Ascolta Guarda

Cronaca – Disastro ferroviario in Puglia: i consumatori sul piede di guerra

Sul disastro ferroviario del 12 luglio in Puglia si muovono anche le associazioni dei consumatori che hanno chiesto alla Regione Puglia di poter visionare tutti gli atti relativi al contratto di servizio con la Ferrotranviaria, la società che gestisce il binario unico Andria-Corato su ci si sono scontrati frontalmente due treni causando la morte di 23 persone. “Assieme ad altre 10 associazioni pugliesi abbiamo studiato il caso e fatto alcune verifiche”, ha raccontato l’avvocato Antonio Pinto, presidente di Confconsumatori, intervenendo in diretta su Radionorba. “E’ pacifico – ha aggiunto Pinto – che il contratto di servizio tra la Regione Puglia e Ferrotranviaria, nonché la carta di servizio adottata da Ferrotranviaria e anche i decreti ministeriali impongono l’adozione di dispositivi di sistemi di controllo e di sicurezza assoluta nella circolazione dei treni e allora la domanda che stiamo ponendo alla Regione è questa: in tutti i contratti del mondo, laddove ci sia un inadempimento da parte di una delle parti contraenti, si va a verificare se questo inadempimento non legittimi una risoluzione del contratto”. “A noi – ha continuato Pinto – pare davvero strano che dopo una vicenda così grave, così importante non si sia avviato un procedimento amministrativo volto a verificare se la Ferrotranviaria ha violato questi obblighi previsti non genericamente ma specificamente e quindi se ci sono i presupposti per risolvere il contratto, ovviamente affidando poi il servizio con gara a un altro soggetto”. I consumatori intendono approfondire anche la questione delle misure di sicurezza, affidate, nel caso della tratta incriminata, solo al controllo dei capistazione che si scambiavano informazioni vocali. “E’ pacifico – ha spiegato Pinto – che nel momento in cui esistono sul mercato dei servizi e dei dispositivi tecnologici di sicurezza che hanno dei costi non eccessivi rispetto ai numeri enormi di questi contratti di servizio, ci pare opportuno capire se vi siano stati finanziamenti dati per questo scopo. Noi abbiamo potuto verificare che nel 2014 la Regione Puglia ha dato espressamente, con delibera di Giunta regionale, 14 milioni 250 mila euro a Ferrotranviaria per impianti di sicurezza a terra e poi altri sei milioni per impianti di sicurezza a bordo. Ebbene, fermiamoci sui 14 milioni: noi vogliamo sapere, il che ci sembra legittimo, come questi soldi sono stati spesi, vogliamo vedere la rendicontazione che il soggetto privato è tenuto a fare quando utilizza fondi pubblici e quindi vogliamo capire perché su quel binario non c’era uno dei sistemi ormai noti che avrebbero consentito di evitare l’incidente”.

Maurizio Angelillo

Musica & Spettacolo

Ferragnez, in vendita la villa sul Lago di Como

La coppia l’aveva acquistata un anno fa e aveva condiviso con i fan le immagini della residenza da sogno

I 25 anni di “50special” su Radio Norba

Lunedì 27 maggio festeggeremo in diretta il compleanno della canzone inno di una generazione

Yes We Work

 
  Diretta

Top News

Palma di Maiorca, troppo peso e crolla la terrazza di un bar: 4 morti e 16 feriti. Si cercano dispersi

Sono due donne tedesche, una spagnola e un senegalese le vittime del crollo di una terrazza di un locale sulla spiaggia di Maiorca. Le squadre…

Ilaria Salis, primo giorno ai domiciliari: pizza con mamma e papà e all’udienza senza catene

Ha lasciato il carcere di massima sicurezza di Gyorskocsi Utca, a Budapest, dopo 466 giorni di detenzione. Ilaria Salis, attivista 39enne, è ai domiciliari con…

Otto ore davanti ai pm per rispondere a 180 domande, l’interrogatorio di Toti che si difende: “Ho fatto tutto per i liguri”

Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ai domiciliari dal 7 maggio scorso con l’accusa di corruzione e falso, ha risposto ieri in un interrogatorio…

Progresso sociale, maglia nera in Europa per il Mezzogiorno d’Italia. Puglia quartultima

Il Mezzogiorno d’Italia tra le ultime regioni in Europa per le condizioni di miglioramento sociale dei cittadini, peggio fanno solo l’Est Europa e la Grecia.…

Locali

Gambizzato 23enne a Bari, non ha precedenti penali

Un ragazzo di 23 anni è stato raggiunto a una gamba da un colpo d’arma da fuoco. È accaduto intorno alle 19,30 di oggi, venerdì…

Brucia le sterpaglie e disbosca un ettaro di vegetazione, denunciato il proprietario del terreno nel Materano

Con l’accusa di incendio doloso, i carabinieri forestali di Accettura hanno denunciato il proprietario di un terreno privato di Cirigliano, nel Materano, in cui era…

Scossa di terremoto nel mar Ionio settentrionale, trema il sudest della Puglia

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.8 è stata registrata alle 5:29 nel Mar Ionio settentrionale, a sudest della costa meridionale della Puglia. Lo rende…

Il Bari vince a Terni e si salva. Di Cesare, Ricci e Sibilli firmano la permanenza in B

Il Bari giocherà ancora in Serie B. Dopo il pareggio per 1-1 di una settimana fa al “San Nicola”, i biancorossi hanno battuto al “Liberati”…

Made with 💖 by Xdevel