Ascolta Guarda

Ucraina-Russia hanno rotto il ghiaccio: ma il primo negoziato è stato molto difficile, si rivedranno per una seconda consultazione. Subito dopo altri bombardamenti vicino Kiev

Ore 21.00: Si è svolto il primo negoziato tra Ucraina e Russia con un appuntamento al confine con la Bielorussia. Le due delegazioni si rivedranno per un secondo incontro, questa volta al confine tra Polonia e Bielorussia. Su Twitter, Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino Ledensky, ha scritto che i negoziati sono stati difficili perché la posizione russa è “estremamente parziale e faziosa”. Secondo alcune indiscrezioni le richieste della Russia per un cessate il fuoco sarebbero il riconoscimento ufficiale di Crimea e Donbass e il divieto dell’Ucraina di entrare a far parte della NATO. Di contro l’Ucraina avrebbe chiesto il ritiro completo delle truppe russe dal suo territorio. Intanto subito dopo la conclusione delle consultazioni un raid aereo ha colpito Brovary, città a 30 km da Kiev, causando alcuni feriti.

Ore 14.20: “In ambito Ue ci siamo impegnati a sostenere sanzioni efficaci e incisive contro il governo russo e siamo pronti a fare di più, d’intesa con partner europei e atlantici”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio da Algeri.

Ore 14.15: La Russia ha deciso la chiusura del suo spazio aereo alle compagnie di 36 Paesi, tra i quali Paesi europei e Canada. Lo annuncia l’Agenzia federale russa citata da Interfax. 

Ore 14: La Banca Centrale russa, per evitare le sanzioni, ha lavorato per spostare i suoi asset in paradisi sicuri. Lo afferma un funzionario americano citato dai media statunitensi, sottolineando che i 630 miliardi di dollari di riserve della Banca Centrale sono stati a lungo considerati come una polizza assicurativa ma con “la decisione di oggi” di sospendere ogni transazione con l’istituto centrale “si rimuove questa assicurazione”.

Ore 13.55: Gli Stati Uniti sospendono l’attività nella loro ambasciata Bielorussia. Lo afferma un funzionario dell’amministrazione americana. Gli Stati Uniti autorizzano lo staff non essenziale della loro ambasciata a Mosca a partire.

Ore 13.50:  “Decine di civili sono stati uccisi e centinaia di altri feriti durante i pesanti bombardamenti russi
della citta’ di Kharkiv, nell’Ucraina orientale”. Lo rende noto su Facebook Anton Herashchenko, consigliere del ministro degli Interni di Kiev. “Il mondo intero deve vedere questo orrore! Morte agli occupanti!”, spiega. Le truppe di Mosca, aggiunge, hanno bombardato le aree residenziali con missili Grad.

Ore 13.40: L’adesione dell’Ucraina all’Ue nell’immediato “non è in agenda”, ora “è il momento di lottare per un’aggressione”. Lo afferma l’Alto rappresentante per la politica estera, Josep Borrell, prima del consiglio straordinario sulla Difesa.

Ore 13.30: Gli Stati Uniti vietano con effetto immediato tutte le transazioni con la Banca centrale russa. Lo annunciano le autorità Usa. 

Ore 13.10: L’esercito russo garantisce che la popolazione può lasciare liberamente Kiev e accusa gli ucraini di usare i civili come scudi umani. La replica dell’arcivescovo maggiore di Kiev:’sono loro ad usare gli scudi umani.

Ore 13.05: Il presidente ucraino Zelensky annuncia la creazione di una nuova unità denominata ‘Legione Internazionale’, con migliaia di richieste da parte di stranieri

Ore 13: Israele voterà per la mozione dell’Onu che condanna l’invasione russa in Ucraina. Lo conferma il ministro degli esteri, Yair Lapid, aggiungendo che il Paese sta esaminando “in maniera meticolosa le ripercussioni delle sanzioni alla Russia sull’economia israeliana”. “Israele – ha proseguito – farà parte dello sforzo internazionale a favore dei cittadini dell’Ucraina. Israele è stato e sarà dalla parte giusta della storia”.

