Ascolta Guarda

Qualità della vita del Sole 24 Ore: domina il Nord-Est. Bari la miglior provincia del Sud, Foggia penultima in Italia, Potenza in caduta libera

Trieste, Milano e Trento, in quest’ordine, formano il podio della 32esima edizione dell’indagine annuale del Sole 24 Ore sulla qualità della vita nelle province italiane. Il Nord, dunque, come accade da sempre, è la zona d’Italia dove si vive meglio. E quest’anno, in particolare, il Nord-Est, perché il Friuli-Venezia Giulia, oltre che con Trieste, si comporta bene anche con le province di Pordenone e Udine e il Veneto con Padova, Belluno e Treviso.

Milano torna in alto dopo il crollo dello scorso anno, causato essenzialmente dalla pandemia, che spinse la provincia lombarda fuori dalle migliori dieci. E poi c’è Trento, saldamente al terzo posto. Un risultato che, unito al quinto posto di Bolzano, rende il Trentino-Alto Adige una delle migliori regioni italiane in assoluto per qualità della vita.

E il Sud? Occupa, come al solito, la metà più bassa della classifica. Trapani, Foggia e Crotone sono le province peggiori d’Italia. La Capitanata è nelle ultime posizioni in quasi tutte le graduatorie utilizzate dal Sole 24 Ore: 90 indicatori, che formano sei grandi classifiche di settore. E gli ultimi posti sono dominati da Campania, Calabria e Sicilia.

La miglior provincia del Mezzogiorno nella classifica generale è quella di Bari, ma soltanto al 71° posto su 107. Completano il podio meridionale Matera al 74° e Lecce al 79°.

Vero e proprio crollo in graduatoria per le province di Campobasso, all’80° posto e cioè 26 posizioni più in basso dello scorso anno e Potenza, all’85°, -14 posizioni rispetto al 2020.

Napoli è al 90° posto, Brindisi al 91°, Avellino al 93°, la provincia di Barletta-Andria-Trani al 94° e Taranto al 99°. E appunto, Foggia, al 106°, penultima in Italia.

Il Sud fa bene nella graduatoria “Giustizia e sicurezza”: le migliori sono Padova, Treviso e Oristano, ma Benevento è 18esima, Agrigento 19esima e Potenza 31esima. La migliore pugliese è Lecce, 47esima. Male Bari al 96° posto e Foggia ultima in Italia.

Nella categoria “Affari e lavoro”, comandata da Milano, Trieste e Prato, troviamo Lecce al 43° posto come miglior provincia meridionale, seguita da Napoli (46°) e Bari (52°). Matera è al 65° posto. Foggia al 102° e Potenza al penultimo, con un tonfo di ben 39 posizioni rispetto allo scorso anno.

Mezzogiorno che soffre nella categoria “Ricchezza e consumi” ai cui primi posti si trovano Milano, Aosta e Belluno. Al sud prevale il Molise con Campobasso al 61° posto e Isernia al 67°. Tra di loro si piazza Bari alla 66esima posizione. Potenza e Matera sono rispettivamente 78esima e 82esima. Foggia è 94esima, poi più in basso solo città calabresi, campane e siciliane.

Bari torna ad essere la miglior provincia meridionale nella categoria “Demografia, società e salute”, che ha pesato molto sulle statistiche soprattutto in questi due ultimi anni di pandemia. La provincia barese è 34esima in Italia, nonostante abbia perso 13 posizioni rispetto all’anno scorso. Seguono Catania (40°) e Matera (47°). Le altre sono molto più in basso: Foggia all’89°, poi Lecce, Barletta-Andria-Trani e Brindisi tutte oltre il 90° posto, con Taranto persino al 106° posto, dopo aver perso ben 45 posizioni rispetto allo scorso anno.

Lecce (44esima) e Bari (48esima) sono le migliori due province del sud per quanto riguarda “Ambiente e servizi”. Potenza e Matera sono 75esima e 78esima. Taranto è al 97° posto, ma fanno peggio Napoli (98°) e Foggia (100°).

Infine “Cultura e tempo libero”. In questo ambito, al Sud, vince Napoli, al 23° posto in Italia, con un balzo in avanti di 47 posizioni in un anno. Matera è al 57° posto, Bari al 64°. Foggia è al 94° posto e Potenza, con un altro crollo di 34 posizioni, cade fino al 99° posto. La classifica di settore vede, poi, tre città calabresi alle ultime tre posizioni in Italia: Reggio Calabria, Vibo Valentia e Crotone.

Gianvito Magistà

Musica & Spettacolo

Tommaso Paradiso presenta “Lupin”

Il nuovo singolo esce il 19 gennaio

Sanremo, Aka7even positivo al covid rassicura tutti: “Sto bene”

Sarà in gara al festival che comincerà il 1 febbraio

Leggerissime

Berrettini vince e ringrazia Imodium

Il tennista italiano ha esordito in sofferenza a causa di un problema intestinale

Il diamante nero da record in vendita all’asta

Si chiama Enigma ed è un pezzo unico dalle origini misteriose

 
  Diretta

Top News

Covid, monitoraggio Agenas: occupazione area medica in Italia al 29%, Valle d’Aosta al 69%

La percentuale di posti letto in area medica occupati da pazienti Covid è salita in Italia al 29%, mentre in Valle d’Aosta è arrivata al…

Covid, il bollettino giornaliero cambierà. Costa: “Una scelta politica, non scientifica. I tamponi? Solo ai sintomatici”

Cambierà il bollettino giornaliero del Covid in Italia. Non si tratta di censurare i dati, ma di “elaborare dati che possono avere un’efficacia nei confronti…

Scomparsa 10 anni fa nel Catanese, arrestato l’ex convivente della madre. La Procura: “Falso alibi”

E’ scomparsa dieci anni fa e non è mai stato trovato il suo corpo, ma adesso ci sarebbe un nome legato ad Agata Scuto, la…

Covid, Locatelli (Consiglio superiore della Sanità): “Riconsiderare le colorazioni, e quarta dose solo ai fragili”

Le Regioni chiedono risposte ai loro quesiti e alle proposte formulate al Governo (in particolare sul conteggio dei positivi e dei ricoverati), e il ministro…

Locali

Sciarpa prende fuoco mentre cucina, anziana muore carbonizzata a Squinzano

Incidente mortale domestico a Squinzano, nel Leccese. La sciarpa di Lugina Greco, 86 anni, ha preso fuoco mentre cucinava e per lei non c’è stato…

Il ministro Lamorgese a Foggia: “Presenza dello Stato forte e compatta. Serve intervento strutturale”

La presenza dello Stato in provincia di Foggia, dopo gli attentati dinamitardi susseguitisi da inizio anno, deve essere forte e compatta. Lo ha dichiarato il…

Covid, in Puglia aumentano i ricoveri. Cinque vittime in Basilicata

In Puglia, su 50.360 test analizzati, 6652 sono risultati positivi. Un decesso registrato e incidenza al 13,2%, in calo rispetto al 15,3% di ieri. È…

Covid, protesta dei ristoratori pugliesi: “Viviamo un lockdown indotto”

Il comparto della ristorazione in Puglia sta affrontando un nuovo lockdown, ma questa volta indotto e non imposto. A scriverlo in una nota l’Unione regionale…

Made with 💖 by Xdevel