Ascolta Guarda

Papa Francesco: la legge ebraica della Torah è obsoleta. Gli ebrei chiedono chiarimenti al Vaticano

Le parole pesano. In Vaticano è arrivata una lettera di richiesta di chiarimenti firmata dalle autorità ebraiche. Al centro della querelle ci sono alcune affermazioni di papa Francesco durante la catechesi dello scorso 11 agosto. Il discorso del Pontefice avrebbe infatti suggerito che la Torah, la legge ebraica, sia obsoleta. 

Secondo l’agenzia Reuters e il sito il sismografo.it, la lettera è arrivata al cardinale Kurt Koch, presidente del Pontificio Consiglio per l’Unità dei Cristiani e della Commissione per i Rapporti religiosi con l’Ebraismo. La missiva è firmata del rabbino Rasson Arousi, presidente della Commissione del Gran Rabbinato d’Israele per il Dialogo con la medesima Commissione della Santa Sede. 

Francesco nella sua catechesi di commento alla Lettera si San Paolo ai Galati, aveva evidenziato che “l’apostolo spiega ai Galati, che in realtà, l’Alleanza con Dio e la Legge mosaica non sono legate in maniera indissolubile”. 

Inoltre, il Pontefice ha sottolineato che non vi sarebbe nessuna legge alla base dell’Alleanza “perché è giunta successivamente (…) No, l’Alleanza è prima, è la chiamata ad Abramo. La Torah, La legge in effetti, non è inclusa nella promessa fatta ad Abramo”. Tuttavia, ha puntualizzato il pontefice, “non si deve però pensare che san Paolo fosse contrario alla Legge mosaica. La Legge però non dà la vita, non offre il compimento della promessa, perché non è nella condizione di poterla realizzare. È un cammino che ti porta avanti verso l’incontro”. 

Discorso a seguito del quale il rabbino Arousi si è detto “preoccupato”. Il Vaticano starebbe pensando di rispondere alla missiva. 

Anna Piscopo

Musica & Spettacolo

Elodie annuncia la sua “Vertigine”

Il nuovo singolo su Radio Norba dal 24 settembre

Fedez, ecco “Meglio del cinema”

Il nuovo singolo scritto dal rapper per la moglie Chiara Ferragni su Radio Norba dal 24 settembre

Sport

Preziosi cede il Genoa agli americani

Pacchetto di maggioranza al fondo 777Partners

Psg, Messi infortunato. Momento no per l’argentino

Domenica aveva guardato perplesso Pochettino al momento della sostituzione

Leggerissime

Il tricheco Wally torna a casa

Vivo per miracolo, l’esemplare girovago ha percorso quasi 5mila chilometri. Ora è in Islanda

 
  Diretta

Top News

Green pass bis, il sì della Camera. Ma metà della Lega assente. Salvini: “Sono liberi”

Via libera dalla Camera al decreto legge Green pass bis, contenente le misure sulla riapertura di scuole e università in presenza e sull’obbligo di certificazione…

Saman: arrestato lo zio a Parigi, è indagato per omicidio

Lo zio di Saman Abbas, Danish Hasnain, 33 anni, è stato arrestato questa mattina in un appartamento in periferia di Parigi. Il pachistano è stato…

Gimbe: “L’obiettivo presenza al 100% a scuola è a rischio, il vaccino non basta”

“L’obiettivo del governo di garantire la scuola in presenza al 100% rischia di essere fortemente disatteso come dimostra il numero di classi e studenti già…

Rapporto Dia: le mafie cambiano faccia, meno violenza e più infiltrazioni

Con l’emergenza covid maggiori operazioni Con il prolungamento dell’emergenza dovuta al Covid, “la tendenza ad infiltrare in modo capillare il tessuto economico e sociale sano…

Locali

Operatori sanitari no – vax, 13 sospensioni a Brindisi

La Asl di Brindisi continua i controlli sugli operatori sanitari no vax. Al momento, sono 16 quelli sospesi perché non vaccinati. Altri 38 hanno si…

Furbetti del vaccino a Monte Sant’Angelo, otto avvisi di conclusione delle indagini preliminari

Chiuse le indagini sui furbetti del vaccino che, a Monte Sant’Angelo, avrebbero ricevuto la prima dose pur non avendone diritto. Sono  otto le persone, due…

Covid: in Puglia tasso di positività all’1,5% e 3 decessi, diminuiscono i ricoveri

In Basilicata 37 positivi e due vittime In Puglia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 196 casi positivi su 12.337 tamponi analizzati: 92 in…

Amore infinito: mamma dona rene al figlio facendogli evitare la dialisi. Il trapianto al Policlinico di Bari

Una mamma ha donato un rene al figlio di 36 anni con una insufficienza renale cronica irreversibile. È accaduto al Policlinico di Bari. L’uomo, originario…

Made with 💖 by Xdevel