agosto il processo era già approdato nuovamente in Cassazione, davanti alla sezione feriale, temendo la prescrizione prima di poter essere trattato dalla sezione competente per materia.

“Grande amarezza, abbiamo creduto fino all’ultimo al riconoscimento dell’innocenza di Luca. Ma non è finita qui. Ricorreremo alla Corte Europea e chiederemo la revisione del processo”, ha assicurato il difensore di Vanneschi, Stefano Buricchi.

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

Cannes, all’Italia il premio della giuria per “Le otto montagne”

Il film con Alessandro Borghi e Luca Marinelli vince ex-aequo con “Eo”. La palma d’oro a “Triangle of sadness”

Emma, questa sera sul palco di Vasco a Imola

La notizia data dal Kom sui social

Sport

La Roma vince la Conference League. Feyenoord battuto di misura

Decide un gol di Zaniolo nel primo tempo. Primo trofeo giallorosso per Mourinho

Milan, Ibrahimovic operato al ginocchio. Per lui uno stop tra i 7 e gli 8 mesi

Intervento programmato da tempo per risolvere l’instabilità dell’articolazione

Leggerissime

La scienza contro la dipendenza da smartphone

Stimoli e incoraggiamento per aiutare chi usa il telefono più di 5 ore al giorno

Il viaggio della musica 300x250

 
  Diretta

Top News

Guerra in Ucraina, Putin potrebbe riaprire la trattativa con Zelensky

Colloquio del presidente russo con Macron e Scholz, si cerca una soluzione anche per il grano Vladimir Putin si dice pronto a riprendere la trattativa…

Covid, dati in calo ma altri 66 morti

I nuovi positivi sono 18.255 Sono 18.255 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 19.666. Le vittime sono invece…

Guerra Ucraina, Kherson in mano ai russi: nessun contatto con il resto del Paese. Il viaggio a Mosca annunciato da Salvini: “Farò tutto il possibile per la pace”, ma non è in previsione

La regione di Kherson non è più ucraina: è stata occupata dalle forze russe che hanno chiuso ogni accesso al resto del territorio: lo fa…

Strage nella scuola elementare in Texas, la polizia fa mea culpa. Il padre del killer: “Doveva uccidere me”

La polizia del Texas fa mea culpa.  “E’ stato un errore non fare irruzione nell’aula” della scuola elementare di Uvalde dove Salvador Ramos ha massacrato…

Locali

Covid, in Puglia 1101 nuovi casi e 6 decessi. In Basilicata altri 175 positivi

In terapia intensiva ci sono 11 persone in Puglia e solo una in Basilicata Sono 1101 i nuovi casi da coronavirus registrati  in Puglia sui…

Deposito abusivo di alimenti e bevande a Monopoli, sequestro e multe per cinquemila euro

Un garage adibito a deposito contenente una tonnellata di alimenti e migliaia di bottiglie di vino e bevande, alcuni dei quali privi delle informazioni necessarie…

Manager russo arrestato a Bari, la Corte d’appello respinge l’estradizione: “La Russia è in guerra”

Non sarà estradato il 71enne Gennadii Lisovichenko, dirigente russo arrestato nel porto di Bari su mandato di arresto internazionale emesso dall’autorita’ giudiziaria della Federazione russa.…

Nuovo pentito nella “società” foggiana: Patrizio Villani ha deciso di collaborare con la giustizia

Patrizio Villani, 45 anni, allevatore di San Marco in Lamis legato al clan Sinesi-Francavilla, una delle tre batterie al vertice della mafia di Foggia, lo…

Made with 💖 by Xdevel