Ascolta Guarda

Scuola – Gli studenti italiani vanno meglio in matematica

Gli studenti italiani sono piu’ bravi di un tempo in matematica. Lo si evince dal fatto che  lo scorso anno i bambini della IV elementare hanno ottenuto risultati medi significativamente superiori a quelli del passato e  a partire dal 1999, i risultati dei nostri studenti di terza media sono cresciuti nel tempo. Addirittura  la differenza tra il 2019 e il 1999 e’ di 18 punti. E’ quanto emerge dall’indagine TIMSS della IEA che rileva
l’apprendimento della matematica e delle scienze, nelle classi di IV elementare e di III media. Lo studio ha coinvolto complessivamente 64 Paesi e 580mila studenti nel mondo; nel nostro Paese il campione e’ formato, per la quarta elementare, da 162 scuole per un totale di 3.741 studenti e da 158 scuole delle medie per un totale di 3.619 studenti.
I risultati pero’ appartengono a un mondo pre-Covid e quindi prima della dad. “Ci sono ricerche internazionali che dimostrano che in matematica c’è stato un arretramento durante la dad, dati che ci devono allarmare perche’ e’ probabile che ci sia un danno dal punto di visto dell’apprendimento della matematica”, ha affermato la presidente di Invalsi Anna Maria Ajello. “Questi dati saranno fondamentali per stabilire dei traguardi di ripresa – hanno detto il dirigente di ricerca Invalsi Roberto Ricci ed Elisa
Caponera, Co-National research coordinator Timss – I numeri dello studio non possono farci fare una stima di quanto avvenuto con la didattica a distanza in questi ultimi mesi, possono semmai essere un punto di partenza e costituire una sorta di benchmark”.

Gia’ a giugno 2021 l’Istituto potra’ dare risposte sull’incidenza della Didattica a distanza sull’apprendimento. Sia in matematica, in modo maggiore, che in scienze, in modo minore, l’indagine evidenzia risultati migliori degli studenti maschi rispetto alle femmine anche se alle elementari questo gap
inizia a diminuire. In 7 paesi in matematica questa differenza e’ a favore delle femmine e in 6 paesi, tra cui l’Italia, la differenza e’ a favore dei maschi. In Italia la differenza nel rendimento a favore dei maschi e’ di 12 punti, una delle piu’ alte.
Dall’indagine emerge che gli studenti italiani di quarta elementare raggiungono in matematica un punteggio medio pari a 515 punti, significativamente superiore a quello medio internazionale e simile a quello di altri 12 paesi, tra i quali la Germania, la Svezia, la Polonia, la Bulgaria, la Repubblica Slovacca, la Croazia e la Serbia. I punteggi ottenuti dagli studenti al Sud e alle isole sono piu’ bassi del Centro e soprattutto del Nord e significativamente inferiori alla media dell’Italia, ma la buona notizia e’ che queste differenze si stanno attenuando nel tempo. A livello internazionale 5 paesi dell’Asia orientale hanno ottenuto la media piu’ alta, con Singapore che ha avuto il risultato migliore in assoluto tra tutti i paesi partecipanti a Timss 2019.
Anche il rendimento degli studenti italiani in matematica in terza media e’ in linea con quello internazionale, anche se lo studio evidenzia che le differenze di rendimento degli alunni italiani dovute allo status socio economico e culturale sono gia’ presenti in IV elementare e tendono ad aumentare in III media.
Inoltre dalla quarta elementare alla terza media la percentuale di studenti a cui non piace la matematica raddoppia. Per quanto riguarda le scienze, gli studenti italiani conseguono alle elementari un punteggio medio di 510 punti, significativamente superiore alla media, pari a 500 punti, collocandosi tra i 32 paesi il cui punteggio e’ significativamente superiore alla media internazionale. E anche in terza media il rendimento degli studenti italiani in scienze e’ in linea con quello internazionale. Sia in IV elementare che
in III media, il rendimento in scienze degli studenti italiani rimane stabile nel lungo periodo ed e’ simile a quello del 2015, anche se alle elementari diminuisce rispetto ad alcuni cicli.
Anche per scienze i risultati degli studenti sono migliori al Nord e al Centro mentre sono piu’ bassi al Sud. L’indagine TIMSS 2019 attribuisce un punteggio sulla base di domande di diversa difficolta’, al quale corrisponde un livello su una scala di 4 “benchmark”: basso, intermedio, alto e avanzato. Il livello piu’
basso rappresenta le competenze base che uno studente dovrebbe raggiungere ma una parte di studenti si collocano al di sotto di questo livello: succede, in quarta primaria, al 5% degli studenti per quanto riguarda sia la matematica che le scienze (comunque meglio della media TIMSS, dove l’8% non raggiunge il
livello basso per entrambe le materie); in terza media, e’ il 9% a non raggiungere le competenze base nelle due aree (la media TIMSS e’ del 13% in matematica e del 15% in scienze).

