Ascolta Guarda

Finalista a Miss Mondo insultata sui social perché lesbica: “Si nascondono ma li denunciamo”

“Cercano di rovinarmi la festa ma non ci riusciranno”. Erika Mattina, tra le 25 finaliste al concorso Miss Mondo Italia, ha raccontato al Corriere della Sera la vita da miss, lesbica e bersaglio degli haters. Erika, 24 anni, di Arona (Novara), aspirante poliziotta, è fidanzata da quasi cinque con Martina Tammaro, 26. Tutte e due attiviste lgbt e antiomofobia, gestiscono su Instagram un profilo da 120mila follower che si chiama @leperledegliomofobi. Gli odiatori, i leoni da tastiera, non solo se la sono presa con lei insultandola con parole omofobe e sessiste, ma soprattutto la accusano di avercela fatta proprio perché lesbica. I ‘ghei’ vengono più tutelati, scrivono. “In questo momento non sto facendo la lesbica attivista – spiega Erika – sto facendo una cosa per me, sono qui da sola e sto vivendo una gioia per essere arrivata alla finale di Miss Mondo Italia, non sto scrivendo un post sul ddl Zan – aggiunge al Corriere – non giustificherei gli haters nemmeno per il ddl Zan ma tirare in ballo l’orientamento sessuale per un concorso di bellezza… Sono più dispiaciuta che arrabbiata”. Ma per Erika sono persone frustrate, lei e la sua fidanzata sono abituate a essere tartassate da mattina a sera. In vece a Gallipoli, dove si trova per la finale del 26 settembre, “nessuno è interessato alla mia omosessualità”. “Non so più quante volte siamo andate dalla polizia. Abbiamo denunciato una settantina di profili, e sono solo i post più gravi e minacciosi. Alcuni sono profili fake, altri non sono rintracciabili, altri ancora spargono odio e poi vengono eliminati. Sono risaliti solo a due identità – spiega la miss – due uomini, un adulto e un ragazzo. L’adulto aveva incitato al bullismo contro di noi da un profilo con nome e cognome vero. Non lo abbiamo mai visto ma durante la causa civile (vinta) lui ha consegnato al nostro avvocato un foglio con scritte le scuse per quello che aveva detto”. Scuse che le due hanno accettato incorniciando il foglietto. Non hanno mai incontrato i loro odiatori, “perché sono codardi, alla fine”. “Fanno i leoni da tastiera finché restano anonimi e protetti dietro uno schermo – commenta – però ci sono capitate situazioni in cui qualcuno se l’è presa con noi per un abbraccio o un bacio. Anche lì: insulti, risatine, una volta un papà ha coperto gli occhi di un bambino perché avevo dato un bacio a stampo a Martina”. Erika prova a farli ragionare, tranne quando si trova davanti a minacce di morte. In quel caso sarebbe meno diplomatica, se se li trovasse davanti. La sua mamma è preoccupata, non dorme la notte. Ma Erika la tranquillizza. il coming out è arrivato “dopo sei mesi che stavo con Martina. Non è stato facile. Ho perso molti amici, giovani ma pieni di pregiudizi”, racconta. “Confido nelle nuove generazioni. Anche in famiglia non è stato facile. I genitori di Martina l’hanno presa bene, i miei hanno fatto più fatica, ma alla fine oggi amano Martina. Le cose possono cambiare”. Poi un messaggio: “A chi crede di non farcela, dico: abbiate fiducia”.

Stefania Losito



Musica & Spettacolo

Domenico Modugno, un nuovo disco a trent’anni dalla sua scomparsa

Si intitola “Come in un sogno di mezza estate” e sarà disponibile dal 24 maggio

Amadeus: “Mai fatto richieste per familiari o contro altri”

Il conduttore parla in un messaggio sui social dopo il suo addio alla Rai

Leggerissime

Il cibo è la prima ricchezza dell’Italia

Il dato in occasione della prima Giornata del Made in Italy. Il vino è la voce principale dell’export

 
  Diretta

Top News

Copenaghen, incendio distrugge il palazzo della Borsa, crollata la celebre guglia

Un grosso incendio è divampato nell’edificio della Borsa nel centro storico di Copenaghen, risalente al XVII secolo, facendone crollare la famosa guglia alta 54 metri.…

Israele risponderà all’Iran, Teheran: “La replica sarà ancora più forte”. Ma Netanyahu rassicura: “Nessun pericolo per i Paesi arabi”

Netanyahu afferma che “Israele risponderà all’attacco dell’Iran” e Teheran dovrà aspettare “nervosamente senza sapere quando” accadrà. “Qualsiasi aggressione incontrerà una risposta ancora più forte”, minacciano…

Ponte sullo Stretto, arriva un esposto di tecnici messinesi che potrebbe bloccare l’opera

Dubbi sulla regolarità di pareri e documenti presentati per la costruzione del ponte sullo Stretto. Un esposto alla Procura di Messina e alla Corte dei…

Funerali Roberto Cavalli a Firenze: da Carlo Conti ad Afef, in tanti per il saluto al celebre stilista

Funerali Roberto Cavalli a Firenze: da Carlo Conti ad Afef, in tanti per il saluto al celebre stilista È il giorno dei funerali dello stilista…

Locali

Ancora un mortale sulla Statale 100 Bari – Taranto, muoiono madre e figlio di 12 anni. Il papà è grave in ospedale

Ancora un mortale sulla statale 100 Bari – Taranto, questa volta all’altezza di San Basilio. Nell’impatto tra un’auto e un camion hanno perso la vita…

Rubavano cinque auto alla settimana nel Nordbarese, in manette 3 andriesi. Un quarto complice è ricercato a Cerignola

Rubavano auto nel Nordbarese, ogni notte, fino a 5 alla settimana. Le auto venivano portate nel Foggiano, a Cerignola, dove un’altra persona si occupava di…

Incidente mortale sull’A14: un morto e un ferito grave nel tamponamento tra tre automezzi

Incidente mortale sull’autostrada A14 tra Molfetta e Bitonto verso Bari. E’ avvenuto all’alba e ha coinvolto tre mezzi, un tir, un’auto e un furgone. Nell’incidente…

Agguato all’alba al rione Japigia di Bari: ferito un 20enne

Agguato a Bari all’alba. Un ragazzo di 20 anni è rimasto ferito mentre si trovava a bordo della sua auto contro la quale sarebbero stati…

Made with 💖 by Xdevel