Ascolta Guarda

Astrazeneca, le tre domande sulla morte di Camilla e la patologia non indicata nel questionario

Gli investigatori sono al lavoro, l’autopsia chiarirà alcuni aspetti chiave della vicenda

Tre domande a cui rispondere e tre scenari. L’autopsia sul corpo di Camilla, la studentessa di 18 anni morta a 16 giorni di distanza dalla somministrazione del vaccino Astrazeneca, aiuterà a comprendere quel che è accaduto. Intanto però alla prima domanda c’è già una parziale risposta.

La ragazza soffriva di penuria di piastrine dovuta a una malattia autoimmune: questa patologia era stata indicata nel questionario che si compila  e si consegna ai medici vaccinatori? A quanto pare no, non era stata indicata. Se confermata l’assenza dell’indicazione nei moduli, gli investigatori dovranno accertare il perché: la ragazza ne aveva parlato a voce oppure non era a conoscenza di questa anomalia del suo sangue? Qualche giorno dopo il vaccino, il 29 maggio, Camilla inizia una terapia a base di ormoni ed estrogeni per una cisti ovarica. Questi farmaci espongono a un rischio trombosi? Due giorni dopo l’inizio della terapia la ragazza accusa dei malesseri: un forte mal di testa e un eccessivo fastidio alla luce.

Il 3 giugno si presenta al pronto soccorso dell’ospedale di Lavagna, resta una notte in osservazione, dopo aver fatto alcuni esami diagnostici tra cui una Tac, e viene dimessa il giorno perché i sintomi sono scomparsi. Il 5 giugno torna il malessere con intensità maggiore e viene ricoverata al San Martino di Genova e operata di urgenza per un trombo nel cervello. Operazione di rimozione del coagulo riuscita ma una emorragia compromette la situazione. Il 10 giugno Camilla muore.

Una sorte diversa tocca a un’altra donna di 34 anni che viene ricoverata nello stesso ospedale con gli stessi malesseri emersi dopo il vaccino Astrazeneca: sembra non avere trombi ma le analisi del sangue non convincono i medici, infatti quattro ore dopo si forma un trombo immediatamente rimosso. La donna è ancora viva. Ecco la seconda domanda: Camilla poteva essere salvata? Terza domanda: il trombo si è formato a causa del vaccino, che negli eventi avversi contempla questo rischio, oppure a causa della terapia ormonale, avviata successivamente, oppure per la concomitanza vaccino e terapia ormonale? A questo punto l’autopsia potrebbe dare qualche risposta.

Chiarire la vicenda di Camilla è importante per fugare dubbi e incertezze attorno al vaccino Astrazeneca, che hanno già indotto l’Italia a rimodulare la campagna di vaccinazione riservandolo alla fascia d’età degli ultra sessantenni e  bloccando le somministrazioni volontarie negli open day, a cui aveva partecipato Camilla accettando Astrazeneca comunque consigliato dalle autorità del farmaco “preferibilmente” agli over 60.

I genitori di Camilla invece attendono l’esito degli esami e dell’inchiesta prima di chiarire la vicenda della patologia della ragazza: ne era a conoscenza, ne aveva parlato con qualcuno prima della vaccinazione?  Per il momento si limitano a dire: “Era una ragazza sana”.

Musica & Spettacolo

Il mito di Aretha Franklin arriva al cinema con “Respect”

Dal 30 settembre il biopic interpretato da Jennifer Hudson

Carlos Santana pubblica il nuovo singolo “Whiter shade of pale”

Un anticipo del  nuovo album "Blessings and miracles"

Sport

Psg, Messi infortunato. Momento no per l’argentino

Domenica aveva guardato perplesso Pochettino al momento della sostituzione

Leggerissime

Il tricheco Wally torna a casa

Vivo per miracolo, l’esemplare girovago ha percorso quasi 5mila chilometri. Ora è in Islanda

 
  Diretta

Top News

Rapporto Dia: le mafie cambiano faccia, meno violenza e più infiltrazioni

Con l’emergenza covid maggiori operazioni Con il prolungamento dell’emergenza dovuta al Covid, “la tendenza ad infiltrare in modo capillare il tessuto economico e sociale sano…

Pedopornografia, file nascosti anche in provette e contenitori di farmaci: arresti e denunce in tutta Italia

Ha collaborato anche la sezione della Polizia Postale di Bari alla lunga e complessa indagine contro un giro di pedopornografia, durata un anno e mezzo,…

Non solo elettricità e gas, salgono anche i prezzi della benzina: mai così alti dal 2014

Non bastavano gli aumenti annunciati per le bollette dell’energia elettrica e del gas, gli italiani già da queste ore stanno facendo i conti con il…

Shock in Germania: spara e uccide commesso che gli aveva chiesto di indossare la mascherina

L’opinione pubblica tedesca è sotto shock dopo l’omicidio di un giovane commesso 20enne di una stazione di servizio, a sangue freddo, con un colpo di…

Locali

Amore infinito: mamma dona rene al figlio facendogli evitare la dialisi. Il trapianto al Policlinico di Bari

Una mamma ha donato un rene al figlio di 36 anni con una insufficienza renale cronica irreversibile. È accaduto al Policlinico di Bari. L’uomo, originario…

Baby gang a Foggia: aggressioni e insulti razziali, arrestati tre ragazzi tra i 19 e i 20 anni, denunciati tre minorenni

Tre ragazzi, tra i 19 e 20, sono stati arrestati dagli agenti della polizia a Foggia con le accuse di lesioni personali pluriaggravate, commesse con…

Scommesse sportive abusive, confiscati beni per 22 milioni di euro a banda internazionale con sede operativa a Bari

Beni per 22 milioni di euro sono stati confiscati dal Nucleo di polizia economico-finanziaria di Bari a 14 persone coinvolte in un’inchiesta che, nel 2018,…

Droga, hashish e marijuana lanciati nel carcere di Foggia

Il sindacato della polizia penitenziaria denuncia il sovraffollamento e la violenza nei confronti degli agenti Cento grammi di hashish e semi di marijuana sono stati…

Made with 💖 by Xdevel