Ascolta Guarda

Eitan, gli zii paterni pronti ad andare in Israele. I legali: “Chiederemo la restituzione del piccolo”

Gli zii paterni del piccolo Eitan, unico sopravvissuto dell’incidente avvenuto il 23 maggio scorso sulla funivia del Mottarone, sono pronti ad andare in Israele e hanno rivelato di aver avuto un breve colloquio con il piccolo. A rivelarlo è stato Or Nirko, lo zio paterno del piccolo ai giornalisti. Per il sequestro del piccolo, portato sabato scorso in Israele, è ai domiciliari Shmuel Peleg, il nonno materno.

“Andremo in Israele, ma non vi do la data”, ha detto l’uomo ai cronisti, rivelato il colloquio avuto con Eitan insieme alla moglie, Aya Biran, affidataria della tutela del piccolo dopo la morte dei genitori nell’incidente. Nirko ha poi raccontato di aver avuto contatti con le diplomazie di Italia e Israele e di essere pronto ad affidarsi alle autorità dei due Paesi per risolvere la situazione nel più breve tempo possibile.

Secondo l’avvocato Shmuel Moran, legale di Aya Biran, nell’udienza del 29 settembre al tribunale di Tel Aviv verrà chiesta l’immediata restituzione di Eitan. “Questo”, ha aggiunto, “è un sequestro, un rapimento dall’Italia, contro la legge italiana”. Intanto i legali del nonno materno hanno dichiarato di non aver mai ricevuto l’atto con cui il giudice di Pavia, lo scorso 11 agosto, aveva ordinato il divieto di espatrio per il bimbo se non accompagnato o autorizzato da Aya Biran, sua tutrice legale. “Non ci sono più stati notificati atti dal 10 agosto in poi”, hanno dichiarato gli avvocati Sara Carsaniga, Paolo Polizzi e Paolo Sevesi. Per il sequestro di Eitan è indagata anche Esther Cohen, nonna materna del piccolo.

Vincenzo Murgolo

Musica & Spettacolo

Gli artisti italiani: per i concerti capienza al 100% con green pass

Il manifesto: “Presidente Draghi aiuto”. Laura Pausini: “Il nostro lavoro è sottovalutato. La musica è speranza”

Carmen Consoli, esce “Volevo fare la rockstar”

La cantantessa è tornata con il nuovo album e dice: “I sogni possono diventare realtà”

Leggerissime

Il cane è l’animale preferito dagli italiani

In casa degli italiani anche pesci, roditori e animali esotici

“Azzurri d’Europa 2020”, un libro per celebrare la vittoria dell’Italia a Euro 2020

Gli autori sono Stefano Ferrio e Gianni Grazioli, direttore generale dell’Assocalciatori

 
  Diretta

Top News

Dal 15 ottobre i dipendenti pubblici tornano in ufficio. Brunetta: “Regoleremo lo smart working”

Dal 15 ottobre i dipendenti della pubblica amministrazione tornano in presenza. Il presidente del Consiglio, Mario Draghi ha firmato il Dpcm per il ritorno negli uffici pubblici.…

Arresto Puigdemont, resterà libero fino all’udienza di estradizione

Per la giudice della Corte d’Appello di Sassari, Plinia Azzena, l’arresto di Carles Puigdemont non è illegale ma non ci sono ragioni per le quali…

Alitalia, la protesta dei lavoratori. Bloccata l’autostrada e tensioni con la polizia

Tensione con la polizia per i 500 manifestanti di Alitalia, che hanno protestato bloccando per tre ore la circolazione verso l’autostrada Roma- Fiumicino dopo essere passati…

L’Ordine al merito della Germania alla senatrice Liliana Segre: “E’ un’occasione di riconciliazione con il Paese tedesco”

La Repubblica Federale di Germania ha conferito l’Ordine al merito alla senatrice Liliana Segre, sopravvissuta all’Olocausto. E’ il più alto riconoscimento istituzionale tedesco. A consegnare l’onorificenza nella…

Locali

Guerra di mala al quartiere Japigia di Bari: 23 condanne e due assoluzioni

Pene comprese tra i 30 anni e i 2 anni e 8 mesi di reclusione sono state inflitte in primo grado a 23 imputati al…

Covid, in Puglia incidenza stabile e ricoveri in calo. In Basilicata 32 nuovi casi

In Puglia, su 13.030 test analizzati, 157 sono risultati positivi con 3 decessi. Stabile l’incidenza, all’1,2% dopo l’1,1% registrato ieri. Le province più colpite sono…

Operaio morto nel leccese, quattro persone indagate. Autopsia fissata per lunedì

Sono quattro le persone indagate dalla Procura di Lecce nell’ambito dell’inchiesta sulla morte di Fabio Sicuro, l’operaio salentino di 39 anni morto martedì a Palmariggi…

Guerra agli sporcaccioni a Taranto, il totale delle multe è di 40mila euro. Presto nuove foto trappole

E’ guerra agli sporcaccioni a Taranto. Dalla metà di giugno, sono state comminate oltre 300 multe per l’abbandono di rifiuti, con conferimento irregolare o fuori…

Made with 💖 by Xdevel