Ascolta Guarda

FUNIVIA – I controlli sui freni effettuati il 3 maggio scorso

Cauto ottimismo per le condizioni di salute del bimbo sopravvissuto

I controlli sulle centraline idrauliche di frenatura dei veicoli della funivia Mottarone sono stati effettuati molto recentemente, cioè il 3 maggio. Lo ha fatto sapere l’azienda Leitner, responsabile della manutenzione dell’impianto Stresa-Mottarone, sul quale ieri hanno perso la vita 14 persone a causa di una cabina che si è staccata ed è caduta nel vuoto.

Non solo. Tutte le verifiche previste dall’attuale normativa sarebbero state svolte negli ultimi mesi.

Sempre secondo la Leitner, i controlli non distruttivi sui componenti meccanici di sicurezza dell’impianto previsti dalla revisione quinquennale, in scadenza ad agosto 2021, sono stati anticipati tra marzo e aprile; il 18 marzo si sono svolte le prove di funzionamento dell’intero sistema d’azionamento; il 4 e 5 marzo la lubrificazione e i controlli dei rulli e delle pulegge delle stazioni; l’1 dicembre 2020 i ‘finti tagli’, cioè una prova che prevede una simulazione proprio della rottura della fune traente e conseguente attivazione del freno d’emergenza; il 5 novembre 2020 il controllo periodico magnetoinduttivo delle funi traenti e di tutte le funi dell’impianto hanno dato esito positivo.

La Leitner, poi, ha precisato che “i controlli giornalieri e settimanali previsti dal regolamento d’esercizio e dal manuale di uso e manutenzione sono in carico al gestore”.

Intanto c’è cauto ottimismo per le condizioni di salute dell’unico sopravvissuto, un bambino di 5 anni di origine israeliana. Il resto della famiglia, madre, padre, fratellino di due anni e i bisnonni, tutti a bordo della cabina precipitata, sono morti sul colpo.

“La risonanza magnetica non ha evidenziato danni neurologici sia a livello cerebrale sia a livello del tronco encefalico – ha detto il dottore che lo sta seguendo – Questo ci autorizza, nella giornata di domani, a cominciare un cauto risveglio del bambino”.

Per l’incidente la procura di Verbania sta indagando per omicidio plurimo colposo, lesioni colpose e disastro colposo.

Gianvito Magistà

Musica & Spettacolo

Mr. Rain in diretta su Radio Norba

Appuntamento venerdì, 8 marzo, alle 16

Alfa in diretta su Radio Norba

Sarà ospite martedì 5 marzo alle 16

 
  Diretta

Top News

Scambio elettorale politica-mafia a Bari, si dimette la consigliera comunale arrestata

Si è dimessa dal consiglio comunale di Bari Maria Carmen Lorusso, agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta su presunti scambi elettorali politica-mafia, che ha portato all’arresto,…

Derby Cosenza – Catanzaro, scontri in autostrada e 13 agenti feriti

Scontri tra la Polizia e i tifosi del Catanzaro in autostrada. Il bilancio è di 13 agenti contusi. Stando a quanto ricostruito, un gruppo di…

Spiragli di pace a Gaza. Continua la tensione nel Mar Rosso

Ci sono finalmente spiragli per una tregua duratura a Gaza che favorisca un nuovo scambio di prigionieri. Secondo Washington, Israele ha accettato «più o meno»…

Terremoto ai Campi Flegrei avvertito anche a Napoli ma senza danni

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.4 è stata registrata poco dopo le 10 nell’area dei Campi Flegrei, seguita da altri fenomeni di intensità minore.…

Locali

Scontri in autostrada, tifosi del Lecce lanciano bombe carta e fumogeni contro le forze dell’ordine

Scontri in autostrada tra i tifosi del Lecce, di ritorno da Frosinone, e la Polizia. I sostenitori salentini avrebbero voluto vendicare un agguato subito all’andata…

Prestiti a tassi del 400% a Taranto, arrestate 7 persone

 Operazione antiusura a Taranto. La Guardia di Finanza ha arrestato sette persone, 5 in carcere e 2 ai domiciliari. Sequestrati beni per un totale di…

“Siete arrivati in ritardo”, botte agli operatori del 118 a Foggia. Il malato trasportato in ospedale scortato dalla polizia

Calci e pugni agli operatori del 118 perché troppo lenti. E’ accaduto ieri mattina a Foggia. Stando a quanto ricostruito, i sanitari sono stati aggrediti…

Omicidio di mala nel Salento, confessa il killer

Il presunto killer di Antonio Amin Afendi, 33 anni, ucciso a colpi di pistola sabato mattina in pieno centro a Casarano, in provincia di Lecce,…

Made with 💖 by Xdevel