Ascolta Guarda
Banner Sanremissimo 23

Raccolta ciliegie, Flai Cgil Bari lancia l’allarme: “A Turi braccianti in condizioni igienico-sanitarie precarie”

Anche quest’anno a Turi esplode l’emergenza dei lavoratori immigrati impegnati nella raccolta delle ciliegie.
Eppure già più di un mese fa la Regione aveva messo a disposizione dell’amministrazione comunale di Turi circa 160.000 euro per allestire quella che è stata definita una “foresteria” per i lavoratori migranti, ma che invece somiglia più ad un campo profughi improvvisato.  
Si tratta di gazebo di plastica della  misura di 4×4 mq assolutamente privi di qualunque accessorio o arredo che possa renderli abitabili. Infatti all’interno dei gazebo è presente solo una pedana di legno sulla quale i lavoratori hanno sistemato materassi di fortuna donati dalle associazioni o semplicemente delle coperte sulle quali dormire.
Sono presenti i servizi igienici e le docce, che però risultano insufficienti in quanto la struttura di accoglienza era stata programmata per ospitare un numero massimo di 120 persone, mentre al momento ne ospita 185 e nella zona circostante, sistemati in piccolissime e precarie tende da campeggio, sono presenti altre 350 persone alle quali l’associazione che gestisce il campo consente di utilizzare i servizi igienici e le docce interne.
Non è nemmeno prevista la presenza di una postazione di cucina, per cui i lavoratori sono costretti ad utilizzare fornelli a gas per prepararsi il cibo all’esterno del campo, correndo il rischio di incidenti come quello che è avvenuto qualche giorno fa con l’esplosione di una bombola che ha causato ferite ed ustioni al lavoratore che la stava utilizzando.
La situazione è quindi estremamente precaria, non solo per l’inadeguatezza della struttura messa a disposizione dei lavoratori, ma soprattutto perché ospita un numero di persone più che raddoppiato rispetto a quello previsto inizialmente, e quindi è impossibile garantire agli ospiti i servizi essenziali, come è accaduto ieri quando si è esaurita  la riserva di acqua nelle cisterne ed è stato necessario un intervento urgente dei tecnici dell’Acquedotto Pugliese e delle Protezione Civile, allertati dalla Sindaca e dagli uffici di Presidenza della Regione Puglia, che hanno installato una cisterna aggiuntiva di 5000 litri per assicurare la continuità dei servizi igienici.
La cosa che lascia più attoniti è che i lavoratori ospiti del campo, per una ordinanza del commissario prefettizio che ha retto l’amministrazione comunale fino al 2019, pagano una “tassa di soggiorno” di un euro al giorno al Comune di Turi, tassa che la sindaca si è impegnata ad abolire da subito.
Ogni anno la raccolta delle ciliegie richiama a Turi manodopera immigrata e non è accettabile quindi che l’arrivo dei lavoratori diventi una emergenza. La Sindaca di Turi con la Flai CGIL di Bari e la Flai Cgil Puglia ha incontrato i lavoratori nella cosiddetta “foresteria”, e si è impegnata a convocare con la massima urgenza tutti i soggetti interessati al fenomeno, a partire dalle aziende agricole che per contratto dovrebbero garantire l’ospitalità ai lavoratori stagionali, ma molto spesso non  garantiscono nemmeno il rispetto del contratto collettivo nazionale e provinciale di lavoro.
La Flai Cgil di Bari, insieme alla CGIL Bari chiederà al Prefetto del capoluogo di convocare con urgenza le organizzazioni sindacali, le organizzazioni datoriali e le amministrazioni comunali di tutti i comuni coinvolti nella gestione del lavoro stagionale in modo da avviare da subito la programmazione di interventi strutturali, a partire dall’utilizzo dalle risorse rivenienti dal PNRR, per far sì che l’arrivo dei lavoratori stagionali non sia più vissuto come un’emergenza.

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

Sanremo2023, ai Coma_Cose va il premio Lunezia per il miglior testo

Premiato per la qualità il testo di “L’Addio” con cui i Coma_Cose sono in gara al festival

Paola & Chiara, in gara al Festival con “Furore”

Le sorelle Iezzi sono prontissime per il palco più ambito d’Italia

Sport

Serie A, la Roma batte l’Empoli e sale al secondo posto

Reti di Ibanez e Abraham nel primo tempo. Alle 20.45 Sassuolo-Atalanta

Leggerissime

Sempre più turisti stranieri scelgono l’Italia per sposarsi

Aumentano anche gli italiani che si sposano in regioni diverse da quella di appartenenza

Gioco Album più belli dell'anno

 
  Diretta

Top News

Scontro tra auto e furgone in galleria sulla A14, tre vittime e un ferito

È di tre morti e un ferito il bilancio di un incidente avvenuto lungo l’autostrada A14 nella Galleria Castello, a Grottammare, in provincia di Ascoli…

Caso Cospito, cortei anarchici a Milano e Roma. Lancio di sassi e fumogeni davanti al carcere di Opera

Cortei degli anarchici a Milano e Roma a sostegno di Alfredo Cospito, l’esponente anarchico detenuto al 41bis e da tre mesi in sciopero della fame.…

Guerra in Ucraina, Medvedev: “Pronti a usare il nucleare, se Kiev colpisce le regioni russe”

Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo, Dmitry Medvedev, in un’intervista ripresa dalla Tass, ha chiarito che la risposta di Mosca agli attacchi di Kiev alla…

Allarme antiaereo a Kiev prima dell’incontro Ue-Ucraina. Bombardamento russo nel distretto orientale di Izyum

Le sirene d’allarme antiaereo sono risuonate a Kiev prima dell’inizio del vertice tra Ucraina e Unione Europea alla presenza del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, della…

Locali

Pallamano, Fasano in finale di Coppa Italia. Battuto il Conversano nel derby

Il Fasano è la prima squadra finalista della Coppa Italia di pallamano maschile. A Rimini la formazione brindisina ha battuto per 30-27 il Conversano in…

Rapina ai danni di una coppia di anziani nel barese, tre arresti

Avrebbero indotto un’anziana donna ad aprire la porta di casa per poi fare irruzione a volto coperto, aggredire anche suo marito, portare via gioielli, metalli…

Maltempo, vento e pioggia a Lecce. Danneggiato un campanile del Seicento, caduti calcinacci in piazza Duomo

Un’improvvisa perturbazione con vento forte, tuoni e pioggia si è abbattuta nel primo pomeriggio su Lecce provocando danni ai monumenti. In piazza Duomo alcuni calcinacci…

Pescatore colpito da un fulmine in Salento. È ricoverato in rianimazione

Un 33enne pescatore non professionista è stato colpito da un fulmine mentre si trovava con due amici sulla spiaggia di Lido Marini, frazione di Ugento,…

Made with 💖 by Xdevel