Ascolta Guarda

Caso Cospito, il sottosegretario Delmastro andrà a processo per rivelazione di segreto d’ufficio

Il sottosegretario alla Giustizia Andrea Delmastro è stato rinviato a giudizio dal Gup di Roma nell’ambito del procedimento che lo vede accusato di rivelazione del segreto d’ufficio in relazione alla vicenda dell’anarchico Alfredo Cospito. Il processo inizierà il prossimo 12 marzo. “Confidavamo in una decisione diversa perché c’erano tutti i presuppostI per una sentenza di non luogo a procedere”, ha commentato l’avvocato Giuseppe Valentino, difensore del
sottosegretario alla Giustizia.

La procura di Roma aveva ribadito, nell’ambito dell’udienza davanti al Gup, la richiesta di non luogo a procedere per Delmastro. A luglio la giudice per le indagini preliminari Emanuela Attura aveva disposto per il sottosegretario l’imputazione coatta respingendo la richiesta di archiviazione già avanzata dalla procura. 

Il giudice Maddalena Cipriani ha d’altro canto respinto la richiesta avanzata da quattro deputati del Pd di costituirsi parte civile.

IL FATTO – il 31 gennaio scorso il deputato di Fdi, Giovanni Donzelli, aveva riportato, in aula alla Camera, alcuni passaggi di conversazioni registrate che l’anarchico Alfredo Cospito, detenuto al 41bis e in sciopero della fame per sei mesi, aveva avuto due settimane prima, nel carcere, con boss mafiosi che condividevano con lui l’ora d’aria del carcere duro. Avevano parlato della battaglia per indurre lo Stato a modificare la misura detentiva. Quelle registrazioni, contenute in documenti del ministero, sarebbero state girate a Donzelli dal sottosegretario alla Giustizia Delmastro. Sulla riservatezza di quelle registrazioni si era espresso il guardasigilli Nordio, di fatto assolvendo Donzelli e Delmastro, spiegando che si trattava di registrazioni e non intercettazioni e pertanto non coperte da segreto nell’ambito delle indagini.

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

Chiara Ferragni e Fedez si sono lasciati

Lui le avrebbe rinfacciato di essere danneggiato dalle inchieste giudiziarie seguite al pandoro gate. Secondo il Corriere della Sera il rapper è andato via di…

Clara in diretta su Radio Norba

Sarà nei nostri studi giovedì, 22 febbraio, alle 12

Leggerissime

 
  Diretta

Top News

Stop cellulari e tablet nelle scuole elementari e medie anche per scopi didattici: la nuova stretta del ministro Valditara

Stretta su telefonini e tablet alle scuole elementari e medie anche per scopi didattici. Sono le nuove linee guida ministra dell’Istruzione, Giuseppe Valditara. La decisione,…

Terzo mandato, nulla da fare per i sindaci delle grandi città

Nulla da fare per il terzo mandato dei sindaci nei grandi comuni più volte chiesto anche dal sindaco di Bari e presidente dell’Anci, Antonio Decaro.…

Dani Alves condannato a 4 anni e mezzo di carcere per stupro. L’ex calciatore della Juve dovrà anche risarcire la vittima

Dani Alves è stato condannato a 4 anni e mezzo di carcere per stupro. L’ex calciatore del Barcellona e della Juventus è accusato di aver…

Navalny ucciso con un pugno al cuore. La Farnesina incontra l’ambasciatore russo. Biden insulta Putin

Un pugno al cuore. Sarebbe stato ucciso con una tecnica propria del Kgb lo storico oppositore di Vladimir Putin Alexei Navalny, in Russia, non dopo…

Locali

Xylella, individuata nuova variante nel Barese. Oggi l’ordinanza per abbattere sei alberi di mandorlo

È stato ribattezzato con il nome di “xylella fastidiosa fastidiosa” il nuovo ceppo della Xylella individuato A Triggiano, in provincia di Bari. Lo ha confermato…

Furti nei negozi in centro a Bari: preso il ladro delle “spaccate”. Sette gli episodi in un mese

L’emergenza “spaccate” a Bari. sono almeno sette i furti e tentati furti, in tutto, che la stessa persona avrebbe compiuto nel giro di un mese,…

Collaudatore 36enne muore sul circuito Porsche di Nardò: la moto si è scontrata in pista con un’auto

Stava collaudando una moto sul circuito Porsche di Nardò, nel Salento, quando si è scontrato con un’auto, con a bordo un altro collaudatore al lavoro,…

Latitante tarantino arrestato in aeroporto a Napoli, stava per volare in Spagna

Un latitante 35enne di Taranto, Giuseppe Palumbo, è stato arrestato dai carabinieri in aeroporto, a Napoli, mentre stava per imbarcarsi su un volo per la…

Made with 💖 by Xdevel