Ascolta Guarda

Omicidio Nestola, arrestato il presunto assassino del maresciallo dei carabinieri in pensione

Non accettava la relazione tra la figlia e l’ex carabiniere Silvano Nestola, e per questo lo avrebbe ucciso, premeditando anche il delitto. Il maresciallo in pensione fu ucciso a fucilate la sera del 3 maggio scorso davanti all’abitazione di sua sorella alla periferia di Copertino, nel Leccese, dove si era recato a cenare con il figlio di 11 anni, testimone oculare del delitto. I carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare a carico di Michele Aportone, 70 anni, di San Donaci, nel Brindisino. Secondo l’accusa, Aportone e sua moglie da tempo si stavano adoperando per salvare in ogni modo il matrimonio della figlia con il marito. Quindi – stando alle indagini – il fidanzamento tra la figlia e il 46enne Nestola rappresentava un ostacolo al loro progetto. Da qui sarebbe nato il piano messo a punto dal 70enne di uccidere l’ex militare.
Aportone è accusato di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione e dai futili motivi. Per questi fatti è indagata a piede libero anche la moglie dell’uomo che – sempre secondo l’accusa – era a conoscenza del piano del marito.

I due anziani, secondo gli investigatori, avrebbero avuto un’ossessione nei confronti della figlia, a tal punto che la pedinavano tramite un gps che avevano installato sull’auto della donna per controllarne gli spostamenti. E quel gps li avrebbe incastrati, insieme alle immagini del sistema di videosorveglianza di una zona vicina all’area sosta camper “Santa Chiara”, di cui Aportone è titolare, che lo riprendono a bordo del suo Ducato alle 19.30 del giorno del delitto, mentre esce per raggiungere l’abitazione di Copertino; immagini che lo riprenderanno anche al rientro in quella stessa area camper alle 22.30 circa, probabilmente dopo aver consumato l’omicidio.
Aportone, dopo aver lasciato il furgone nei pressi di una carrozzeria di Leverano, avrebbe continuato il percorso a bordo di un ciclomotore dapprima caricato sullo stesso furgone. Il ciclomotore è stato poi, nel corso delle indagini, rinvenuto bruciato, proprio nei pressi dell’area camper gestita da Aportone.
Ulteriori sviluppi dalle indagini sono arrivati dagli esami scientifici eseguiti dal Ris di Roma che hanno accertato la
presenza di minuscole particelle di polvere da sparo sugli indumenti dell’assassino riconducibili ai colpi esplosi da un
fucile da caccia, arma ancora oggetto di assidua ricerca da parte degli investigatori.

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

Vegas Jones ospite di Radio Norba

Appuntamento venerdì 24 maggio alle 16

Cinema, Tom Cruise batte Doctor Strange

Botteghino magro anche per la concorrenza di calcio, Formula1 e mare

Leggerissime

La scienza contro la dipendenza da smartphone

Stimoli e incoraggiamento per aiutare chi usa il telefono più di 5 ore al giorno

Il viaggio della musica 300x250

 
  Diretta

Top News

Commemorazioni per la strage di Capaci, Mattarella: “Impegno contro la mafia non consente né pause né distrazioni”

“L’impegno contro la mafia non consente pause né distrazioni”. Lo ha dichiarato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al Foro Italico di Palermo durante la…

Tragedia del Mottarone, il giorno del ricordo. I familiari delle vittime: “Abbandonati da tutti”

Si è svolta oggi, nel bosco del Comune di Stresa, la cerimonia di commemorazione della tragedia della funivia del Mottarone, avvenuta il 23 maggio di…

Biden presenta un piano di investimenti nel Pacifico e offre aiuto a Taiwan in caso di invasione cinese. Pechino: “Strategia che fallirà”

Il presidente americano, Joe Biden, ha presentato in Giappone l’Indo-Pacific Economic Framework (Ipef), un piano di investimenti e rafforzamento dei rapporti commerciali che ha l’obiettivo…

Milan campione d’Italia, i festeggiamenti fino a notte fonda. Oltre 50mila per le strade della città

Sono durati fino a notte fonda i festeggiamenti per il diciannovesimo scudetto del Milan. Oltre 50mila, secondo la Questura, le persone che hanno preso parte…

Locali

Calcio, Quarto lascia la presidenza del Cerignola. Torna la famiglia Grieco

Danilo Quarto non è più il presidente del Cerignola, neopromosso in Serie C dopo la vittoria nel girone H di Serie D. Ad annunciare il…

Casarano, squarciati i pneumatici dell’auto di una consigliera comunale

A Casarano, nel leccese, ignoti hanno squarciato i pneumatici dell’automobile della consigliera comunale Antonella Barlabà. È stata lei stessa ad accorgersi dell’accaduto e ad avvertire…

Giovane cade da una scogliera a Melendugno, salvato dai vigili del fuoco

Paura a Melendugno, nel leccese, dove un giovane di 22 anni è caduto la notte scorsa da una scogliera alta circa sei metri in località…

Scontro tra veicoli nel materano, un morto e cinque feriti

È di un morto e cinque feriti il bilancio di un incidente stradale avvenuto questa mattina sulla statale 96bis nei pressi di Irsina, nel materano.…

Made with 💖 by Xdevel