Ore 12.50: Anche Mario Draghi, secondo quanto si apprende, parteciperà in videocollegamento all’incontro previsto per questa sera a cena dal presidente francese Macron con il cancelliere tedesco Scholz, e la presidente della Commissione Ue, von der Leyen per parlare di Ucraina. Nel pomeriggio, sempre in collegamento video, parteciperà anche all’incontro con la Nato.

Ore 12.45: La Difesa di Mosca fa sapere che le truppe russe hanno “assunto il controllo di Berdyansk e Enerhodar – nel sudest ucraino – e dell’area attorno alla centrale nucleare di Zaporizhzhya”. L’impianto “continua le sue attività”, riporta Interfax. I livelli di radiazioni “sono normali”. 

Ore 12.35: Zelensky: “16 bambini sono morti durante i primi quattro giorni dell’assalto di Mosca e altri 45 sono
rimasti feriti”.

Ore 12.30: Il miliardario russo Roman Abramovich, su richiesta dell’Ucraina, è in Bielorussia per assistere nei negoziati tra Russia e Ucraina. Lo scrive il Jerusalem Post, secondo cui il russo con passaporto anche israeliano è “stato
richiesto dall’Ucraina per aiutare nei colloqui e ha viaggiato fino in Bielorussia per partecipare alle discussioni”. Abramovich avrebbe stretti contatti con le comunità ebraiche sia in Ucraina sia in Russia.

Ore 12.26: Il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, ha dichiarato che le sanzioni occidentali imposte alla Russia per l’invasione dell’Ucraina sono “gravi” e “problematiche” ma che “la Russia ha il potenziale necessario per compensare i danni causati da queste sanzioni”. Oggi Putin lavorerà sulle questioni economiche” e incontrerà il ministro delle Finanze e il governatore della banca centrale.

Ore 12.15: La Banca centrale della Russia ha annunciato che oggi la Borsa di Mosca resterà chiusa. Lo riporta
l’agenzia Bloomberg. In mattinata la banca centrale ha ritardato di tre ore le contrattazioni del rublo e si era riservata di
decidere sull’apertura dei mercati. 

Ore 12: Lukashenko è disponibile a partecipare ai colloqui. “Se necessario, la Bielorussia è pronta a partecipare ai negoziati russo-ucraini”, ha fatto sapere l’ufficio del presidente.

Ore 11.42: Zelensky spiega che “gli ucraini incarcerati con esperienza militare saranno rilasciati se disposti ad unirsi
alla lotta contro la Russia”. “E’ stata una scelta morale difficile, ma necessaria per la difesa del Paese”, ha detto il presidente precisando che i prigionieri combatteranno “nelle aree più calde”. 

Ore 11.40: Sono iniziati i colloqui tra le delegazioni di Kiev e Mosca. Lo riferiscono Tass e Interfax. I colloqui, precisano le agenzie russe, sono iniziati in una località sulla riva del fiume Prypyat, al confine tra l’Ucraina e la Bielorussia. Diversi
video pubblicati sui social hanno mostrato l’arrivo sul luogo della delegazione di Kiev. 

Ore 11.35: La minaccia del nucleare “brandita” ieri da Mosca “arriva alla fine di una serie di provocazioni” tutte finalizzate “a stabilire un terrorismo geopolitico, che dobbiamo affrontare con fermezza”. Ha detto Charles Michel “Perché tutto questo? Perché l’Ucraina ha scelto il modello democratico”, ha aggiunto il presidente del Consiglio europeo. “L’Onu deve essere mobilitata con urgenza, è importante mobilitare tutta la comunità internazionale al di là della Nato e dell’Unione Europea”, ha spiegato ancora Michel.

