Ascolta Guarda

Smantellata organizzazione nazi-fascista a Milano e Trieste: tra i loro obiettivi caos assoluto, dittatura e discriminazioni

Si tratta di quattro ventenni di buona famiglia, avevano rapporti con altre organizzazioni internazionali

Volevano instaurare un nuovo ordine mondiale di matrice nazi-fascista, incitando alla discriminazione e alla violenza per motivi razziali, etnici e nazionali. Quattro misure restrittive della libertà personale, a carico di 4 cittadini italiani, tutti ventenni, sono state eseguite dagli agenti della Digos della Questura di Milano, a Milano e Trieste. L’inchiesta della Digos, coordinata dal capo del pool antiterrorismo milanese Alberto Nobili e dal pm Enrico Pavone, ha permesso di individuare e disarticolare una vera e propria organizzazione clandestina, denominata “A.R. Avanguardia Rivoluzionaria”, composta da giovanissimi che si ispiravano a gruppi suprematisti americani.


Secondo quanto ricostruito, stavano pianificando un violento pestaggio ai danni di un uomo di origine straniera e religione musulmana, frequentatore di centri sociali. Il loro piano era quello di creare con questa e altre azioni il “caos assoluto” per favorire l’arrivo di un “dittatore”.


I quattro ventenni (due nati nel 2000 e due nel 2001), studenti universitari, tutti di buona famiglia, sono accusati di associazione a delinquere ed è scattato per loro l’obbligo di dimora con contestuale obbligo di presentazione giornaliera presso un ufficio di polizia tra il capoluogo lombardo e Trieste. Si tratta del primo gruppo di ‘suprematisti’ scoperti sul territorio milanese.

Secondo quanto spiegato dagli investigatori, utilizzavano come nomi di battaglia quelli di terroristi divenuti icone di riferimento della galassia neonazista come, ad esempio, quello di Anders Breikvik, responsabile dell’eccidio di Utoya nel luglio 2011. Il gruppo, che aveva pianificato azioni violente e programmato azioni intimidatorie per recuperare denaro, aveva anche tentato di allargare il proprio raggio d’azione attraverso rapporti diretti con altre organizzazioni di estrema destra, come il sodalizio elvetico ‘Junge Tat’. Lo scorso maggio uno degli indagati durante un viaggio in Svizzera, è rimasto coinvolto in un’aggressione organizzata da movimenti antifascisti ai danni degli esponenti svizzeri della Junge Tat.

Michela Lopez

Leggerissime

Brooklyn Beckham e la fidanzata insieme in una campagna pubblicitaria

Il bellissimo figlio di Victoria e David Beckham è il numero uno dei social

 
  Diretta

Top News

Draghi lancia l’allarme: “Dobbiamo fare di più per ridurre i cambiamenti climatici”

Il presidente del Consiglio fa mea culpa: “Non mantenute le promesse” Il presidente del Consiglio Mario Draghi lancia l’allarme sui cambiamenti climatici in un videomessaggio…

Super Green Pass, obbligo alla certificazione per 23 milioni di lavoratori

Stop allo stipendio fina dal primo giorno di assenza ingiustificata “Quello per l’estensione dell’obbligo di Green pass in tutti i luoghi di lavoro è un…

Covid, in Italia incidenza stabile e calo di decessi e ricoveri

In Italia, su 306.267 test analizzati, 5117 sono risultati positivi. In calo i decessi, 67 dopo i 73 registrati ieri, mentre rimane stabile l’incidenza, passata…

Ruby-ter, Berlusconi: “La richiesta della perizia psichiatrica lede la mia storia, andate avanti senza di me”

Niente perizia psichiatrica per Silvio Berlusconi nel processo Ruby-ter, si va avanti in ogni caso senza di lui. Per l’ex premier, la decisione dei giudici…

Locali

Entrano in casa per tampone a domicilio, ma fuggono con 50mila euro e gioielli. Nel Salento, è caccia a tre rapinatori

E’ ingente il bottino di una rapina compiuta ad una coppia di pensionati residenti a Villa Convento a Novoli, nel Leccese. Fingendosi operatori sanitari, tre…

Covid, calano ricoveri e terapie intensive in Puglia e Basilicata

In Puglia, su 13482 tamponi analizzati, 175 sono risultati positivi. Incidenza all’1,3%, stabile rispetto a giovedì. Cinque i decessi in un giorno. I contagi sono…

Evade dai domiciliari e rapina un supermercato. Riconosciuto dalla camminata, è stato arrestato poco dopo

Evade dagli arresti domiciliari e compie una rapina a mano armata in un supermercato in via Lembo, nel rione Picone a Bari. Il presunto responsabile…

Incendio nella scuola Busciolano di Potenza, nessun ferito

Momenti di paura per i genitori degli alunni dell’istituto comprensivo Busciolano di Potenza. Un incendio ha bruciato parte del tetto della scuola. Le fiamme si sarebbero…

Made with 💖 by Xdevel