Ascolta Guarda

Sanremo, Amadeus: “All’Ariston i primi tre giovani. Porte aperte ai Maneskin”

Il direttore artistico e conduttore del festival di Sanremo 2022: “Al festival voglio portare leggerezza. Fiorello? Ne parliamo più avanti”

Amadeus comincia a presentare il suo terzo festival di Sanremo. Annuncia le priume novità del festival, il terzo per lui da conduttore e direttore artistico. “Prima ho pensato ai Big, ora è la volta dei Giovani, poi mi dedicherò  allo show”, ha detto ieri presentando in conferenza stampa la serata di Sanremo Giovani.

Da qui usciranno tre vincitori che arricchiranno il cast dei big del festival 2022, portando quindi a 25 il numero degli artisti in gara in totale.


“Non mi preoccupa, non sto pensando a qualcosa di diverso da quello che è  successo negli ultimi due anni. La leggerezza ci sarà: appartiene al mio modo di fare spettacolo”, spiega Ama. Sollecitato sulla presenza o meno di Fiorello non si è sbilanciato: “E’ stato fondamentale in queste due edizioni: oltre ad essere un amico fraterno è un grande showman. Mi auguro che ci sia anche quest’anno. Ma abbiamo una specie di accordo: non si parla mai di Sanremo se non 20 giorni prima”.

Anche su ospiti e superospiti per ora non si sbilancia: “Molti che potevano essere superospiti ce li ho in gara. I Maneskin? Per le loro le porte sono spalancate. Con la loro vittoria abbiamo rivoluzionato il festival. L’edizione dell’anno passerà alla storia per il covid, ma anche per la rivoluzione musicale che si è  consumata. In poco tempo sono diventati la band più  amata al mondo: li cercano ovunque. Ed è questo che deve fare Sanremo: guardare all’attualità”.
Amadeus risponde anche alle polemiche sollevate dai Jalisse che per la venticinquesima volta in 25 anni non sono stati ammessi al festival: “Io valuto la canzone e non ritenevo la loro adatta al mio festival. La lamentela non rende merito alla storia di un cantante. Bisogna lavorare sodo e non pensare sempre che ci sia un complotto: lavora e magari le cose potranno andare meglio”.


Sui giovani  Amadeus ha puntato e continua a puntare: anche nella scelta, annunciata a sorpresa, di portare il numero dei Big in gara da 24 a 25, dando un’opportunità in
più a uno dei 12 ragazzi di Sanremo Giovani (il voto sarà per il 50% espresso dallo stesso Amadeus e per il restante 50% dalla Commissione musicale del festival). “Due erano troppo pochi, quindi porto tutto il podio al festival. Hanno le carte in regola per giocarsela con gli artisti più conosciuti”.

L’unica ombra che sembra allungarsi sul festival, è  quella del covid, con i contagi in aumento. “Rispetto a marzo corso vaccini e green pass ci possono salvare. Non auguro a nessuno un festival spettrale come l’ultimo. Abbiamo anche idee per tornare al palco esterno”, spiega Ama che aggiunge: “se dovesse accadere che un artista risulti positivo durante il festival, come successo già  l’anno scorso per Irama, non sarà  squalificato ma andrà in onda il video delle prove”.  Non è ancora stat0o approntato un protocollo anti covid ma è certo che il pubblico che accede alla serata di Sanremo Giovani dovrà mostrare il green pass e sottoporsi a tampone.

Angela Tangorra

@credits: immagine dal profilo facebook festival di Sanremo

Musica & Spettacolo

Tommaso Paradiso presenta “Lupin”

Il nuovo singolo esce il 19 gennaio

Sanremo, Aka7even positivo al covid rassicura tutti: “Sto bene”

Sarà in gara al festival che comincerà il 1 febbraio

Leggerissime

Berrettini vince e ringrazia Imodium

Il tennista italiano ha esordito in sofferenza a causa di un problema intestinale

Il diamante nero da record in vendita all’asta

Si chiama Enigma ed è un pezzo unico dalle origini misteriose

 
  Diretta

Top News

Covid, 83.403 positivi in Italia. Cala l’incidenza, ma aumentano ancora i ricoveri

In Italia, su 541.298 tamponi analizzati, 83.403 sono risultati positivi. Mentre si registrano 287 morti nelle ultime 24 ore. Il tasso di positività è del…

Covid, monitoraggio Agenas: occupazione area medica in Italia al 29%, Valle d’Aosta al 69%

La percentuale di posti letto in area medica occupati da pazienti Covid è salita in Italia al 29%, mentre in Valle d’Aosta è arrivata al…

Covid, il bollettino giornaliero cambierà. Costa: “Una scelta politica, non scientifica. I tamponi? Solo ai sintomatici”

Cambierà il bollettino giornaliero del Covid in Italia. Non si tratta di censurare i dati, ma di “elaborare dati che possono avere un’efficacia nei confronti…

Scomparsa 10 anni fa nel Catanese, arrestato l’ex convivente della madre. La Procura: “Falso alibi”

E’ scomparsa dieci anni fa e non è mai stato trovato il suo corpo, ma adesso ci sarebbe un nome legato ad Agata Scuto, la…

Locali

Sciarpa prende fuoco mentre cucina, anziana muore carbonizzata a Squinzano

Incidente mortale domestico a Squinzano, nel Leccese. La sciarpa di Lugina Greco, 86 anni, ha preso fuoco mentre cucinava e per lei non c’è stato…

Il ministro Lamorgese a Foggia: “Presenza dello Stato forte e compatta. Serve intervento strutturale”

La presenza dello Stato in provincia di Foggia, dopo gli attentati dinamitardi susseguitisi da inizio anno, deve essere forte e compatta. Lo ha dichiarato il…

Covid, in Puglia aumentano i ricoveri. Cinque vittime in Basilicata

In Puglia, su 50.360 test analizzati, 6652 sono risultati positivi. Un decesso registrato e incidenza al 13,2%, in calo rispetto al 15,3% di ieri. È…

Covid, protesta dei ristoratori pugliesi: “Viviamo un lockdown indotto”

Il comparto della ristorazione in Puglia sta affrontando un nuovo lockdown, ma questa volta indotto e non imposto. A scriverlo in una nota l’Unione regionale…

Made with 💖 by Xdevel