Ascolta Guarda

Ex Ilva, il futuro del siderurgico in bilico tra due sentenze

Dopo il processo, si attende la pronuncia del Consiglio di Stato sugli impianti a caldo

Il giorno dopo la sentenza di primo grado del processo Ambiente Svenduto sul presunto disastro ambientale causato dall’ex Ilva di Taranto durante la gestione dei Riva, dal 1995 al 2012, si cerca di capire quale sarà il futuro dello stabilimento, oggi in mano alla società franco-indiana Arcelor Mittal, al quale dovrebbe affiancarsi lo Stato italiano tramite Invitalia. E qui il condizionale è d’obbligo.

Infatti la Corte d’Assise di Taranto, insieme alla condanna di 26 imputati, ha confiscato gli impianti a caldo del siderurgico. La confisca non diventerà esecutiva fino al terzo grado di giudizio, ma di certo aumenta le incognite che erano già parecchie prima.

Questo perché gli impianti a caldo potrebbero essere fermati per un’altra sentenza, ancor prima del processo sul disastro ambientale. Si attende, a breve, la pronuncia del Consiglio di Stato sulla sentenza del Tar di Lecce che il 13 febbraio scorso ha disposto la fermata dell’area a caldo in ottemperanza all’ordinanza sulle emissioni del sindaco di Taranto Rinaldo Melucci.

Le due vicende legali potrebbero far saltare l’accordo Invitalia-Arcelor Mittal per le condizioni sospensive fissate dal gruppo franco-indiano, ovvero la revoca dei sequestri penali sull’acciaieria e l’assenza di misure restrittive nei confronti di Acciaierie d’Italia o sue consociate.

Se è vero che la Corte d’Assise ha ufficializzato che il siderurgico di Taranto inquina e fa male alla salute, o almeno l’ha fatto fino alla gestione Riva, è anche vero che dà lavoro a oltre 14 mila persone tra dipendenti diretti e indotto ed è il più grande d’Europa.

“Per me prima viene la salute, poi il Pil” ha detto il ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani. “Io ho fatto un piano per togliere il carbone all’altoforno, elettrificarlo e passare subito al gas per abbattere la Co2 del 30%, sperando di essere velocissimi sull’ulteriore passaggio all’idrogeno. Se però non si potrà andare avanti, è ovvio che questa cosa la dovrò fermare” ha detto Cingolani. “Taranto va tutelata a tutti i costi, però le sentenze ci diranno che cosa succederà”.

Intanto il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, ha fatto sapere che la provvisionale di 100 mila euro che la Corte d’Assise ha riconosciuto al Comune sarà investita per la riqualificazione del rione Tamburi. Tutto ciò in attesa del vero risarcimento, quello che il tribunale penale ha riconosciuto, “quando esauriti i tre gradi di giudizio potremo interpellare il tribunale civile” ha spiegato Melucci. I legali del Comune hanno chiesto un risarcimento di 10 miliardi di euro, “che l’ente potrà esercitare nei confronti di alcuni imputati” ha concluso il sindaco.

Gianvito Magistà

Musica & Spettacolo

Levante diventa mamma

L’annuncio che rende felici i fan è arrivato sui social 

La statua di Dalla e Battiato pronta nel 2022

Sarà realizzata a Milo, vicino Catania. Omaggio ai due artisti con lo sguardo verso l’Etna

Sport

Gestaccio ai tifosi, multa per Zaniolo

Il calciatore era a rischio squalifica. Polemiche per la decisione, considerata blanda

 
  Diretta

Top News

Corridoi turistici Covid-free, Speranza firma una circolare per mete fuori dall’Europa

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato una circolare che istituisce, in via sperimentale e con precisi protocolli di sicurezza, corridoi turistici Covid-free per…

Bollette, la maxi-stangata di luce e gas. Da venerdì i rincari, non basta l’intervento del Governo

il governo ha messo sul tavolo tre miliardi e mezzo di euro per evitare la stangata ma non ce l’ha fatta. Oltre alla benzina che…

Strage sul lavoro, cinque morti in un giorno. I sindacati: “Non si può più aspettare”

Una strage: sono cinque i morti sul lavoro in meno di 24 ore. Emanuele Zanin, 46 anni e Jagdeep Singh, 42, hanno perso la vita…

Salvini contro tutti, la Lega si divide tra il segretario e il ministro Giorgetti

E’ guerra interna alla Lega anche sulle amministrative di Roma. “Roma può ripartire dalle periferie e non dai salotti diCalenda”, ha detto Matteo Salvini che…

Locali

Roghi tossici e fuochi pirotecnici sparsi in città, il sindaco di Bari scrive al prefetto: “Intervenire subito, grave escalation”

Roghi tossici, specie nei quartieri Carbonara – Ceglie e Loseto, e fuochi pirotecnici ovunque: sono queste le problematiche su cui il sindaco di Bari, Decaro,…

Nuova aggressione in piazza Mercato, cuore della movida foggiana. Picchiati per un borsello due ragazzi di Lucera

Due persone di 28 anni, provenienti da Lucera, sabato sera sono state aggredite e rapinate in piazza Mercato, cuore della movida foggiana. Entrambe sono state…

Lavori nave S. Marco, la Finanza negli uffici dell’Arsenale di Taranto. Accertamenti disposti dall’Anac, anticorruzione

La Guardia di Finanza, gruppo anticorruzione, su disposizione dell’Anac ha eseguito questa mattina una serie di ispezioni nelle sedi dell’Arsenale e del Comando della stazione…

Covid, 125 nuovi casi in Puglia e 6 decessi. Lopalco: pronti a somministrazione terza dose di vaccino. In Basilicata 32 casi e una vittima

Sono 125 i nuovi casi Covid registrati in Puglia su 13.458 tamponi analizzati nelle ultime 24 ore. Tasso di positività stabile, allo 0,93%. Dei nuovi…

Made with 💖 by Xdevel