Ascolta Guarda
Marinelli Medical

Bari, il padre detenuto dona un rene alla figlia 12enne affetta da un’insufficienza terminale. La commozione della mamma

Sono stati 123 i trapianti d’organo al policlinico di Bari nel 2021, ma ce n’è uno che ha toccato il cuore più di tutti. E’ la storia di un padre che ha donato un rene alla sua bambina di 12 anni, affetta da una insufficienza renale terminale. L’uomo è detenuto in carcere, e la moglie e la figlia non hanno potuto ringraziarlo di persona, ma solo attraverso un videomessaggio della mamma della piccola. Il trapianto è stato eseguito dall’equipe del professor Michele Battaglia, la piccola paziente sta bene ed è sotto osservazione periodica del reparto di nefrologia pediatrica.

“Questo caso ci ha molto coinvolto e impegnato. Al bellissimo atto di amore paterno è corrisposto il grande impegno del centro regionale trapianti per rendere possibile un dono che ha superato tutti gli ostacoli e le barriere per salvare la
piccola”, commenta il coordinatore del centro regionale trapianti, Loreto Gesualdo. “Dietro ogni trapianto d’organo ci
sono storie di grande umanità”, aggiunge il direttore generale del Policlinico, Giovanni Migliore. “Il sorriso restituito a questa famiglia – conclude Migliore – ci incoraggia ad andare avanti con il programma di trapianto rene da vivente, soprattutto in questo periodo in cui il Covid sta impegnando gli ospedali con sforzi organizzativi maggiori”.

L’insufficienza renale era stata diagnosticata all’ospedale pediatrico Giovanni XXIII dal dottor Mario Giordano. Dopo un anno di dialisi il rene della piccola aveva smesso di rispondere e l’unico trattamento che avrebbe potuto salvarla era il trapianto. Con l’autorizzazione al prelievo a scopo di trapianto dalla ‘commissione terza’ e dal magistrato di sorveglianza il padre detenuto ha potuto donare l’organo alla figlia.

Stefania Losito

La mamma della ragazzina che ha ricevuto il rene dal papà

Musica & Spettacolo

Mahmood, il nuovo brano è “Ra ta ta”

Sarà in tour per tutta l'estate

Santi Francesi, da oggi il singolo “tutta vera”

Il brano esca a pochi giorni dalla partenza del tour estivo

Leggerissime

G7, i look della cena al castello di Brindisi – Le foto

Dall’abito lungo con corpetto a rete di Meloni al tailleur pantaloni di Laura Mattarella. Il baciamano di Macron alla premier italiana dopo le tensioni …

G7 Puglia, first lady in tour tra Egnazia e Alberobello

In giro con un treno storico per la Valle d'Itria

 
  Diretta

Top News

Due naufragi in mare al largo delle coste italiane, decine di morti e dispersi

Due naufragi in mare nel giro di poche ore hanno causato la morte di decine di migranti. La speranza si è infranta nonostante le condizioni…

Greenpeace Italia, Nord si tropicalizza e Sud si desertifica

Un Nord sempre più caldo, con un clima tropicale e un Sud sempre più desertificato, dove la siccità mette a rischio coltivazioni fondamentali per la…

G7, il video tra Meloni e Modi a Borgo Egnazia diventa virale in India

E’ diventato virale in India il video pubblicato sui social media in cui la premier italiana Giorgia Meloni accoglie a Borgo Egnazia, al vertice del…

Colpo di calore mentre compiono pellegrinaggio alla Mecca, morti sei fedeli

Stavano compiendo l’annuale pellegrinaggio Hajj alla Mecca, quando sei persone sono morte a causa di un colpo di calore. Le temperature infatti hanno sfiorato i…

Locali

Foggia dice addio a Matteo Tatarella, giornalista e fratello di Salvatore e Pinuccio

È morto la notte scorsa a Foggia all’età di 84 anni Matteo Tatarella, giornalista ed editore di lungo corso sin dai primi anni Settanta, in…

Salento, due persone morte per un malore in mare in 24 ore

In 24 ore sono state due, nel weekend le persone morte per un malore, probabilmente dovuto al caldo, in Salento. Una turista bellunese di 73…

Omicidio Notarangelo nel Foggiano, si segue la pista dell’agguato mafioso

Potrebbe celarsi la mano della criminalità organizzata mafiosa dietro l’omicidio di Bartolomeo Pio Notarangelo, il 36enne ucciso in una zona impervia del Gargano, in località…

Matera, rubava gioielli nella casa in cui lavorava come baby sitter: denunciata 26enne con due complici

Indagate a Matera tre donne, tutte del posto, per furto in abitazione, ricettazione, detenzione di armi clandestine e munizioni. Secondo quanto ricostruito, una delle tre…

Made with 💖 by Xdevel