Ore 11.25:  “Il governo ucraino sta preparando la richiesta ufficiale per aderire all’Ue. Ciò vuol dire che la Commissione dovrà prendere una posizione ufficiale -ha detto il presidente del Consiglio Ue – io penso che il dibattito ci sarà molto presto”. Poche ore fa il presidente dell’Ucraina ha fatto sapere di volere chiedere l’adesione immediata all’Ue.

Ore 11.23: “Mosca risponderà al divieto dei voli delle compagnie aeree russe in modo simmetrico, ma tenendo conto
dei propri interessi”, ha fatto sapere il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. “Naturalmente, ci sarà una risposta guidata dal principio di reciprocità, e i nostri interessi saranno sicuramente in prima linea”. 

Ore 11.10:  “Il governo ucraino sta preparando la richiesta ufficiale per aderire all’Ue. Ciò vuol dire che la Commissione dovrà prendere una posizione ufficiale” a seguito del ricevimento della richiesta e “significa che anche il Consiglio Ue dovrà prendere posizione. Io penso che il dibattito ci sarà molto presto”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Ue . Poche ore fa il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky ha fatto sapere di volere chiedere l’adesione immediata all’Ue.

Ore 10.55: Il governo rumeno ha bandito alcune testate, tra cui Sputnik e Russia Today, accusate di diffondere notizie false sulla crisi in Ucraina. Lo ha dichiarato il portavoce dell’esecutivo di Bucarest, Dan Carbunaru. “A partire da questa sera, nessuno degli operatori che trasmettono Russia Today in Romania potrà più fornire questo servizio”. Carbunaru ha poi letto un elenco di media online da chiudere, tra cui diversi siti dell’agenzia Sputnik.

Ore 10.48: “Gli Alleati stanno aumentando il loro supporto con missili per la difesa aerea, armi anti-carro, aiuti finanziari e umanitari”, spiega in un tweet Stoltenberg ricordando il “coraggio del popolo e dell’esercito ucraino”. E’ il contenuto riassunto del colloquio telefonico tra il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg e il presidente dell’Ucraina, Zelensky.

Ore 10.45: Anonymous ha bloccato i siti web delle banche in Bielorussia. Lo rende noto su Twitter.

Ore 10.35:  La delegazione ucraina che prende parte ai colloqui con Mosca in una località al confine tra Ucraina e Bielorussia, è guidata dal ministro della Difesa Oleksii Reznikov e da David Arakhamia, leader del partito ‘Servitore del popolo’, del presidente Volodymyr Zelensky. Lo riferisce il Kyiv Independent.

Ore 10.20: Il Guardian riporta combattimenti durati tutta la notte a Mariupol. L’ha detto il capo dell’amministrazione regionale di Donetsk, Pavlo Kyrylenko, senza specificare se le forze russe hanno guadagnato o perso terreno, né fornire dati su eventuali vittime.

Ore 10.10: Almeno 102 civili, tra cui sette bambini, sono rimasti uccisi dall’inizio dell’invasione russa mentre i feriti sono 304. Lo riferiscono le Nazioni Unite precisando che il bilancio reale delle vittime potrebbe essere molto più alto. “La maggior parte di questi civili è stata uccisa da armi esplosive ad ampio raggio, tra cui il fuoco di artiglieria pesante, lanciarazzi e raid aerei. I numeri effettivi sono, temo, considerevolmente più alti”, ha affermato l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Michelle Bachelet, all’apertura del Consiglio dei diritti umani.

Ore 9.45: “La delegazione ucraina è arrivata nell’area del confine ucraino-bielorusso per partecipare ai negoziati”. Lo rende noto un comunicato della presidenza ucraina.

Ore 9.25: La Farnesina “raccomanda fortemente ai connazionali presenti in Russia a titolo temporaneo (turisti, studenti, persone in viaggio d’affari e simili) di organizzarsi tempestivamente per rientrare in Italia”. E’ quanto si legge sul sito Viaggiare sicuri del ministero degli Esteri.

