Ascolta Guarda

Accordo Roma-Tirana sui migranti: l’Italia gestirà centri di accoglienza in Albania per chi viene salvato in mare

La Commissione Europea: aspettiamo i dettagli. Le opposizioni: una deportazione e una Guantanamo italiana

Italia e Albania hanno raggiunto un accordo per la gestione dei flussi di migranti che vengono salvati nel Mar Mediterraneo da navi militari italiane.

“L’accordo prevede di allestire centri migranti in Albania che possano contenere fino a 3 mila persone” ha spiegato il presidente del Consiglio Giorgia Meloni dopo l’incontro
a Palazzo Chigi con il primo ministro dell’Albania Edi Rama. Le basi per l’intesa erano state poste nell’agosto scorso quando Meloni, in vacanza in Puglia, raggiunse per alcuni giorni l’Albania.

Il protocollo non si applicherà agli immigrati che giungono sulle coste e sul territorio italiani, ma a quelli salvati nel Mediterraneo da navi italiane, come quelle di Marina e Guardia di Finanza, non quelle delle Ong. Inoltre non si applicherà a minori, donne in gravidanza e soggetti vulnerabili.

Al porto di Shengjin, l’Italia si occuperà delle procedure di sbarco e identificazione e realizzerà un centro di prima accoglienza e screening. A Gjader, nel nord ovest dell’Albania, realizzerà una struttura modello Centro di Permanenza e Rimpatrio per le successive procedure.

La decisione di un’intesa del genere, secondo le parole del premier albanese Rama, “viene dalla riconoscenza che c’è in me e in tutti noi albanesi verso l’Italia. Quando l’Italia ci chiede di dare una mano, anche se noi non possiamo risolvere l’enorme problema dei migranti, siamo onorati di dare una mano”.

“Se oggi gli hanno un futuro – ha aggiunto Rama – questo viene in grande parte dal fatto che quando noi eravamo i profughi e scappavamo dall’inferno l’Italia ci ha accolto a braccia aperte. Dandoci la cosa più preziosa per un essere umano, il futuro”.

L’accordo passerà sotto le lenti d’ingrandimento della Commissione Europea che ha dichiarato di essere a conoscenza dell’intesa. “Siamo stati informati – ha dichiarato una portavoce – ma non abbiamo ancora ricevuto informazioni dettagliate. È importante che qualsiasi accordo di questo tipo sia nel pieno rispetto del diritto comunitario e internazionale”.

Critiche sono piovute dalle opposizioni. “L’accordo annunciato da Giorgia Meloni ed Edi Rama per la delocalizzazione dei migranti fa spavento. Praticamente si crea una sorta di Guantanamo italiana, al di fuori di ogni standard internazionale, al di fuori dell’Ue senza che possa esserci la possibilità di controllare lo stato di detenzione delle persone rinchiuse in questi centri – ha detto Riccardo Magi, segretario di + Europa –. È anche un accordo illegittimo: l’Italia non può trasportare in un Paese fuori dall’Ue persone salvate in mare, come fossero pacchi o merci”.

Secondo Angelo Bonelli, co-portavoce di Europa Verde e deputato di Alleanza Verdi e Sinistra, si tratta di una politica di respingimento mascherata da cooperazione internazionale. “Ciò che sta accadendo è una vera e propria deportazione in palese violazione delle convenzioni e del diritto internazionale” ha aggiunto.

“E siamo arrivati a questo, all’ammissione del totale isolamento dell’Italia in Europa. Il governo Meloni, abbandonato dai suoi stessi alleati sovranisti e in cerca di qualsiasi riscontro sulla gestione dei flussi migratori, arriva a chiedere aiuto all’Albania, facendo leva sul desiderio di questo paese di entrare nell’Ue” è invece il commento di Laura Boldrini, deputata PD e presidente del Comitato permanente della Camera sui diritti umani nel Mondo.

Per ora Meloni in Albania ha mandato solo turisti, ha detto il leader di Italia Viva Matteo Renzi. “Io continuo a pensare che la soluzione sia soltanto una e cioè salvare queste persone in mare e poi mandarle a lavorare”.

Gianvito Magistà

Musica & Spettacolo

I Megara rappresenteranno San Marino all’Eurovision

Loredana Bertè si è classificata seconda. I Jalisse vincono il premio per il miglior look

Chiara Ferragni: “Faccio fatica a mostrare le mie fragilità. Ora la mia priorità è difendere la famiglia”

L’influencer parla per la prima volta in una intervista al Corriere della Sera dopo le inchieste che la riguardano e dopo le voci della presunta…

Sport

L’Inter strapazza il Lecce: 4-0 al Via del Mare, giallorossi mai in partita

Vince anche la Juventus al 95’, Napoli beffato a Cagliari

Rugby, Sei Nazioni: il palo nega all’Italia una storica vittoria in Francia

Finisce in parità, ma pesa il calcio sbagliato a tempo scaduto

Leggerissime

 
  Diretta

Top News

Piantedosi sta con Mattarella e promette chiarezza sulle manganellate agli studenti. Salvini difende gli agenti: chi li attacca è delinquente

Condivide le parole del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, e precisa che le regole sulla gestione dell’ordine pubblico non sono cambiate. Così il ministro dell’Interno,…

G7 in Ucraina, confermato l’appoggio a Kiev. Meloni firma accordo per la sicurezza con Zelensky

“Noi leader del G7 ci siamo incontrati oggi con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky per riaffermare il nostro incrollabile sostegno all’Ucraina e rendere omaggio ancora…

Il corpo di Navalny restituito alla madre

Il cadavere del dissidente russo Alexei Navalny è stato consegnato alla madre. La portavoce, Kira Yarmysh, ha scritto su X che il corpo di Navalny…

Cariche sugli studenti, Mattarella chiama il Ministro Piantedosi: “I manganelli sono un fallimento”

Non si placano le polemiche dopo gli scontri tra polizia e manifestanti avvenuti  ieri a Pisa e Firenze durante i cortei degli studenti per la…

Locali

Fasano, crolla facciata di un edificio disabitato a causa della pioggia

Parte di una facciata di un antico edificio disabitato in centro a Fasano è crollata a causa delle abbondanti piogge che nelle ultime ore si…

Matino colpisce un raccattapalle del Sudtirol, poi si scusa sui social network

Forti critiche per il difensore del Bari Matino. A Bolzano, nei minuti di recupero, ha colpito al petto un raccattapalle, che gli aveva restituito lentamente…

Cerignola, incendio in appartamento. Ferito il proprietario

A Cerignola, in provincia di Foggia, un uomo di 50 anni è rimasto ferito in un incendio scoppiato in casa sabato sera. E’ stato trasportato…

La pioggia salva i raccolti, ma si teme per il rischio idrogeologico

L’ondata di maltempo può salvare la stagione degli agricoltori, in un inverno mite e secco. Tuttavia, c’è apprensione per i danni al territorio. Secondo quanto…

Made with 💖 by Xdevel