Ascolta Guarda

Esplosione a Sanremo, Garko disperato: volevo salvare quella donna

“Cercavo di entrare, ma le fiamme erano già alte era impossibile entrare nella villetta”. Gabriel Garko è disperato. Alle sue spalle fiamme e fumo. Parla ai primi soccorritori giunti sul posto subito dopo l’esplosione avvenuta alle 8,40 del mattino. Lui è a letto. Viene investito dai detriti del soffitto. Esce dalla camera. Si trova dinanzi a un muro di fiamme che gli impedisce di raggiungere e aiutare l’anziana madre del proprietario della villa, Maria Grazia Guglielmetti, 77 anni. Lo raggiunge Valentina, la sua assistente, anche lei nella villa, è illesa. Fuori vi sono già alcune persone accorse dopo il boato. Garko è sotto choc. Chi lo ascolta non lo riconosce subito. I testimoni parlano di “un ragazzo disperato”, ma appena si scopre che quel ragazzo è l’attore Gabriel Garko, uno dei presentatori che affiancherà sul palco del Festival, Carlo Conti, la notizia si diffonde in un baleno.
L’esplosione nella Villa Le Rose, sulle alture di Sanremo, dove Gabriel Garko aveva deciso di soggiornare, irrompe nella rete. Garko viene ricoverato sotto choc in ospedale. Uscirà qualche ora dopo. Nessuna smentita e nessuna conferma sulla voce che vorrebbe in forse la sua partecipazione al Festival. Nonostante la diagnosi che parla di leggero trauma cranico, causato dal crollo parziale del soffitto, ed escoriazioni diffuse soprattutto sulle braccia e una prognosi di 10 giorni, Garko sul suo profilo Facebook posta, poche ore dopo l’incidente, una foto con la scritta “-9”, meno nove giorni all’inizio del Festival: segno che non ha rinunciato al palco nonostante lo choc dell’esplosione. Nel pomeriggio, una folla di fan dell’attore si raduna dinanzi all’ingresso dell’Ariston, dove sono in corso le prove. Alcuni sventolano la foto dell’attore nella speranza di raccogliere un autografo. Attesa inutile perché l’attore non si fa vedere. Secondo alcune indiscrezioni si sarebbe rifugiato dalla mamma a Riva Ligure. Sulle cause dell’esplosione sono in corso accertamenti. Si pensa a una perdita dell’impianto del gas gpl che avrebbe saturato l’ambiente. A provocare l’esplosione potrebbe essere stata l’anziana padrona di casa, unica vittima, accendendo una sigaretta o i fornelli per preparare la colazione. La donna è stata trovata carbonizzata. Garko e la sua assistente, Valentina, si trovavano al piano terra mentre l’esplosione si è verificata al secondo piano. I carabinieri hanno raccolto le testimonianze del proprietario, del costruttore della villetta, realizzata 20 anni fa, di Garko e di alcuni testimoni. L’intera area, compresa l’auto dell’attore, una Maserati, è stata posta sotto sequestro.
Maurizio Angelillo

Musica & Spettacolo

Mario Biondi omaggia Baglioni

Il 18 aprile esce  “E tu come stai?”

Laura Pausini per “People” è fra 25 donne latine più influenti

Per la rivista: "Ha avuto coraggio e dato voce alla difesa di cause importanti come quella per i diritti umani"

Leggerissime

Chiara Ferragni torna sui social

L’influencer riappare sui suoi profili mostrandosi elegante e raffinata

Il cibo è la prima ricchezza dell’Italia

Il dato in occasione della prima Giornata del Made in Italy. Il vino è la voce principale dell’export

 
  Diretta

Top News

Continua la corsa del prezzo della benzina, quasi 2 euro al litro al self. Stabile il diesel

In continuo aumento il prezzo della benzina, mentre resta stabile il diesel. Dai dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi del Mimit, aggiornati alle 8 del 16…

Copenaghen, incendio distrugge il palazzo della Borsa, crollata la celebre guglia

Un grosso incendio è divampato nell’edificio della Borsa nel centro storico di Copenaghen, risalente al XVII secolo, facendone crollare la famosa guglia alta 54 metri.…

Israele risponderà all’Iran, Teheran: “La replica sarà ancora più forte”. Ma Netanyahu rassicura: “Nessun pericolo per i Paesi arabi”

Netanyahu afferma che “Israele risponderà all’attacco dell’Iran” e Teheran dovrà aspettare “nervosamente senza sapere quando” accadrà. “Qualsiasi aggressione incontrerà una risposta ancora più forte”, minacciano…

Ponte sullo Stretto, arriva un esposto di tecnici messinesi che potrebbe bloccare l’opera

Dubbi sulla regolarità di pareri e documenti presentati per la costruzione del ponte sullo Stretto. Un esposto alla Procura di Messina e alla Corte dei…

Locali

Rogo in appartamento a San Giorgio Jonico, anziano muore carbonizzato

Un uomo di 84 anni è morto carbonizzato a seguito di un incendio divampato nel suo appartamento di San Giorgio Jonico (Taranto). A dare l’allarme…

Scontro frontale sulla provinciale a Canosa di Puglia: un morto e un ferito

Scontro frontale, nel tardo pomeriggio, sulla provinciale 231 all’altezza di Canosa di Puglia, nel Nordbarese. Il bilancio è di un morto e un ferito. La…

Nuova scossa nell’amministrazione di Bari: si dimette il presidente Amiu Puglia

Nuova tegola giudiziaria su Bari. Paolo Pate, presidente di Amiu Puglia, si è dimesso dall’incarico dopo essere stato stato rinviato a giudizio nell’ambito di un procedimento…

Rifiuti nel bosco urbano di Capurso, denunciato un imprenditore leccese

Rifiuti sversati illegalmente nell’area del bosco urbano a Capurso, nel Barese. Il Comune aveva previsto di adibire l’intera a spazi per cittadini, con strutture per…

Made with 💖 by Xdevel