Ore 9.20: “La delegazione russa è pronta a negoziare con l’Ucraina tutto il tempo necessario per raggiungere un accordo”, ha assicurato Medinsky.

Ore 9.15:  L’Ucraina chiede il “cessate il fuoco immediato” e il ritiro delle truppe russe. Lo afferma la presidenza.

Ore 9.05: I colloqui tra Mosca e Kiev a Gomel, al confine tra Ucraina e Bielorussia, inizieranno a mezzogiorno (ora
locale). Lo annuncia il capo negoziatore russo, Vladimir Medinsky, citato dall’agenzia russa Interfax.

Ore 9:  Anonymous ha rivendicato con un tweet un attacco hacker contro le ferrovie bielorusse affermando che
“tutti i servizi sono fuori uso” e resteranno “disattivati finché le forze russe non lasceranno il territorio della
Bielorussia”.

Ore 8.21 – La popolazione di Kiev “può lasciare liberamente la città”. Lo ha annunciato l’esercito russo.

Ore 8.06 – “Il governo del Regno Unito adottera’ immediatamente tutte le misure necessarie per mettere in atto le restrizioni e vietare a qualsiasi persona fisica o giuridica del Paese di intraprendere transazioni finanziarie che coinvolgono la Banca centrale della Federazione Russa, il Russian National Wealth Fund e il ministero delle Finanze della Federazione Russa”. Ad annunciarlo il governo britannico, secondo il sito del giornale ‘The Guardian’.

Ore 7.45 – La Russia ha rallentato il ritmo dell’offensivo. A riferirlo fonti dell’esercito ucraino. All’alba le sirene sono risuonate in diverse città, anche nella regione di Lugansk e Zhytomyr.

Ore 7.30 – “In Bielorussia tutto e’ pronto per ospitare i negoziati Russia-Ucraina. In attesa dell’arrivo delle
delegazioni”. Lo ha twittatto poco fa il ministero degli Esteri bielorusso accompagnando l’annuncio dei negoziati tra Kiev e Mosca con una foto della sede a Gomel, al confine tra Ucraina e Bielorussia, nell’area del fiume Pripyat.

Ore 6.50 – Google Maps ha bloccato le funzionalità in Ucraina che forniscono informazioni agli utenti in tempo reale. L’obiettivo, secondo il ‘Kyiv Independent’, è evitare che i russi possano avere informazioni sulla concentrazione del traffico di persone in un dato momento nelle diverse zone del Paese.

Ore 6.45 – Inizieranno questa mattina, nella città bielorussa di Gomel, i negoziati tra le delegazioni di Russia e Ucraina per verificare le possibilità di una tregua tra le parti. “Le prossime ore saranno cruciali”, ha detto il presidente ucraino Zelensky in un colloquio con il premier britannico Boris Johnson. Nella notte, intanto, nuove esplosioni si sono verificate a Kiev e a Kharkiv. Dall’inizio dell’invasione russa, riferiscono fonti ucraine, i civili rimasti uccisi sono stati almeno 352. Secondo i media ucraini, la stessa Bielorussia potrebbe presto affiancare le truppe russe. Ieri il presidente russo Putin ha ordinato “l’allerta del sistema difensivo nucleare”. Un’escalation definita “inaccettabile” dagli Stati Uniti, mentre le Nazioni Unite hanno parlato di “idea inconcepibile”. Oggi è prevista anche una nuova riunione del Consiglio di sicurezza in cui verrà proposta, secondo il ministro degli Esteri italiano, Luigi Di Maio, “una tregua umanitaria per evacuare donne e bambini”. Il presidente americano, Joe Biden, sentirà oggi gli alleati. A riferirlo fonti della Casa Bianca. Intanto l’oligarca ucraino di origini russe Viktor Medvedchuk, ritenuto vicino a Putin e considerato tra i candidati alla guida del governo ucraino se la Russia dovesse conquistare Kiev, è sfuggito agli arresti domiciliari che stava scontando con l’accusa di alto tradimento per aver sostenuto le forze separatiste del Donbass. A riferirlo il ‘Kyiv Independent’. Il suo legale ha dichiarato che “si trova in un posto sicuro a Kiev”.

