Ascolta Guarda

Tokyo 2020: inaugurati i giochi olimpici

Spettacolare cerimonia di apertura in Giappone. L’Italia sfila festosa. Presente la “Refugee Team” che riunisce gli atleti senza patria, rifugiati politici 

Il mondo in uno stadio. Finalmente il mondo unito nuovamente nel segno del bello. E pazienza se tocca convivere con l’allarme contagi. Tokyo accoglie il mondo  di atleti, operatori, delegazioni che partecipa alle olimpiadi che dovevano essere disputate un anno fa. 

Si è svolta nello stadio olimpico della città giapponese la cerimonia di inaugurazione che con un impianto scenico senza pubblico, per via delle restrizioni, ha raccontato l’unione die cinque continenti. 

Uno spettacolo di luci, danze, musiche e colori che mostra come il mondo possa essere sempre unito e che siamo tutti uguali, pronti a suonare una sinfonia unica, come fossimo strumenti di una unica grande orchestra. 

E’ proprio una orchestra che si accomoda a simboleggiare il mondo dello sport: le immagini alternano orchestrali e strumenti che si accordano con atleti che fanno un respiro profondo e prendono concentrazione prima della loro prestazione. Una bambina sale sul podio a dirigere l’orchestra mentre la voce fuori campo annuncia che è arrivato il momento di far sfilare sul campo dello stadio gli atleti provenienti da tutto il mondo, loro che hanno dedicato ogni momento della loro vista negli ultimi 4 anni ad allenarsi per essere presenti a questo appuntamento. Allora ti vengono in mente le lacrime di un anno fa dei nostri campioni come Gianmarco Tamberi, Federica Pellegrini quando  si apprese che le olimpiadi sarebbero state rinviate. 

I nostri campioni, come quelli di tutto il mondo, hanno vissuto un anno di tensione e ci hanno insegnato che aspettando, allenandosi con spirito sportivo e sacrificio sono stati pronti per la loro olimpiade. Per qualcuno sarà la prima, come per la nuotatrice tarantina Benedetta Pilato, per qualcuno l’ultima,  come lo schermidore  Aldo Montano. Ma per tutti è l’olimpiade della rinascita e della vita ritrovata.

Colpo d’occhio fantastico degli italiani che fanno la loro entrata nello stadio festosi  e portando la loro gioia di vita e la loro felicità per il ritorno alle gare. Emoziona più di tutti  la “Refugee Team” che riunisce gli atleti rifugiati politici di tutto il mondo. Sono 29 e sono africani, sudamericani, siriani e afghani. Hanno gli occhi lucisi quando entrano nello stadio e non puoi fare a meno di pensare che loro, più di tutti in quello stadio, sono i vincitori veri. Loro a cui lo sport darà la possibilità di riscattarsi dalle  storie di persecuzione da cui arrivano.

Angela Tangorra

Foto dal sito www.coni.it

Musica & Spettacolo

Gli artisti italiani: per i concerti capienza al 100% con green pass

Il manifesto: “Presidente Draghi aiuto”. Laura Pausini: “Il nostro lavoro è sottovalutato. La musica è speranza”

Carmen Consoli, esce “Volevo fare la rockstar”

La cantantessa è tornata con il nuovo album e dice: “I sogni possono diventare realtà”

Leggerissime

Il cane è l’animale preferito dagli italiani

In casa degli italiani anche pesci, roditori e animali esotici

“Azzurri d’Europa 2020”, un libro per celebrare la vittoria dell’Italia a Euro 2020

Gli autori sono Stefano Ferrio e Gianni Grazioli, direttore generale dell’Assocalciatori

 
  Diretta

Top News

Dal 15 ottobre i dipendenti pubblici tornano in ufficio. Brunetta: “Regoleremo lo smart working”

Dal 15 ottobre i dipendenti della pubblica amministrazione tornano in presenza. Il presidente del Consiglio, Mario Draghi ha firmato il Dpcm per il ritorno negli uffici pubblici.…

Arresto Puigdemont, resterà libero fino all’udienza di estradizione

Per la giudice della Corte d’Appello di Sassari, Plinia Azzena, l’arresto di Carles Puigdemont non è illegale ma non ci sono ragioni per le quali…

Alitalia, la protesta dei lavoratori. Bloccata l’autostrada e tensioni con la polizia

Tensione con la polizia per i 500 manifestanti di Alitalia, che hanno protestato bloccando per tre ore la circolazione verso l’autostrada Roma- Fiumicino dopo essere passati…

L’Ordine al merito della Germania alla senatrice Liliana Segre: “E’ un’occasione di riconciliazione con il Paese tedesco”

La Repubblica Federale di Germania ha conferito l’Ordine al merito alla senatrice Liliana Segre, sopravvissuta all’Olocausto. E’ il più alto riconoscimento istituzionale tedesco. A consegnare l’onorificenza nella…

Locali

Guerra di mala al quartiere Japigia di Bari: 23 condanne e due assoluzioni

Pene comprese tra i 30 anni e i 2 anni e 8 mesi di reclusione sono state inflitte in primo grado a 23 imputati al…

Covid, in Puglia incidenza stabile e ricoveri in calo. In Basilicata 32 nuovi casi

In Puglia, su 13.030 test analizzati, 157 sono risultati positivi con 3 decessi. Stabile l’incidenza, all’1,2% dopo l’1,1% registrato ieri. Le province più colpite sono…

Operaio morto nel leccese, quattro persone indagate. Autopsia fissata per lunedì

Sono quattro le persone indagate dalla Procura di Lecce nell’ambito dell’inchiesta sulla morte di Fabio Sicuro, l’operaio salentino di 39 anni morto martedì a Palmariggi…

Guerra agli sporcaccioni a Taranto, il totale delle multe è di 40mila euro. Presto nuove foto trappole

E’ guerra agli sporcaccioni a Taranto. Dalla metà di giugno, sono state comminate oltre 300 multe per l’abbandono di rifiuti, con conferimento irregolare o fuori…

Made with 💖 by Xdevel