Ascolta Guarda

Sanremo 2021 – Lo Stato Sociale: “A Sanremo vogliamo lasciare un segno”

Nel festival dei giovani, Lo Stato Sociale – con una media d’eta’ dei suoi 5 componenti intorno ai 35 anni e gia’ dieci anni di carriera alle spalle – passera’ per essere dalla parte dei “grandi”.

I ragazzi sono felicissimi di tornare all’Ariston. “E’ una gran soddisfazione. Una figata totale – dice Alberto “Bebo” Guidetti, fondatore del gruppo bolognese insieme a Lodo Guenzi e Alberto Cazzola -. Una cosa del genere sarebbe stata impensabile solo tre-quattro anni fa. Tutto e’ cambiato molto velocemente e finalmente il festival racconta davvero la musica che c’e’ in Italia in questo momento. A livello artistico e’ una rappresentazione poliedrica del Paese reale”.
Lo Stato Sociale torna a Sanremo dopo il debutto del 2018 per cui furono scelti da Claudio Baglioni.
La loro “Una vita in vacanza” con l’ormai celeberrima  vecchia che balla, diete la scossa  al teatro. Si classificarono   al secondo posto dietro Fabrizio Moro ed Ermal Meta.
“Mentre eravamo nel backstage e attendevamo il risultato – raccontano -, eravamo li’ che dicevamo: ‘speriamo di non vincere, speriamo di non vincere, speriamo di non vincere’. E per fortuna fu cosi’, Lo Stato Sociale vince quando non vince. Il giorno in cui vinceremo, il gruppo si sciogliera’. Quindi no”.

Ora sanno cosa li aspetta al festival: “Impossibile, quando sai cosa ti aspetta a Sanremo. Adesso siamo un po’ piu’ consapevoli”. “Combat pop” è, per loro definizione “un brano trasparente e genuino, che porta la nostra visione del mondo piu’ che una storia. Alla fine siamo gente di spettacolo, se ci dicono di salire su un palco, la voglia ci viene. La nostra forza, la nostra amicizia, ci permette di avere margine per fare altro rispetto al gruppo, per poi tornare a condividere. Siamo pronti per una grande rapina”, scherza Bebo.

La competizione, invece, interessa meno: “Vogliamo piu’ che altro lasciare un segno, poi se arrivi primo o ultimo non dipende da noi.  Non siamo certo famosi per i lenti, ma il nostro non e’ solo divertimento, cerchiamo anche di mandare qualche messaggio”. E mai come quest’anno il festival assume una valenza particolare, dopo quasi un anno di fermo per il settore della cultura e degli spettacoli dal vivo. “Il nostro
e’ stato uno dei settori piu’ colpiti dalla crisi. Ma e’ stata anche l’occasione per la prima volta di compattarci davvero. E il festival puo’ essere l’occasione per portare avanti le istanze di questo mondo e per raccontarlo”.

Angela Tangorra

Musica & Spettacolo

Sanremo 2022, ecco il regolamento del festival

Ci saranno 24 artisti in gara e tre diverse giurie

Leggerissime

Mako, la principessa che ha rinunciato a tutto per amore

Ha sposato l’avvocato Kei. I due sposi hanno trent’anni e sono innamorati contro tutto e tutti

Lele e Clio genitori bis

 Compleanni con sorpresa per il chitarrista dei Negramaro e la moglie: ad aprile la famiglia si allarga

 
  Diretta

Top News

Il ddl Zan si blocca al Senato: con il voto segreto affossato il disegno di legge contro l’omotransfobia

Si blocca il ddl Zan, il disegno di legge contro le discriminazioni su omotransfobia e disabilità. Il Senato, infatti, ha votato a favore della cosiddetta…

Pensioni: dopo la fumata nera governo e sindacati tornano a discuterne

Sulle pensioni si proverà anche oggi a trovare un accordo tra governo e sindacati dopo che gli incontri di ieri a Palazzo Chigi non hanno…

Covid, rubate chiavi per generare Green pass europei: già annullati i certificati falsi

Pericolo Green pass in Europa. Alcune chiavi che consentono la generazione del certificato verde europeo, infatti, sarebbero state sottratte e con quelle sarebbero stati pubblicati…

Covid, record di tamponi in Italia e aumento dei contagi

Nuovo record di tamponi in Italia. Sono 639.745 quelli analizzati, tra antigenici e molecolari, per un totale di 4054 positivi e un indice di contagiosità…

Locali

Il ministro Bianchi inaugura l’anno scolastico in Puglia: il Paese deve ripartire dal Sud e dal principio di eguaglianza

Mettiamoci sul falchetto di Federico II e dall’alto rivediamo il nostro Paese, che ha molti problemi, ma che noi siamo in grado di affrontare solo…

Pestarono un ex pusher per debiti di droga, il Tribunale di Bari condanna nove presunti affiliati ai clan

Avrebbero pestato un ex pusher e sodale di 23 anni che aveva accumulato debiti di droga davanti alla madre, al padre disabile e al nipote…

Scritte no vax sui muri del cimitero, la denuncia del sindaco di San Nicandro garganico

“Capisco l’esigenza di manifestare, ma quando manca il rispetto, questa volta anche dei morti…no. Vergognatevi!”. Lo scrive su Facebook il sindaco di San Nicandro Garganico,…

Traffico di droga e armi, undici arresti tra San Severo, Molise e Abruzzo

E’ stata chiamata Coffee shop l’operazione antidroga della polizia di Foggia che ha portato a undici arresti (6 in carcere e 5 ai domiciliari) tra…

Made with 💖 by Xdevel