Ore 6 – La Corea del Sud intende unirsi alle sanzioni internazionali contro la Russia dopo l’invasione dell’Ucraina. Secondo quanto riportato dall’agenzia Yonhap, il ministero degli Esteri ha comunicato agli Stati Uniti di voler bloccare le esportazioni di materiale strategico verso Mosca e di appoggiare l’esclusione delle banche dal sistema dei pagamenti Swift.

Vincenzo Murgolo (aggiornamenti Stefania Losito)

Musica & Spettacolo

Fedez torna sul palco

Ospite a sorpresa al concerto di Tananai. La prima volta dopo l’operazione per la rimozione del tumore

Leggerissime

Temperature alte ed estate in anticipo. Ecco Hannibal

Nei prossimi giorni in Italia, e non solo, le temperature saliranno notevolmente. Ecco le regole per combattere il caldo improvviso

Gucci, su Castel del Monte fa splendere le costellazioni

La sfilata della collezione di Alessandro Michele in Puglia incanta tutto il mondo. Guarda le foto

Il viaggio della musica 300x250

 
  Diretta

Top News

Cannes, Zelensky in collegamento apre la cerimonia e cita Charlie Chaplin. Il presidente di giuria Lindon: “Il festival fu fondato per reazione al fascismo”

“Il cinema non dovrebbe restare muto. L’odio alla fine scomparirà e i dittatori moriranno. Siamo in guerra per la libertà”, ha detto Zelensky citando Il…

Guerra Ucraina, la resa di Azovstal: liberati 250 combattenti. Kiev propone uno scambio di prigionieri, dentro ancora in trecento. Mosca: Vanno processati”

Si sono arresi 250 combattenti ucraini del battaglione Azov barricati nell’acciaieria Azovstal a Mariupol. Mosca pubblica il video della resa, Kiev parla dell’evacuazione come una…

Terremoto: sisma nella notte vicino Campobasso, gente in strada

Un terremoto di magnitudo 3.7 è stato registrato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in provincia diCampobasso. Il sisma è avvenuto all’1:49 ad una profondità…

Disastro aereo in Cina, il Boeing 737 è precipitato per volontà dell’uomo e non per un guasto

E’ stata la mano dell’uomo e non una tragica fatalità a causare il disastro aereo del 21 marzo in Cina, quando un boeing 737 precipitò…

Locali

Frode fiscale da 6 milioni di euro, sequestro beni a due imprese di Polignano: avrebbero acquistato pellet usati dal mercato nero ed emesso fatture false

Una presunta frode fiscale da 6 milioni di euro è stata scoperta dalla Guardia di finanza di Monopoli che ha sequestrato 13 milioni di euro…

Stava rientrando in carcere a Foggia, ucciso nel parcheggio un detenuto di 32 anni in semilibertà. Freddato con 4 colpi di fucile

Hanno lavorato tutta la notte gli agenti della squadra mobile di Foggia, eseguendo quattro stub e una decina diperquisizioni, per ricostruire l’omicidio di Alessandro Scrocco,…

Traffico di droga, blitz dei carabinieri tra Matera, Bari, Taranto e Roma: sgominato sodalizio mafioso, 19 arresti. Coinvolto un bambino di 11 anni

Avrebbero coinvolto anche un bambino di undici anni nello spaccio di droga e avrebbero svolto le loro attività estorsive anche mediante “pestaggi, minacce, violenze e…

Scanzano Jonico, incendio in un lido: è il secondo in tre giorni a pochi chilometri di distanza

Un altro lido a Scanzano Jonico, nel Materano, è andato distrutto per un incendio. E’ il secondo in tre giorni (https://radionorba.it/incendio-a-scanzano-jonico-distrutto-uno-stabilimento-balneare/). Ad andare a fuoco…

Made with 💖 by Xdevel