Angela Tangorra

Musica & Spettacolo

Norah Jones: “Un disco di Natale perché tornare bambini è bello”

La cantautrice rilegge i classici diNatale e non solo

“Superbabbo” di Marco Masini vince lo Zecchino D’Oro

Secondo posto per il brano firmato da Claudio Baglioni

Leggerissime

Il panettone del 2021 è per tutti i gusti

Disponibile dolce, salato, dorato. Quello che andrà per la maggiore? Il panettone al cioccolato fondente

Se siamo sociali il merito è dei neuroni

L’uomo è un animale sociale  e i neuroni legati al sistema di ricompensa potrebbero essere i responsabili di questa sua propensione …

 
  Diretta

Top News

Covid: ressa al botteghino del Teatro San Carlo a Napoli, il direttore dell’Asl Ciro Verdoliva e lo scrittore Maurizio De Giovanni vanno via

Troppa ressa al botteghino del Teatro San Carlo di Napoli, dove stasera è in programma la prima del film di Sergio Rubini dedicato ai fratelli De Filippo.…

Covid, in Italia aumentano i contagi e i decessi giornalieri

Oggi in Italia su 301.560 tamponi analizzati, 8503 sono risultati positivi. Indice di contagiosità al 3,1% ( 2,9% ieri ). Aumenta anche il numero dei…

Covid, due amiche No Vax stroncate dal virus a Napoli a dieci giorni di distanza

Due amiche, Francesca e Cinzia, sono morte a Napoli a distanza di dieci giorni. Vivevano insieme e avevano deciso di non vaccinarsi contro il Covid.…

Il giorno del Super Green pass, boom di certificazioni scaricate in 24 ore: quasi un milione per avvenuta vaccinazione

Record su record: sono esattamente 1.310.001, tra quelli base e rafforzati, i green pass scaricati nelle ultime 24 ore. La misure sul certificato verde ‘rafforzato’…

Locali

Sanità, Regione Puglia nomina nuovi direttori generali di Asl e ospedali

La Regione Puglia ha nominato oggi i nuovi direttori generali delle Asl e dei Policlinici, tra conferme e novità. A Bari sono stati confermati alla…

Strattona la moglie e si avventa con un coltello contro i carabinieri, un arresto nel Brindisino

Avrebbe strattonato e minacciato di morte la moglie durante un litigio, per poi avventarsi con un coltello sui carabinieri, intervenuti sul posto dopo una segnalazione…

Covid, lieve calo dei contagi in Puglia e Basilicata, ancora molto colpito il Foggiano

È calato, come ogni fine settimana, il numero dei nuovi contagi in Puglia, 187, per un minore totale di tamponi analizzati rispetto al resto della…

Xylella, in Puglia la prima task force cinofila: i cani utilizzeranno l’olfatto per scovare il batterio

Una nuova arma contro la xylella, il batterio killer degli ulivi: una task force cinofila. Proprio come quella che viene utilizzata in porti e aeroporti…

Made with 💖 by Xdevel