Ascolta Guarda

Astrazeneca, le tre domande sulla morte di Camilla e la patologia non indicata nel questionario

Gli investigatori sono al lavoro, l’autopsia chiarirà alcuni aspetti chiave della vicenda

Tre domande a cui rispondere e tre scenari. L’autopsia sul corpo di Camilla, la studentessa di 18 anni morta a 16 giorni di distanza dalla somministrazione del vaccino Astrazeneca, aiuterà a comprendere quel che è accaduto. Intanto però alla prima domanda c’è già una parziale risposta.

La ragazza soffriva di penuria di piastrine dovuta a una malattia autoimmune: questa patologia era stata indicata nel questionario che si compila  e si consegna ai medici vaccinatori? A quanto pare no, non era stata indicata. Se confermata l’assenza dell’indicazione nei moduli, gli investigatori dovranno accertare il perché: la ragazza ne aveva parlato a voce oppure non era a conoscenza di questa anomalia del suo sangue? Qualche giorno dopo il vaccino, il 29 maggio, Camilla inizia una terapia a base di ormoni ed estrogeni per una cisti ovarica. Questi farmaci espongono a un rischio trombosi? Due giorni dopo l’inizio della terapia la ragazza accusa dei malesseri: un forte mal di testa e un eccessivo fastidio alla luce.

Il 3 giugno si presenta al pronto soccorso dell’ospedale di Lavagna, resta una notte in osservazione, dopo aver fatto alcuni esami diagnostici tra cui una Tac, e viene dimessa il giorno perché i sintomi sono scomparsi. Il 5 giugno torna il malessere con intensità maggiore e viene ricoverata al San Martino di Genova e operata di urgenza per un trombo nel cervello. Operazione di rimozione del coagulo riuscita ma una emorragia compromette la situazione. Il 10 giugno Camilla muore.

Una sorte diversa tocca a un’altra donna di 34 anni che viene ricoverata nello stesso ospedale con gli stessi malesseri emersi dopo il vaccino Astrazeneca: sembra non avere trombi ma le analisi del sangue non convincono i medici, infatti quattro ore dopo si forma un trombo immediatamente rimosso. La donna è ancora viva. Ecco la seconda domanda: Camilla poteva essere salvata? Terza domanda: il trombo si è formato a causa del vaccino, che negli eventi avversi contempla questo rischio, oppure a causa della terapia ormonale, avviata successivamente, oppure per la concomitanza vaccino e terapia ormonale? A questo punto l’autopsia potrebbe dare qualche risposta.

Chiarire la vicenda di Camilla è importante per fugare dubbi e incertezze attorno al vaccino Astrazeneca, che hanno già indotto l’Italia a rimodulare la campagna di vaccinazione riservandolo alla fascia d’età degli ultra sessantenni e  bloccando le somministrazioni volontarie negli open day, a cui aveva partecipato Camilla accettando Astrazeneca comunque consigliato dalle autorità del farmaco “preferibilmente” agli over 60.

I genitori di Camilla invece attendono l’esito degli esami e dell’inchiesta prima di chiarire la vicenda della patologia della ragazza: ne era a conoscenza, ne aveva parlato con qualcuno prima della vaccinazione?  Per il momento si limitano a dire: “Era una ragazza sana”.

Musica & Spettacolo

Coez, da venerdì in radio il nuovo singolo

"Essere liberi" è il racconto di una libertà ritrovata

Fedez torna sul palco

Ospite a sorpresa al concerto di Tananai. La prima volta dopo l’operazione per la rimozione del tumore

Leggerissime

Temperature alte ed estate in anticipo. Ecco Hannibal

Nei prossimi giorni in Italia, e non solo, le temperature saliranno notevolmente. Ecco le regole per combattere il caldo improvviso

Gucci, su Castel del Monte fa splendere le costellazioni

La sfilata della collezione di Alessandro Michele in Puglia incanta tutto il mondo. Guarda le foto

Il viaggio della musica 300x250

 
  Diretta

Top News

La Russia convoca gli ambasciatori ed espelle i diplomatici europei

Sull’ingresso di Finlandia e Svezia nella Nato Erdogan rilancia: estradino 30 terroristi La Russia ha espulso molti diplomatici delle nazioni europei come misura di ritorsione…

L’Aquila, auto travolge bimbi che giocano nell’asilo nido: un morto e cinque feriti. Quattro bambini trasferiti d’urgenza a Roma

Un’auto è piombata nel cortile di un asilo nido a L’Aquila, investendo i bambini che stavano giocando. Un bambino di 4 anni è morto, altri…

Cannes, Zelensky in collegamento apre la cerimonia e cita Charlie Chaplin. Il presidente di giuria Lindon: “Il festival fu fondato per reazione al fascismo”

“Il cinema non dovrebbe restare muto. L’odio alla fine scomparirà e i dittatori moriranno. Siamo in guerra per la libertà”, ha detto Zelensky citando Il…

Guerra Ucraina, la resa di Azovstal: liberati 250 combattenti. Kiev propone uno scambio di prigionieri, dentro ancora in trecento. Mosca: Vanno processati”

Si sono arresi 250 combattenti ucraini del battaglione Azov barricati nell’acciaieria Azovstal a Mariupol. Mosca pubblica il video della resa, Kiev parla dell’evacuazione come una…

Locali

Rimorchiatore affondato al largo di Bari: cinque morti accertati e un superstite. Nell’equipaggio c’erano due pugliesi

E’ di cinque morti e un superstite il bilancio definitivo dell’affondamento di un rimorchiatore avvenuto ieri sera a cinquanta miglia dalla costa di Bari, in…

Scontro frontale mentre vanno al lavoro, una donna morta e cinque feriti nel Barese

Incidente mortale giovedì mattina sulla Statale 172 “dei Trulli”, tra Casamassima e Turi, nel Barese. A perdere la vita una donna di 66 anni che…

Pizzaiolo brindisino trovato morto in Inghilterra, arrestato un 18enne

Svolta nelle indagini per l’omicidio di Carlo Giannini, il pizzaiolo 34enne originario di Mesagne, nel Brindisino, ucciso in un parco di Sheffield, in Inghilterra, dove…

Spediscono pacco con droga nascosta tra gli indumenti a un detenuto a Foggia, tre gemelli arrestati

Droga nascosta tra gli indumenti in un pacco destinato a un detenuto del carcere di Foggia. A spedirlo sarebbero stati tre gemelli di 23 anni,…

Made with 💖 by Xdevel